Pagina 1 di 20 12311 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 198

Discussione: INVERNO 2020/21' - 1A IPOTESI CON SUPPORTO A.I. [ Non č una tendenza.....ancora! ]

Visualizzazione Ibrida

Messaggio precedente Messaggio precedente   Nuovo messaggio Nuovo messaggio
  1. #1
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito INVERNO 2020/21' - 1A IPOTESI CON SUPPORTO A.I. [ Non č una tendenza.....ancora! ]

    Bentrovati, facciamo una sorta di prova con l'ausilio algoritmico del MACHINE LEARNING su tre [ 3] ipotesi per l'inverno focalizzandoci pero' su d'una di esse , per avere maggior affidabilita' ed anche perche' la scelgo in base agli INDEX con i valori che mi danno attuali e in proiez. allo stato odierno.

    Dunque cosa abbiamo : innanzitutto come molti di voi sapranno, una fase ENSO nettamente proiettata al ribasso e come ho avuto modo d'accenno in altro thread, cio' secondo uno studio piuttosto recente [ Cassou et Al.* ] questo comporta un'interazione col prox. Inverno in sede Europea da non trascurare. Probabile quindi una stagione piu' fredda della trascorsa.. ..?'

    Da talune indicazioni emergerebbe addirittura che il famoso film 2012, si potrebbe quest'anno correggere in "2021"...! Gia' ma perche'.. .. ..,,,
    In primis, difficile dopo un assetto configurativo della struttura Polare cosi' compatto, averne 2 di seguito , la STATISTICA, specie in condizioni cosi' diverse, [ FASE ENSO ] non lo indica.....

    In 2° luogo, poiche' l'espressione a livello EMISFERICO in quest'Estate soprattutto dall'altro cantone Atlantico [ USA ] ha avuto i suoi aspetti "feroci" in termini caldi, supporre che diversi HEAT FLUX muoveranno nella stagionalita' pertinente i loro movimenti verso il POLAR VORTEX, non č supporre qualcosa di fantasioso ma.. ... ... DI MOLTO CONCRETO ! Per cui vediamo .. .. .. ,,, ,,
    INNANZITUTTO UN GRADIENTE BARICO ELEVATO :
    PUO' CONDURRE A CONDIZIONI SIMILI........ED IL "CORE" DELL'INVERNO [ GENN. FEBBR.] POTREBBE MOSTRARE QUESTA CONFIGURAZ. BARICA : POI COME DETTO , GLI HEAT FLUX POTRANNO CAUSARE QUESTO SCENARIO : A QUESTA 1A IMPRESSIONE IPOTETICA, FARANNO SEGUITO SIA GLI AGGIORNAMENTI CHE LA VERA TENDENZA SULL'INVERNO 20'/21', SPERANDO D'AVERVI FATTO COSA GRADITA CON L'ANTICIPAZIONE ODIERNA CHE SOTTOLINEO VUOL ESSER SOLO UNA TRA 3 IPOTESI CHE POI APPROFONDIREMO. Grazie - A. Fis. dell'Atmosfera -

    *= Christophe Cassou č un climatologo, ricercatore al CNRS di Tolosa. Si occupa dello studio del cambiamento climatico e della sua prevedibilitā da un punto di vista meteorologico.
    Ultima modifica di Andrew; 17 August 2020 alle 10:24

  2. #2
    ESPERTO L'avatar di PaoloCH
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Localitā
    Godo di Russi (Ravenna) 13 mt. s.l.m.
    Messaggi
    273

    Predefinito

    Cosa graditissima Andrew!!! Questa prima ipotesi č molto affascinante e ci lascia con molte speranze. Attendiamo e valutiamo anche le altre ipotesi al vaglio sperando vivamente di poter rivivere finalmente un vero inverno!! Grazie delle anticipazioni!!
    Una buona domenica a tutti voi!

  3. #3
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito

    L’indice SOI descrive il ciclo dell’ENSO un po’ grossolanamente, perché fa uso solo delle anomalie di pressione al suolo tra Thaiti e Darwin.
    L’Indice pių completo che descrive i cicli El Niņo e La Niņa č il moderno MEI (Multivariate ENSO Index) , in quantosintetizza le anomalie di ben 6 parametri fondamentali del Pacifico Tropicale :
    1. Pressione al Livello del mare
    2. Componente lungo i meridiani del vento
    3. Componente lungo i paralleli del vento
    4. Temperatura superficiale delle acque
    5. Temperatura dell’aria
    6. Copertura nuvolosa del cielo
    Valori del MEI maggiori di +0,5 per un periodo di tempo di 4-5 mesi consecutivi suggeriscono che č agli arbori un episodio di El Niņo e se si supera la soglia di +1,2 l’episodio viene considerato di forte intensitā (Niņo Strong). Stesso discorso vale per i valori negativi, tipici degli eventi di La Niņa : valori del MEI inferiori di -0,5 suggeriscono che č agli arbori un episodio di La Niņa e se si supera la soglia di -1,2 l’episodio viene considerato di forte intensitā ( Niņa Strong). L’indice MEI lo troviamo rappresentato qui in basso. Notiamo che attualmente siamo in una fase negativa con valori ormai prossimi o inferiori ai -0,5 da qualche mese :
    Andamento del Multivariate Enso Index (MEI) Fonte : NOAA
    Attualmente quindi siamo molto vicini all’inizio di una fase di La Niņa che potrebbe affermarsi nel corso dell’inverno in caso di ulteriori valori negativi di MEI e SSTA.

  4. #4
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito

    e una domanda : “Quanto puō durare mediamente un fenomeno di La Niņa o El Niņo ?” Si puō osservare solo consultando il MEI?
    Un episodio di El Niņo e di La Niņa ha una durata media di circa 10-14 mesi e, per poterlo individuare e quantificare oltre al MEI, č importante, difatti analizzare in simultanea, anche la disposizione delle SSTA (Sea Surface Temperature Anomalies), ovvero le anomalie delle temperature superficiali del Pacifico, non potrebbe essere altrimenti dato che i fenomeni di El Niņo o La Niņa risultano essere anomali riscaldamenti e raffreddamenti delle acque superficiali marine del Pacifico. L’indice pių completo resta il moderno MEI, tuttavia consultare anche il solo quadro delle SSTA in simultanea puō rivestire la sua importanza.
    Andamento delle SST negli ultimi mesi nelle 4 regioni Nino. Fonte : NOAA
    SSTA minori di -0.5 per un periodo superiore ai 5 mesi : La Niņa
    SSTA maggiori di +0.5 per un periodo superiore ai 5 mesi : El Niņo
    Per l’analisi della SSTA, il Pacifico Tropicale č stato suddiviso in 4 regioni appartenenti ad aree geografiche differenti:
    Nino 1 : 80°W-90° W e 5°S-10° S
    •Ninõ 1+2 : 80°W-90° W e 0-5°S
    •Ninõ 3 : 90°W-150°W e 5°N-5°S
    •Ninõ 4 : 150°W-160°E e 5°N-5°S
    •Ninõ 3.4: 120°W-170°W e 5°N-5°S
    La zona Ninõ 3.4 č la regione pių da tenere in considerazione per la variazione meteo-climatica dell’area del Mediterraneo. Come possiamo notare sia dal MEI e sia dalle SSTA da qualche mese abbiamo una fase negativa di entrambe. Attualmente quindi siamo molto vicini all’inizio di una fase di La Niņa che potrebbe affermarsi nel corso dell’inverno in caso di ulteriori valori negativi di MEI e SSTA.
    Nel prossimo appuntamento andremo a chiudere la trattazione delle Teleconnessioni Oceaniche andando a scoprire cosa č la PDO (Pacifical Decadal Oscillattio) e l’AMO (Atlantic Multidecadal Oscillation). L’indice SOI descrive il ciclo dell’ENSO un po’ grossolanamente, perché fa uso solo delle anomalie di pressione al suolo tra Thaiti e Darwin.
    L’Indice pių completo che descrive i cicli El Niņo e La Niņa č il moderno MEI (Multivariate ENSO Index) , in quantosintetizza le anomalie di ben 6 parametri fondamentali del Pacifico Tropicale :
    1. Pressione al Livello del mare
    2. Componente lungo i meridiani del vento
    3. Componente lungo i paralleli del vento
    4. Temperatura superficiale delle acque
    5. Temperatura dell’aria
    6. Copertura nuvolosa del cielo
    Valori del MEI maggiori di +0,5 per un periodo di tempo di 4-5 mesi consecutivi suggeriscono che č agli arbori un episodio di El Niņo e se si supera la soglia di +1,2 l’episodio viene considerato di forte intensitā (Niņo Strong). Stesso discorso vale per i valori negativi, tipici degli eventi di La Niņa : valori del MEI inferiori di -0,5 suggeriscono che č agli arbori un episodio di La Niņa e se si supera la soglia di -1,2 l’episodio viene considerato di forte intensitā ( Niņa Strong). L’indice MEI lo troviamo rappresentato qui in basso. Notiamo che attualmente siamo in una fase negativa con valori ormai prossimi o inferiori ai -0,5 da qualche mese :
    Andamento del Multivariate Enso Index (MEI) Fonte : NOAA







  5. #5
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Localitā
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    15,160

    Predefinito

    ATTENDIBILITA' SCARSA:

  6. #6
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fulvio Visualizza Messaggio
    ATTENDIBILITA' SCARSA:
    Eh si, purtroppo del modello ancora al 30-35 %

  7. #7
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito


  8. #8
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito


  9. #9
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Localitā
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    19,097

    Predefinito

    AD OTTOBRE [ 1A DEC. ] FAREMO UN ANALISI CON L'AUSILIO DELL'ARTIFICIAL INTELLIGENCE [ Machine Learning ] -

  10. #10
    COLLABORATORE ESPERTO
    Data Registrazione
    May 2018
    Localitā
    Milano
    Messaggi
    518

    Predefinito

    Speriamo che il vortice polare smetta di girare come una trottola impazzita e conceda qualche bella ondata di freddo come si deve anche da noi. Da troppo tempo il freddo e la neve vanno in nord America lasciandoci a bocca asciutta.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •