Pagina 1 di 22 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 259

Discussione: Novembre 23': Primizie d'inverno ma con tepori di primavera! Il clima odierno....

Visualizzazione Ibrida

Messaggio precedente Messaggio precedente   Nuovo messaggio Nuovo messaggio
  1. #1
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito Novembre 23': Primizie d'inverno ma con tepori di primavera! Il clima odierno....

    Novembre: il ritorno delle minime atlantiche
    Questo mese potrebbe segnare un cambiamento graduale nel modello meteorologico generale sull’Europa, modelli e analoghi indicano una cresta di alta pressione sull’Europa centrale e una pressione atmosferica inferiore al normale dall’Europa occidentale all’Islanda. Ciò si tradurrà in un rafforzamento della pista di bassa pressione dal Nord Atlantico all’Europa nord-occidentale e alla Scandinavia, e una serie di fronti di passaggio con pioggia e vento, seguiti da schiarite fino al sole e agli acquazzoni. La rotta dominante di bassa pressione da sud-ovest verso la Scandinavia darà un flusso d'aria prevalentemente mite. Questo andamento favorirebbe precipitazioni vicine alle medie stagionali (tra -10% e +30%). Si prevede che le temperature rimarranno più alte delle medie stagionali, comprese tra +0,5 e +1°C per tutto il mese.
    L’alta pressione sembra quindi svilupparsi verso est sul Regno Unito prima di stabilizzarsi sull’Europa nordorientale durante la terza settimana, portando tempo più stabile e secco per un certo periodo, con rischio di gelate notturne. Tuttavia, sembra probabile che durante l’ultimo terzo del mese, un modello più instabile sembri prendere il sopravvento da ovest, poiché il blocco si indebolisce a est e si sviluppano depressioni vicino a ovest. Ciò potrebbe essere legato all’accoppiamento di El Nino con l’atmosfera e al MJO che inizia a muoversi abbastanza rapidamente, portando a un flusso più zonale e a un rafforzamento della traccia di bassa pressione sul Nord Atlantico verso il Regno Unito. Tornano nella media le precipitazioni nella seconda metà del mese al Sud, dopo una prima metà sotto la media. Dopo l'inizio piovoso e una maggiore pioggia nella seconda metà, la Scozia sembra avere precipitazioni ben al di sopra della media entro la fine del mese. Temperature che dovrebbero mantenersi sopra la media nell'ordine di 0,5°C-+1°C entro la fine del mese.

  2. #2
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Sia EC che GFS presentano un'anomalia della depressione media nel nord-ovest della Gran Bretagna, con un flusso generalmente ciclonico nella media. L'UKMO ha una depressione a ovest. Meteo Francia da sola con depressione sopra/vicino all'est del Regno Unito

    Temperature: la EC presenta un'anomalia della temperatura media di +0,5-1°C; GFS e UKMO hanno +1-2C; Meteo Francia media al nord, +0,5-1°C al sud.

    Precipitazioni: media EC e GFS; UKMO e Meteo France leggermente sopra la media (UKMO sopra la media nel SW).

    Fattori che potrebbero contribuire a ottobre, novembre e dicembre più caldi della media e da media a leggermente più umidi della media
    ENSO: rafforzamento di El Nino
    Nel mese di luglio, il ritorno del fenomeno meteorologico El Niño è stato ufficialmente confermato dall'Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM). Gli indicatori oceanici mostrano fermamente uno stato di El Niño. Le temperature della superficie del mare (SST) del Pacifico centrale e orientale continuano a superare le soglie di El Niño. I modelli indicano che è probabile un ulteriore riscaldamento del Pacifico centrale e orientale.

    Durante un periodo di El Niño, la temperatura del mare nel Pacifico tropicale orientale aumenta di 0,5 °C o più al di sopra della media a lungo termine. L’oceano trasferisce parte del calore e dell’umidità in eccesso all’atmosfera. Oltre alla tendenza al riscaldamento globale, un forte El Niño può aggiungere fino a 0,2°C alla temperatura media della Terra. L’anno più caldo mai registrato è stato il 2016, durante un El Niño particolarmente forte.

    Dal 1990, ci sono stati 9 autunni/inverni con El Nino attivo, l'andamento medio della pressione in quegli anni tra ottobre e dicembre è simile al grafico sottostante. Puoi vedere un'ampia zona di bassa pressione sul Nord Atlantico. Questo è un segnale NAO positivo.

  3. #3
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito


  4. #4
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Tuttavia, questo non significa che il tardo autunno e l'inizio dell'inverno miti e umidi si verificheranno quest'anno con lo sviluppo di El Nino, non tutti gli anni con El Nino sono uguali, con una serie di altre influenze che influenzano i modelli meteorologici europei da considerare.

    L’indice mensile Southern Oscillation (SOI) è sceso da -0,3 a -0,8, riflettendo l’indebolimento degli alisei orientali attraverso l’Oceano Pacifico tropicale e il rafforzamento di El Niño.

    L’indice Oceanic Niño Index (ONI +1,1°C) nel periodo giugno-agosto 2023 si è riscaldato fino a raggiungere livelli moderati di El Niño. Questo indice è in ritardo rispetto alle temperature della superficie del mare (SST) in tempo reale, che riflettono condizioni di El Niño da moderate a forti. Si prevede che El Niño continui durante l'inverno dell'emisfero settentrionale (con una probabilità superiore al 95% fino a gennaio-marzo 2024)

    La media del modello dinamico della NOAA prevede un forte El Niño (ONI > 1,5°C) entro questo inverno. Tuttavia, l'attuale sviluppo di El Nino sembra non essersi ancora accoppiato con l'atmosfera, con modelli più simili a La Nina per ora. El Nino potrebbe iniziare ad accoppiarsi con l'atmosfera più tardi in ottobre e certamente all'inizio di novembre, quindi potremmo iniziare a vedere un cambiamento verso correnti a getto più attive e depressioni che si sviluppano sul Nord Atlantico, con condizioni più instabili e umide dopo forse un primo periodo più secco. metà a ottobre.

  5. #5
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Il riscaldamento globale
    Il riscaldamento globale continua a influenzare il Mediterr. e il clima globale. Le temperature globali della superficie del mare (SST) sono state le più calde mai registrate nei rispettivi mesi da aprile ad agosto 2023. Le SST di agosto 2023 sono state anche le più calde a livello globale da quando sono iniziate le registrazioni osservative nel 1850. Anche luglio e agosto 2023 sono stati rispettivamente il più caldo e il secondo -mesi più caldi a livello globale in termini di temperatura dell'aria di 2 metri.

    Il clima del Mediterraneo si è riscaldato in media di 1,48 ± 0,23 °C da quando sono iniziate le registrazioni nazionali nel 1910. C'è stata anche una tendenza verso una maggiore percentuale di precipitazioni derivanti da eventi piovosi di breve durata e ad alta intensità, soprattutto nell'Australia settentrionale. Negli ultimi decenni l’Australia meridionale ha visto una riduzione, dal 10 al 20%, delle precipitazioni nella stagione fresca (da aprile a ottobre). Ciò è dovuto a una combinazione di variabilità naturale su scale temporali decennali e cambiamenti nella circolazione su larga scala causati da un aumento delle emissioni di gas serra.

  6. #6
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    SST calde del Nord Atlantico quest’anno
    Le temperature superficiali del mare (SST) su gran parte del Nord Atlantico sono state eccezionalmente elevate quest'anno in un periodo di rapido riscaldamento iniziato intorno all'inizio di marzo, con le SST del Nord Atlantico più calde di qualsiasi anno dal 1981, fino a 1°C in più rispetto al successivo più caldo. periodo di fine luglio. Le SST del Nord Atlantico sono ancora ben al di sopra della media a settembre. Nei mesi di giugno e luglio, SST eccezionali e ondate di caldo marino associate sono state osservate in ampi settori del Nord Atlantico, soprattutto nella parte nord-orientale a giugno, e SST insolitamente elevate si sono sviluppate anche nell’Atlantico nordoccidentale a luglio.

  7. #7
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito


  8. #8
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Esistono teorie diverse su quale sia la causa di questo aumento delle temperature. Una teoria suggerita è che un vortice subtropicale indebolito possa essere un fattore: il lato orientale del vortice normalmente porta giù l’acqua fredda da nord, a ovest l’acqua calda da sud. Se debole, il lato ovest diventa freddo, il lato est caldo. Anche l’assenza dell’impatto di raffreddamento della polvere sahariana portata dal vento potrebbe aver avuto un ruolo in queste temperature del mare.

    Anche le circolazioni atmosferiche sul Nord Atlantico sono state insolite, forse in parte portando alle SST insolitamente calde in tutto il bacino. L'oscillazione del Nord Atlantico (NAO), definita dalla differenza subtropicale-subpolare nelle anomalie della pressione atmosferica al livello del mare (SLP), riflette l'intensità della circolazione atmosferica a basso livello sul bacino del Nord Atlantico. Valori estremamente bassi di NAO sono coerenti con un picco subtropicale molto debole (Bermuda High) e venti superficiali relativamente stagnanti, che coinvolgono la debolezza del flusso occidentale di media latitudine e degli alisei tropicali-subtropicali orientali. I deboli scambi riscaldano la superficie del mare sottostante principalmente ostacolando il raffreddamento evaporativo, ma favorendo anche il riscaldamento dell’Atlantico tropicale attraverso la riduzione della nuvolosità degli stratocumuli, l’avvezione di polvere sahariana, il rimescolamento dell’oceano superiore e il sollevamento delle coste al largo dell’Africa nordoccidentale.

    La NAO è stata prevalentemente in territorio negativo dall'inizio di giugno, anche se è stata positiva tra la fine di agosto e l'inizio di settembre, prima di tornare negativa da allora.

  9. #9
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito


  10. #10
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Dipolo dell'Oceano Indiano (IOD)
    È in corso un evento IOD positivo. L'indice del dipolo dell'Oceano Indiano (IOD) è stato di +1,45 °C nella settimana terminata il 24 settembre. Questa è la sesta settimana sopra la soglia IOD positiva (+0,40 °C). Le temperature settimanali della superficie del mare (SST) per la settimana terminata il 24 settembre mostrano acque più calde della media vicino al Corno d’Africa. Al contrario, il polo orientale dell’IOD è stato più fresco della media, con una notevole area di acque più fresche che si estende verso sud dalla costa di Giava.

    Gli analoghi di ottobre negli anni con El Nino e IOD positivo indicano una cresta nelle medie sull’Europa occidentale e una depressione sulla Russia nordoccidentale e sulla Scandinavia = potenziale per un clima più secco e stabile. Per novembre, una dorsale di livello superiore sull'Europa centrale e meridionale e una depressione sull'estremo nord dell'Europa e sull'Atlantico settentrionale = mite ma instabile per il Regno Unito, più umido verso nord e ovest. Per dicembre, la dorsale di livello superiore influenza gran parte dell'Europa continentale, ma più forte sull'Europa sud-orientale, la depressione di livello superiore vicino all'ovest della Gran Bretagna = instabile e mite nei mezzi.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •