Pagina 7 di 12 PrimaPrima ... 56789 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 70 di 112

Discussione: PRIMA ASSOLUTA: INVERNO '21 /22' - INDAGINE CON L'A.I. , GELO SULL'EUROPA !! [ Ita ]

  1. #61
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    ECCO IL SUPER PC IN USO OGGI --

  2. #62
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Questa e' una mia peculiare specifica mappa , che m'e' risultata dall'analisi a 3 mesi dal 1° d'ottobre 21' -- la condivido unicamente con voi utenti e amici di meteoland- specifico che trattasi di unicita' di proiez. Ma non assolutam. D'affidabilita' certa ma in progression se e allorquando l'analisi si mostrera' concreta nello stabilirsi con hp aleutinico prolungato in autunno e quindi - conseg. Block atl.
    Ultima modifica di METEOLAND; 08 September 2021 alle 18:31

  3. #63
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    FV3 è in grado di risolvere il percorso dei sistemi temporaleschi sulla scala delle contee.
    NOAA sta sviluppando il suo sistema di previsione globale di nuova generazione e al suo centro c'è il nucleo dinamico a volume cubico finito (FV3) che modernizza l'approccio del National Weather Service alla modellazione meteorologica.
    Un nucleo dinamico prende equazioni che descrivono il movimento nell'atmosfera, come l'umidità che viaggia attraverso il ciclo dell'acqua, e le traduce in un linguaggio risolvibile al computer. È il motore di un modello di previsione meteorologica, che tiene traccia di come sta cambiando l'atmosfera terrestre e del tempo che potrebbe svilupparsi di conseguenza, ma non ha tutte le parti necessarie per fare una previsione. Ogni modello ha bisogno di tre parti fondamentali: un nucleo dinamico, un insieme di equazioni fisiche che rappresentano i processi meteorologici e dati sulle condizioni atmosferiche reali prima della previsione.
    La complessità e la portata delle previsioni meteorologiche numeriche significano che anche i supercomputer sono essenziali per le previsioni. E man mano che la potenza del computer aumenta con ogni nuova generazione, i modelli meteorologici migliorano esponenzialmente insieme a loro.
    L'attuale Global Forecasting System (GFS) del National Weather Service è stato il fondamento della nostra suite di modelli meteorologici per oltre 30 anni. Ma in tutto questo tempo, la tecnologia è migliorata e gli scienziati hanno trovato nuovi approcci all'elaborazione dei dati. NOAA Research ha preso le misure necessarie per sostituire i componenti del GFS con processi più nuovi, più efficienti e più accurati.
    FV3 è il primo passo. È stato sviluppato nel laboratorio di fluidodinamica geofisica della ricerca NOAA inizialmente per alimentare modelli climatici ed è stato poi adattato per previsioni meteorologiche globali dettagliate. NWS ha scelto FV3 come nucleo dinamico del nuovo GFS in parte perché utilizza meno risorse del computer rispetto ad altre opzioni. FV3 offre una precisione senza precedenti alle previsioni in tre modi importanti:

    • Utilizzo del computer: FV3 è progettato per adattarsi in modo efficiente alle risorse disponibili su qualsiasi supercomputer per immagini più veloci e ad alta risoluzione. L'attuale GFS, sviluppato prima dell'era dei computer ad alta velocità, non è in grado di fornire informazioni così dettagliate. Anche se funzionasse su un computer con maggiore potenza di elaborazione, non funzionerebbe più velocemente.


    • Equazioni verticali: FV3 utilizza equazioni verticali per eseguire lo zoom verso il basso senza limiti su scale locali e fornire immagini delle fluttuazioni dell'aria dall'alto verso il basso, consentendoci di risolvere i temporali e i loro venti ascensionali. I modelli più vecchi presumono che l'atmosfera sperimenti forze uguali dall'alto e dal basso. Questa ipotesi può fornire una previsione accurata su vaste aree, ma non è in grado di vedere i venti fluttuanti su piccola scala che possono portare a condizioni meteorologiche avverse.
    • Rappresentazione: FV3 rappresenta il tempo attraverso i punti nelle celle della griglia collegate, quindi può risolvere il tempo che si presenta in forme irregolari. L'attuale GFS rappresenta tutte le condizioni atmosferiche come onde. Ha avuto successo nella modellazione su larga scala, ma i fenomeni meteorologici non sempre seguono i modelli delle onde a livello locale. Ad esempio, i temporali e i fronti freddi hanno spigoli vivi che una forma d'onda non può catturare completamente.

  4. #64
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    N.B. - Non clikkate sui link in azzurrino se non x legger le @info e .. . .STOP ! Sono elementi in Copyright assoluto e possono bloccare il server -

  5. #65
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito


  6. #66
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Esem.- Immagine in Copyright [ della quale ho l'autorita' in esclusiva d'utilizzo con lic. n° 085 40 66 49 - ]

  7. #67
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Esempio di map di precipit. prevista -

  8. #68
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    15,892

    Predefinito

    Intanto buone notizie sul fronte ENSO, confermata al 70% la Nina per tutto l'inverno:
    https://www.cpc.ncep.noaa.gov/produc...y/ensodisc.pdf

  9. #69
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    QUESTA E' UN 'ANTEPRIMA ASSOLUTA : ATTENZIONE PER QUEST'INVERNO 21' /22' : VI [ci..] SORPRENDERA' !!!!!!

  10. #70
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    L'EFFETTO NINA QUEST'INVERNO SARA' DETERMINANTE - QUESTA CAUSA INFLUENZERA' L'ANDAMENTO DEL JET P. , IL QUALE SARA' PROPENSO A SCENDER MOLTO PIU' IN BASSO DEL NORMALE -

    Dicembre 2021 - le prime due decadi (1/20) del mese si caratterizzeranno per condizioni meteorologiche piuttosto stabili e con frequenti episodi di alta pressione e/o correnti zonali dovuti alla conseguenza di un Canadian Warming. Temperature sopra la media.

    l’ultima decade del mese (20/30) potrebbe veder risolta l’anomalia precedente e ci attendiamo un’importante azione della wave2 con l’instaurarsi di tempo prettamente invernale, un’alta pressione ad ovest dell’Italia che tenderà a puntare verso nord-est. Incursione fredda di origine continentale con azioni depressionarie su medio-basso tirreno. Le aree centrali in questo senso potrebbero risultare le più penalizzate con possibile area di convergenza sulle stesse tra aria più calda meridionale e molto fredda continentale.

    Gennaio 2022 -

    la prima decade del mese (1/10) del nuovo anno vedrà una figura di alta pressione piuttosto forte posizionata ad ovest del nostro Paese ed in particolare sulla penisola Iberica. In questa fase riteniamo assai probabili inneschi freddi dal rodano con l’instaurarsi di basse pressioni sul tirreno settentrionale favorendo anche nevicate a quote basse o di pianura sulle regioni settentrionali. Tale fase, conseguentemente, potrebbe vedere venti piuttosto miti da sud altrove.
    Nella parte centrale e conclusiva del mese (15/30) andrebbero a delinearsi due scenari. Il primo probabilmente a cavallo della metà del mese con condizioni meteorologiche più stabili dovuti ad una probabile fase di alta pressione ed il secondo, intorno agli ultimi giorni del primo mese del nuovo anno nel quale una nuova forzante della wave2 favorirebbe l’espansione dell’alta pressione ad ovest e la discesa di aria molto fredda da est con minimo verso l’egeo e probabili nevicate a quote basse o in pianura in adriatico.
    ​[ Proiez. di sintesi con affidab. ancora percentualizz. al 30% in fase analitica d'esaminazione, non congrua per proggettare attivita' montane e-o di qualsiasi type invernali , specie all'aperto ] -

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •