Pagina 236 di 237 PrimaPrima ... 136186226234235236237 UltimaUltima
Risultati da 2,351 a 2,360 di 2368

Discussione: The climate change discussion

  1. #2351
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito

    I due poli non sono fissi ma cambiamento in base alla distribuzione delle masse del nostro pianeta, soprattutto quelle nel sottosuolo. Per tal motivo i terremoti e i movimenti delle placche rappresentano una delle principali cause di spostamento dell’asse terrestre. A questo, però, va ad aggiungersi anche lo scioglimento dei ghiacci che, seppur in modo quasi trascurabile, possono agire sull’angolazione dell’asse terrestre.


    Nella ricerca condotta a Pechino si osserva come dagli anni novanta l’impatto del riscaldamento globale sia diventato sempre più pressante e decisivo: la dispersione di centinaia di miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno negli oceani ha portato i due poli a muoversi in altre direzioni, provocando di conseguenza lo spostamento dell’asse terrestre. Ma per quale motivo? Con la fusione del ghiaccio in grandissime quantità c’è stata una ridistribuzione di quel peso sul resto del pianeta (negli oceani), incidendo di conseguenza (in modo quasi infinitesimale) sull’angolazione dell’asse terrestre.
    In poco più di 40 anni l’asse si è spostato di almeno 4 metri e quel che spaventa di più gli esperti è che la velocità media degli spostamenti è in continuo aumento: tra il 1995 e il 2000 i poli si sono mossi 17 volte più velocemente che tra il 1981 e il 1995.

    “Il declino accelerato [dell’acqua immagazzinata sulla terra] derivante dallo scioglimento dei ghiacci è il principale motore della rapida deriva polare dopo gli anni Novanta”, ha sottolineato il professor Shanshan Deng, che ha guidato il team di ricerca.
    Per il professor Jonathan Overpeck, dell’Università dell’Arizona, negli Stati Uniti “le modifiche all’asse terrestre hanno evidenziato quanto sia reale e profondo l’impatto che gli esseri umani stanno avendo sul pianeta”.
    Ovviamente uno spostamento di 4 metri in 40 anni e 10 metri in un secolo non avranno un impatto tangibile né sul clima né sulla società, ma si tratta di un campanello d’allarme che dovrebbe farci riflettere sul comportamento dell’uomo nei confronti del pianeta.

  2. #2352
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito

    ARTICO AI MINIMI STORICI, ALTRO CHE " TUTTO BENE " !! .. .. .. ,, ,https://www-cdn.eumetsat.int/files/2020-10/vid_il_20_09_25.mp4 -


  3. #2353
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito

    Minimo del ghiaccio marino artico 2020 al secondo più basso mai registrato


    La copertura di ghiaccio marino artico di quest'anno si è ridotta al secondo livello più basso da quando è iniziata la registrazione moderna alla fine degli anni '70. Un'analisi dei dati satellitari della NASA e del National Snow and Ice Data Center (NSIDC) presso l'Università del Colorado Boulder mostra che l'estensione minima del 2020, che è stata probabilmente raggiunta il 15 settembre, misurava 1,44 milioni di miglia quadrate (3,74 milioni di chilometri quadrati). ).
    In inverno, l'acqua di mare ghiacciata copre quasi tutto l'Oceano Artico e i mari vicini. Questo ghiaccio marino subisce modelli stagionali di cambiamento: assottigliamento e contrazione durante la tarda primavera e l'estate e l'ispessimento e l'espansione durante l'autunno e l'inverno. L'estensione del ghiaccio marino estivo nell'Artico può avere un impatto sugli ecosistemi locali, sui modelli meteorologici regionali e globali e sulla circolazione oceanica. Negli ultimi due decenni, l'estensione minima del ghiaccio marino artico in estate è diminuita notevolmente. L'estensione più bassa mai registrata è stata fissata nel 2012 e l'estensione dello scorso anno è stata pari al secondo posto, fino a quest'anno. https://youtu.be/vtM9KTVGFVw

  4. #2354
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito

    Ci sono effetti a cascata nell'Artico, ha affermato Mark Serreze, direttore dell'NSIDC. Le temperature oceaniche più calde erodono il ghiaccio pluriennale più spesso e si traducono anche in ghiaccio più sottile per iniziare la stagione dello scioglimento primaverile. Sciogliersi all'inizio della stagione si traduce in acqua più aperta, che assorbe il calore dal sole e aumenta la temperatura dell'acqua.
    "Man mano che l'estensione della copertura di ghiaccio marino diminuisce, quello che stiamo vedendo è che continuiamo a perdere quel ghiaccio pluriennale", ha detto Serreze. “Il ghiaccio si sta restringendo in estate, ma si sta anche assottigliando. Stai perdendo misura e stai perdendo anche il ghiaccio spesso. È un doppio smacco. "
    La seconda estensione più bassa mai registrata del ghiaccio marino è solo uno dei tanti segni di un clima caldo nel nord, ha detto, indicando le ondate di calore della Siberia, gli incendi boschivi, le temperature più calde della media nell'Artico centrale e il lo scongelamento del permafrost che ha portato a una fuoriuscita di carburante russo.
    Goddard Space Flight Center della NASA, Greenbelt, Maryland

  5. #2355
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito


  6. #2356
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito

    Nell'Oceano Artico, il ghiaccio marino ha raggiunto la sua estensione minima di 1,44 milioni di miglia quadrate (3,74 milioni di chilometri quadrati) il 15 settembre, la seconda estensione più bassa dall'inizio della moderna registrazione dei dati.
    Crediti: Scientific Visualization Studio della NASA
    Minimo ghiaccio marino artico

    LA PROIEZIONE : [ L'UNICO GRAFO VALIDO AI FINI SCIENTIFICI E NON "MANIPOLATO" DA ALCUN SITO ! ]

  7. #2357
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito

    REGIONE ANTARTICA :

  8. #2358
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito


  9. #2359
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito


  10. #2360
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    22,282

    Predefinito


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •