Pagina 23 di 37 PrimaPrima ... 13212223242533 ... UltimaUltima
Risultati da 221 a 230 di 363

Discussione: PRIMA ASSOLUTA: INVERNO '21 /22' - INDAGINE CON L'A.I. , GELO SULL'EUROPA !! [ Ita ]

  1. #221
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito


  2. #222
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito

    Abbiamo utilizzato lo stesso profilo rawinsonde ottenuto il profilo dell'11 gennaio 2015 ad Amarillo e ripetuto il test di sensibilità per RH, mantenendo costanti i campi di temperatura e vento, ed eseguito questo test nell'intervallo da -10% a +10% con incrementi dello 0,2%. I valori perturbati per RH sono stati utilizzati per calcolare l'umidità specifica, q , che è stata poi utilizzata per calcolare θ υ e per calcolare il BLD seguendo l'Eq. (1) . Gli impatti del cambiamento di RH sono illustrati nelle Figg. 1c e 1d . Come per la temperatura, la variazione dell'UR di ±10% non ha avuto un impatto significativo sul BLD in questo particolare giorno.
    Abbiamo eseguito test di sensibilità simili per le componenti del vento zonale e meridionale nell'intervallo da -5 a +5 ms -1 con incrementi di 0,1 ms -1 utilizzando questi valori perturbati nell'Eq. (1) mantenendo costanti i campi di temperatura e umidità. L'impatto della variazione di u sui profili Ri b è illustrato nelle Figg. 1e e 1f , e l'impatto di variare υ è mostrata in Figg. 1 g e 1 ora . In questo giorno particolare, variazioni di u e υ avuto un impatto più significativo variando le quantità termodinamiche sulla Ri bprofili e quindi ha portato a errori BLD, che definiamo δ BLD, di ~100 m.

  3. #223
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito


  4. #224
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito

    iL RISULTATO DELL'ANALISI , PER RIASSUMERE E SINTETIZZARE ANCHE PER I MENO EXPERT OVVIAM., E' CHE ,FLUSSI CALDI INIZIERANNO A MEDIA SCADENZA A SOLLEVARSI VERSO L'ALTA ATMOSFERA , QUINDI TROPO E POI STRATSF. , DA FINE NOVEMBRE I AVANTI IN AREA PACIFICA EQUATORIALE COME BEN MOSTRA L'ULTIMA IMMAGINE DEL GRAFICO SOPRA --

    LE REAZIONI PERO' SULLA COLONNA DEL VORTEX POLARE SARANNO VISIBILI SOLTANTO A CINQUE /SETTE GG. DAGLI EVENTI [ 5 -7 gg. ] -
    QUESTO PERCHE' SARA' POSSIB. MEGLIO DETERMINARE TUTTE LE DINAMICHE DELLA STRUTTURA [ POLAR VORTEX] DELLE SUE EVOLUZIONI E DGLI EVENTUALI STRATWARMING , CHE CI SARANNO SICURAMENTE .

    E CE NOI SEGUIREMO CON MAX. PRECISIONE ed AFFIDABILITA' PER DARVI LE PREVISIONI MIGLIORI -

    Grazie dell'Attenzione -

  5. #225
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito


  6. #226
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    15,980

    Predefinito

    OUTLOOK IRI:
    La Nina sarà in auge sino alla prossima primavera, tutti i gm sono concordi, nessuna anomalia precipitativa tranne che sulla Sicilia e parte dell'estremo nord ovest;

    anomalia termica postiva su tutto il comparto Europeo con punte record sulla Sicilia, sottomedia sulla Puglia......francamente direi improbabile, ma ve ne diamo conto, ribadiamo la forte dinamicità dell'onda P con conseguente caos modellistico che fa scadere di molto l'affidabilità, seguiamo il tutto per step di quindici giorni come facciamo da tempo con buoni risultati.
    Ultima modifica di Fulvio; 24 October 2021 alle 12:47

  7. #227
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito



    Figura 1 Grafici di verifica per le previsioni di anomalia SST nella regione NINO3.4 che mostrano (a) bias e (b) RMSE corretto per bias per S4 e SEAS5. La previsione a lungo termine (fino a 7 mesi, prodotta mensilmente) è indicata dalla linea continua, e la previsione a lungo termine (fino a 13 mesi, prodotta solo trimestralmente) è indicata dalla linea tratteggiata. Sono incluse tutte le date di inizio della nuova previsione nel 1981-2016, per un totale di 432 date per le previsioni a 7 mesi e 144 date per le previsioni a 13 mesi.

  8. #228
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito


  9. #229
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito

    SEAS5 è una mossa verso un approccio senza soluzione di continuità alle previsioni su tutte le scale temporali presso ECMWF. Il nostro obiettivo iniziale è, per quanto possibile, ridurre al minimo il numero di configurazioni IFS utilizzate e garantire che il modello venga eseguito in modo coerente su tutte le scale temporali. SEAS5 è quindi configurato in modo quasi identico al ciclo 43r1 dell'ENS a portata estesa. Ci sono alcune piccole differenze che sono state incluse a causa della loro rilevanza o importanza percepita per le previsioni a lungo termine. In SEAS5 la forzatura dell'aerosol di solfato troposferico ha una variazione temporale decennale, utilizzando gli stessi valori di ERA5. L'aerosol di solfato si è notevolmente ridotto in Europa negli ultimi 30 anni, mentre è aumentato in regioni come la Cina e l'utilizzo di una climatologia attuale per tutte le ri-previsioni influenzerebbe leggermente la loro accuratezza, e quindi la calibrazione delle previsioni in tempo reale. In futuro dovrebbe essere possibile trovare un trattamento unificato degli aerosol di solfato variabili nel tempo per tutte le nostre configurazioni di previsione. SEAS5 utilizza anche lo stesso trattamento dell'aerosol vulcanico variabile nel tempoutilizzato in S4: persistenza smorzata di una specificazione altamente semplificata di uno stato iniziale. In linea di principio, questo metodo ci consente di rispondere in tempo reale a qualsiasi grande eruzione vulcanica: aggiungiamo semplicemente una stima della profondità ottica dell'aerosol di un grande vulcano dopo che è avvenuta. Sebbene le previsioni prima dell'eruzione non saranno valide, abbiamo una certa capacità di regolare il sistema in tempo reale per prevedere l'impatto previsto una volta che l'eruzione si è verificata.

  10. #230
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,408

    Predefinito

    Un'ultima differenza rispetto all'ENS è che la resistenza dell'onda di gravità tropicale non orografica è stata risintonizzata per garantire un'evoluzione di fase ragionevole dell'oscillazione stratosferica quasi biennale (QBO). Questa risintonizzazione, che dipende dalla risoluzione, è stata ora applicata all'ENS. Questo è un esempio di come ci aspettiamo che funzioni il nostro approccio senza soluzione di continuità: anche se le stesse scelte di configurazione (ad esempio la risoluzione orizzontale e verticale o il bilanciamento delle risorse tra le diverse parti del modello del sistema Terra) potrebbero non essere del tutto ottimali per tempi di previsione diversi , riducendo il numero di configurazioni effettive possiamo diventare più efficienti nell'individuare e risolvere i problemi, a vantaggio della qualità previsionale in tutte le tempistiche.

    Un'ultima modifica importante è che, sebbene la verifica venga effettuata utilizzando l'intero periodo di ri-previsione 1981-2016, i grafici di campi come 2 m di temperatura e precipitazioni vengono presentati come anomalie relative al periodo 1993-2016 più recente. Questo per garantire che le anomalie rimangano rilevanti nel contesto del cambiamento climatico. Le temperature (e alcuni altri campi come l'altezza geopotenziale) sono cambiate sufficientemente negli ultimi 36 anni affinché i valori medi stagionali siano quasi sempre caldi rispetto ai primi anni del periodo di ri-previsione. Il risultato è che troppo spesso le previsioni di temperatura sono che sarà sempre essere caldo ovunque, relativo a un passato sempre più lontano

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •