Pagina 43 di 47 PrimaPrima ... 334142434445 ... UltimaUltima
Risultati da 421 a 430 di 466

Discussione: GENNAIO 21 : Partenza col freddo ..?'

  1. #421
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    Ah, ho capito scusa tu intendevi l'Azzorriano .....allora è ok, pardon ....[ sai com'è sono in aula e talvolta mi chiedono robe...]

  2. #422
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    Giusto, quindi Fabio, sei giunto a chi comanda le operazioni ... .. .chi ....

  3. #423
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Mercato S.Severino-SA 150 m.slm
    Messaggi
    1,125

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Andrew Visualizza Messaggio
    Quindi cosa comanda il tempo in questo frangente ma soprattutto direi ad una quota che non e' quella dei 10 hpa.. .. ?''
    Comanda la modulazione rossby e la sinottica che ne consegue. Riaguardo all'asse nord sud quello deve verificarsi sull'oceano Atlantico e se punta l'Islanda, sull'Europa centrale si ha una discesa artico marittima, in un secondo momento l'Hp può puntare verso nord est e in tal modo la discesa fredda si continentalizza provenendo o dall'artico russo (es mar di Kara) o dalla Russia continentale.

  4. #424
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    Esatto, per cui dobbiamo d'ora in avanti guardare a questa perche' come dicevo del freddo c'è in zone come la Siberia o la Greenland ma è la configurazione dettata dal movimento dell'onda che puo' spingerla verso di noi o in altre aree emisferiche.

    E cmq, bravo.

  5. #425
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    25 / 28 Gennaio : altra intrusione dall'Artico :

  6. #426
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Dec 2020
    Località
    ACUTO - FR -765 mt.s.l.m.
    Messaggi
    113

    Predefinito

    Predefinito
    Buongiorno andrew perciò la vorticita relativa accentuata e dovuta a zone anticiclonica che si spinge a nord provocando i cut off? Ho capito male?la vorticita planetaria dei flussi da ovest verso est in quali casi cambia direzione da est verso ovest?

  7. #427
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Francesca Visualizza Messaggio
    Predefinito
    Buongiorno andrew perciò la vorticita relativa accentuata e dovuta a zone anticiclonica che si spinge a nord provocando i cut off? Ho capito male?la vorticita planetaria dei flussi da ovest verso est in quali casi cambia direzione da est verso ovest?

    Si dice vorticità planetaria o vorticità ambientale la vorticità associata al moto di rotazione di un pianeta. Se il pianeta ruota su se stesso con velocità angolare {\displaystyle \Omega }, a una certa latitudine {\displaystyle \Phi } la superficie ruota con velocità angolare {\displaystyle \omega =\Omega \sin(\Phi )}[1].

    Quindi un fluido a riposo ha una vorticità perpendicolare alla superficie del pianeta e con modulo f dato da:
    {\displaystyle f=2\omega =2\Omega \sin(\Phi )}Spesso in climatologia e in meteorologia si considera la vorticità totale, chiamata anche vorticità assoluta, come somma di due contributi: la vorticità planetaria e la vorticità relativa alla superficie della Terra:
    {\displaystyle \zeta _{abs}=f+\zeta _{rel}}Questa espressione è comoda perché rende conto del fatto che quando un fluido si sposta in direzione meridionale, cioè nella direzione Sud-Nord, la vorticità planetaria cambia, e conseguentemente cambia la vorticità relativa, in modo che la somma dei due termini soddisfi la condizione di conservazione della vorticità potenziale. Se per esempio un vortice si sposta verso Nord la vorticità ambientale aumenta, e la vorticità relativa diminuisce, in modo che la loro somma resti uguale.

  8. #428
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    Una carta che mostra la veloc. relativa sull'area centrale del Mediterr. e l'Italia :

  9. #429
    FISICO DELL'ATMOSFERA, RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    20,982

    Predefinito

    Convergenza e divergenza sono assai importanti in quanto legati ai moti verticali. Consideriamo una zona vicino al suolo in cui vi sia convergenza. L'aria che giunge, non potendosi accumulare indefinitamente e non potendo muoversi verso il basso (a causa della presenza del suolo) inizierà a salire. I moti ascendenti arriveranno al più fino al limite della troposfera, dove la tropopausa stabile rappresenta un limite invalicabile. Qui si avrà divergenza orizzontale e l'aria si allontanerà dalla colonna di atmosfera considerata. Ma in questo modo, tramite i moti ascendenti, si avrà un calo di pressione al suolo che a sua volta genera convergenza, richiamando aria nei bassi strati. Lo stesso fenomeno si può vedere partendo da una divergenza in quota, la quale, sempre per conservazione della massa, richiama aria dai bassi strati. La risalita di aria produce un calo di pressione al suolo e conseguente convergenza. In questo modo alla convergenza o divergenza a grande scala è associato un moto verticale ascendente responsabile del maltempo. Si può fare il discorso inverso per moti verticali discendenti associati al tempo buono.Come verrà mostrato nella descrizione delle carte a 200-300 hPa, la divergenza in quota legata alla corrente a getto è responsabile della formazione dei cicloni extratropicali
    La vorticità può essere intuitivamente vista come la rotazione, lo spin di un fluido. Per convenzione è positiva la vorticità di un fluido che ruota in senso antiorario (ciclonico), negativa se la rotazione avviene in senso orario (anticiclonico). La vorticità viene quindi individuata da isoipse curve e in tal caso è tanto maggiore quanto più è accentuata la curvatura. Inoltre si genera vorticità anche a causa di shear di vento, ovvero quando l'intensità del vento varia nella direzione perpendicolare al vento stesso (vedi figure). La somma di questi due contributi si chiama vorticità relativa. Un ultimo contributo alla vorticità è legato alla rotazione terrestre. Questo contributo, noto come vorticità planetaria, è massimo ai poli e nullo all'equatore. Una massa d'aria che si muove verso il polo nord aumenta la sua vorticità planetaria. Vorticità relativa e planetaria si sommano per dare la vorticità assoluta.

  10. #430
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Dec 2020
    Località
    ACUTO - FR -765 mt.s.l.m.
    Messaggi
    113

    Predefinito

    Grazie andrew... si capisce che da quello che spieghi dietro oltre alla passione c e anche dedizione e sacrificio..

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •