Pagina 21 di 72 PrimaPrima ... 1119202122233171 ... UltimaUltima
Risultati da 201 a 210 di 713

Discussione: Cambiamenti climatici dell'ultimo mezzo secolo -

  1. #201
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Pag. 12 “S’immagini, per un attimo, che con un miracolo sparissero in un istante tutti gli impianti nucleari, a carbone e a gas dell’Europa e, sempre con lo stesso miracolo, fossero sostituiti da impianti eolici e fotovoltaici di pari potenza a quelli spariti. Sa cosa accadrebbe? Forse Ella non lo sa perché il Suo consigliere non lo ha detto: si fermerebbero sì, i Suoi odiati climatizzatori (che pur tanto sollievo portano alle sofferenze dal caldo e dall’umidità), ma anche i frigoriferi e gli impianti degli ospedali, si fermerebbero le fabbriche e si spegnerebbero tutte le luci”. Errore 14. Ovviamente, gli impianti di energia fossile e nucleare devono essere sostituiti a parità di energia prodotta (e non di potenza). Molti studi già indicano la possibilità di fornire energia elettrica con anche solo vento, sole e idro. In particolare esiste una cosa, evidentemente ignota al Battaglia, che si chiama “accumulo dell’energia”, e consente appunto di accumulare l’eccesso di produzione di energia rinnovabile per restituirla nei momenti in cui quest’ultima non è sufficiente a soddisfare la domanda. L’accumulo è uno dei settori in maggiore fermento nel mondo dell’energia, come si può vedere qui e qui.

    Pag. 12 Proporre che i Paesi poveri usino solo quegli impianti per il proprio fabbisogno energetico, significa negare loro l’energia, cioè significa condannarli alla povertà. Errore 15. Un sistema energetico rinnovabile non implica povertà, che anzi oggi non è certo assente. Anzi, sono proprio i cambiamenti climatici a colpire di più i poveri e a complicare gli sforzi per alleviare la povertà.

    Pag. 12 Proporre, poi, che siano i Paesi ricchi a sostenere l’enorme, quanto inutile, sacrificio economico, significa impoverire le popolazioni di questi Paesi a vantaggio di quella ristretta minoranza che, unica, si avvantaggerebbe del miserabile affare. Errore 16. Cambiare sistema energetico non è inutile e ha molti co-benefici, per la salute delle persone ad esempio.

    I successivi 9 capitoli contengono tante altre sciocchezze, fra cui le solite storielle della Groenlandia dei Vichinghi e della vite coltivata in Inghilterra nel Medioevo. Tralasciando i paragoni insensati, i trucchetti retorici e le 6 figure copia-incollate da qualche documento non scientifico, le affermazioni sbagliate sottolineate sono arrivate alla fine alla ragguardevole cifra di 112 (quasi 4 per pagina!); fra queste alcune clamorose, come quella secondo cui “i fatti hanno registrato nel 2015 una temperatura globale media uguale a quella del 1990” (pag. 21), oppure “L’Europa ha aumentato le sue emissioni del 5% rispetto al 1990” (pag. 37) o che ridurle nel 2020 del 20% rispetto al 1990 è una “missione impossibile” (pag. 34).
    Ora, anche il più sprovveduto degli studenti prima di fare affermazioni di questo tipo in una tesina farebbe una ricerca su google, e con “global temperature 2015” e “GHG Emission Europe” troverebbe in 3 secondi ai primi posti diversi siti che mostrano come le temperature nel 2015 sono state molto più alte che nel 1990, e che le emissioni europee sono già diminuite di più del 20% dal 1990 al 2014.

    Ma questo non può succedere al Prof. Franco Battaglia, che molto probabilmente anche nei prossimi anni continuerà imperterrito a provare a disinformare gli italiani ripetendo il suo mantra trito e ritrito, incurante del clima (e del mondo) che cambia, ancorato alle sue granitiche certezze totalmente sconfessate dalla realtà dei fatti.

  2. #202
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Responses to “Franco Battaglia sbaraglia gli avversari: 112 errori in 31 pagine” !!!

    Una cosa che mi sconcerta in battaglia e tanti altri clima-scettici, e che raramente gli viene fatto notare, è che usano allegramente per i loro deliri i dati del paleoclima ricavati, con grande, lunghissimo e puntiglioso lavoro dai climatologi. Quindi accettano, stimano e divulgano il lavoro climatologico, quando riguarda il passato.

    Ma quando gli stessi climatologi avvertono che quello che sta accadendo oggi è diverso da quello che accadeva in passato, indicano la causa nella CO2 antropica e avvertono dei pericoli futuri se non cambiamo strada, ecco che gli stessi scienziati, per i clima-scettici, diventano improvvisamente dei poveri scemi, che non sanno quello che dicono o peggio si sono messi al servizio delle potenti lobby delle rinnovabili.

  3. #203
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Qui si da' voce a tutti .. .. ,, ivi compreso lo scetticismo..

  4. #204
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Per chi ormai sentisse la mancanza di quella specie in via di estinzione che sono ormai i negazionisti climatici, siamo in grado di annunciare un nuovo evento che si svolgerà martedì 13 novembre a Roma pomeriggio presso l’Università La Sapienza.

    A nove anni dalla mozione negazionista in Senato e dal convegno sul clima senza climatologi in locali della Camera dei Deputati durante il governo di centrodestra, dal titolo dell’evento e dai partecipanti si può ritenere che sarà un’occasione per dare spazio all’anti-scienza e alla disinformazione sul clima.

    L’incontro prevede infatti la partecipazione solo di relatori ben conosciuti su Climalteranti per aver già espresso tante tesi sbagliate sul cambiamento climatico. Sono più o meno sempre loro, un po’ invecchiati, riuniti per promuovere l’imbarazzante libretto “Clima, basta catastrofismo. Riflessioni scientifiche sul passato e sul futuro”, recentemente pubblicato dalla minuscola casa editrice XXImoSecolo, una raccolta di saggi scritti dagli stessi relatori:

    il prof. Franco Battaglia, autore di articoli contenenti numeri record di errori e sempre a secco di articoli scientifici in materia di ambiente o di clima;
    il prof. Uberto Crescenti, geologo da tempo in pensione, pure lui senza pubblicazioni in climatologia ma già fautore di tesi bislacche e di una curiosa lettera al Papa;
    il prof. Nicola Scafetta, autore di molte pubblicazioni stroncate dai climatologi e proponente di teorie sempre diverse e sempre meno credibili (da cui spassosi fallimenti nelle proiezioni delle temperature globali – si veda qui e qui);
    il prof. Mario Giaccio, trascurato finora da Climalteranti per la scarsa risonanza della sua unica fatica in materia “Climatismo: una nuova ideologia”, ennesima versione italiana della disinformazione prodotta negli Stati Uniti;
    Non c’è niente di nuovo sotto il sole, se non il rinnovato dispiacere che un’istituzione che dovrebbe garantire serietà nel trattare importanti questioni scientifiche e politiche dia tuttora spazio a tesi senza fondamento scientifico.

    Non possiamo quindi non riproporre quanto scritto nove anni fa:

    “È curioso che il panel di relatori chiamati a intervenire nella “sessione scientifica” non includa veri esperti della tematica climatica ma sia caratterizzato da una assoluta e ampiamente documentata faziosità e ostinazione nel negare sistematicamente, contro ogni evidenza scientifica, l’esistenza dei cambiamenti climatici e la loro rilevante componente antropica.
    Con una strategia ormai largamente sperimentata, fra i relatori, che si alterneranno nell’incontro organizzato a Roma, sono presenti sì scienziati e docenti universitari ma tutti fondamentalmente privi di una specifica competenza scientifica sulla materia dei cambiamenti climatici: come se non bastasse, salvo alcune eccezioni, i professori e gli scienziati del convegno di Roma sono sostanzialmente privi di pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali non solo sulle tematiche climatiche ma più in generale su quelle ambientali. In quanto tali risultano niente di più che semplici opinionisti, non più autorevoli di un climatologo che pontifica sullo stato di risanamento dei conti pubblici italiani o sulla cura migliore del tumore al cervello.

    Spicca, invece, l’assoluta mancanza di contraddittorio e di rappresentanza di quei pur numerosi climatologi italiani (come Filippo Giorgi, Antonio Navarra e molti altri ancora) che si sono guadagnati con serietà, dedizione e impegno, un ruolo di rilievo nella comunità scientifica internazionale e che contano decine di pubblicazioni scientifiche anche di grande importanza sul tema, nonché la collaborazione proprio con quell’IPCC del quale ora, in questo incontro, si vuole minare la credibilità.”

  5. #205
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Ora uno dei "2" , se ne uscito da poco con la notizia che la siccita' fosse prevista gia' { da lui.. ...??'' ....e in che modo....ce lo spieghi !! } ... .. . che sarrebbero dei FANTOMATICI CICLI PLANETARI A PROVOCARE CALDO COSI' INTENSO E SICCITA'.. .. .. , ,, ,, ​D'EVIDENTE A MIO AVVISO , C'E' SOLO IL . . .. . .DELIRIO DI PERSONE LASCIATE........SOLE IN QUEST'AMBITO E CHE TENTANO DEGLI SCOSSONI DI .. ... ... RISALTO!! NULL'ALTRO .. ... . DI SCIENTIFICO PERLOMENO .. . .. { di patologico ... ... ... ahj voja !!!!! } -

  6. #206
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    CHI C'E' DIETRO LE ... ... .. QUINTE IN REGIA .. ?'' VE LO MOSTRO SUBITO ... . .. .ATTENTI ... ... ... Eeehhh ..... !!! : Il riscaldamento globale? Una "gigantesca fake news". L'aumento delle temperature sul globo terracqueo? Copritevi, "ci aspettano almeno 90/100 mila anni di freddo". Gli uragani? Nessun problema: "Quelli forza 4 non sono aumentati, anzi sono diminuiti". Pillole di negazionismo allo stato puro estratte da due convegni sul clima. Nello stesso giorno, in luoghi diversi ma con più o meno gli stessi protagonisti. Professori che ripropongono in modo seriale le loro bislacche teorie raccolte ora in un libro. Già segnalati in passato per gaffe e stranezze rimbalzate sul web, negazionisti che viaggiano contro ogni evidenza, in direzione ostinata e contraria nonostante le stroncature del mondo scientifico.

    Il primo convegno è stato organizzato dal Movimento 5 Stelle in una sala del Senato. Il secondo dalla Fondazione La Sapienza, nel dipartimento Scienza della Terra dell'Ateneo romano. Il primo è stato contestato. Il secondo pure.
    A Palazzo Madama sono insorti i Verdi. All'università gli studenti, aspiranti geologi: hanno accolto i relatori con fischi, slogan e cartelli. Il rettore Eugenio Gaudio, che pure avrebbe voluto intervenire per un saluto, ha preferito tenersi a distanza di sicurezza.

    In entrambi i casi la "riflessione scientifica" è finita piuttosto male. Gli oratori hanno mostrato slide improbabili, grafici e dati più volte contestati in passato. Tutti contenuti nell'ultima fatica collettiva, il libro "Clima, basta catastrofismi", di Uberto Crescenti, Nicola Scafetta, Franco Battaglia, Mario Giaccio. Tutti insieme, appassionatamente, negazionisti doc. "Crescenti – accusa Il verde Angelo Bonelli - è famoso per aver dichiarato "mi auguro che Trump, con il suo sostegno alle teorie degli scettici, riesca a cambiare qualcosa in tal senso ma ci sono troppi interessi dietro". "L'unica cosa che mi sento di dire è vergogna!", il grido indignato di Bonelli. Perché c'è un fatto che va considerato: dalle scie chimiche, ai vaccini, al negazionismo climatico, il nuovo corso del M5S sulla divulgazione scientifica è ormai in fase avanzata.

  7. #207
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Il primo convegno è stato organizzato dal Movimento 5 Stelle in una sala del Senato. .. .. . .. E CHI POTEVANO ESSERE .. .. . ..???''

    OGGI AD UN PASSETTINO X ESSER FUORI DAL GOVERNO .. .. .. ,, ,, ,

  8. #208
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Molti di questi .... . .. . "personaggi" , perche' non li definieri diversamente perche' non mi paiono essi da altre difinizioni, S'AVVALGONO DEL CONCETTO

    SULL'ENTROPIA E SUE DINAMICHE , PER TENTARE DI SVELARE SECONDO COSTORO IL . .. .. . MISTERO CHE C'AVVOLGE LASSU' IN ALTO .. .. ..Il concetto di "entropia" è piuttosto complesso e per comprendere appieno il suo significato è necessaria almeno una conoscenza di base della termodinamica e della meccanica quantistica; esistono infatti almeno due definizioni rigorose dell'entropia: una definizione macroscopica, fornita dalla termodinamica e una definizione microscopica, fornita dalla meccanica quantistica.

    È possibile comunque dare una spiegazione semplificata dell'entropia, interpretandola come il "grado di disordine" di un sistema. Quindi un aumento del "disordine" di un sistema è associato a un aumento di entropia, mentre una diminuzione del "disordine" di un sistema è associata a una diminuzione di entropia; è necessario però chiarire che il disordine è relativo, e per questo la spiegazione semplificata non è equivalente a quella esatta; ciò però serve a rappresentare il concetto.

    Per maggiore chiarezza, nella figura seguente sono mostrate tre configurazioni dello stesso sistema costituito da 24 oggetti, in cui si ha un aumento di disordine (cioè un aumento di entropia) andando da sinistra a destra e una diminuzione di disordine (cioè una diminuzione di entropia) andando da destra a sinistra.

    E QUINDI TENTANO .. .. . ARTICOLAZIONI CON SAGGI DI SCIENZA A LORO MODO .. .. . DECLINANDO TERMINI E LEGGI DI FISICA CHE .. .. .. .. STORPIANO AD HOC .. .. !!!

    L'ENTROPIA :

  9. #209
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito

    Il concetto di "entropia" è piuttosto complesso e per comprendere appieno il suo significato è necessaria almeno una conoscenza di base della termodinamica e della meccanica quantistica; esistono infatti almeno due definizioni rigorose dell'entropia: una definizione macroscopica, fornita dalla termodinamica e una definizione microscopica, fornita dalla meccanica quantistica.

    È possibile comunque dare una spiegazione semplificata dell'entropia, interpretandola come il "grado di disordine" di un sistema. Quindi un aumento del "disordine" di un sistema è associato a un aumento di entropia, mentre una diminuzione del "disordine" di un sistema è associata a una diminuzione di entropia; è necessario però chiarire che il disordine è relativo, e per questo la spiegazione semplificata non è equivalente a quella esatta; ciò però serve a rappresentare il concetto.

    Per maggiore chiarezza, nella figura seguente sono mostrate tre configurazioni dello stesso sistema costituito da 24 oggetti, in cui si ha un aumento di disordine (cioè un aumento di entropia) andando da sinistra a destra e una diminuzione di disordine (cioè una diminuzione di entropia) andando da destra a sinistra.

  10. #210
    PROF. FISICO ATM- L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Vasto - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,601

    Predefinito


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •