Pagina 274 di 274 PrimaPrima ... 174224264272273274
Risultati da 2,731 a 2,739 di 2739

Discussione: The climate change discussion

  1. #2731
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gianlucafer Visualizza Messaggio
    Qualcuno dice anche che alcuni picchi di temperatura non sono presi in considerazione perchè sono di centraline non riconosciute......basterebbe solo un semplice certificato di taratura....niente di complicato!!!
    iNFATTI , BEN DETTO .. .. .MA CMQ , ALLA FINE SON TUTTI STATI APPROVATI.

  2. #2732
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Guardate , per anni codesti detrattori si sono "appesi" alla qualsiasi pur di difendere delle loro idee talmente sballate e prive di conoscenze ,

    che hanno aperto siti , coinvolto o tentato di farlo, quante piu' persone potessero per dei consensi che avrebbero portato al nulla e nient'altro.
    Chi viceversa invece fa' delle Scienza reale ed obbiettiva , certificata ed approvata unanimamente dalla massa di studiosi ed Enti piu' qualificati del Globo,

    ha come lo scrivente , ovvero una posizione NEUTRALE . . .. .. ,, ,, IO NON HO ALTRI MODI PER SPIEGARLO , CHE QUI NESSUNO E' SCHIERATO , CHE ALCUNCHE' VIENE "MODIFICATO" e /o PLASMATO AD HOC , PER RAGIONI D'IDEALISMI SOLTANTO . ..

    e che invece non sia frutto d'appurare con diligenza tutti I DATI E LE NOTIZIE E GLI STUDI SOPRATTUTTO !!

    Non siamo ​pro / o contro AGW and Co . !!! Siamo PRO - SCIENZA -


  3. #2733
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Il Consenso nel 2020 ha raggiunto l'unanimita' degli Scienziati su Riscaldam. globale e le sue maggiori cause - E nel 2021, cioe' quest'anno, è al 100 % - Gli scienziati sono finalmente tutti d’accordo. Il consenso scientifico secondo cui i cambiamenti climatici sono causati dalle attività degli esseri umani, infatti, ha raggiunto finalmente il 100%. A riferirlo sulle pagine del Bulletin of Science, Technology & Society è stato lo scienziato James Powell, geologo del National Science Board degli Stati Uniti, che ha passato in rassegna oltre 11mila studi sul cambiamento climatico e sul riscaldamento globale pubblicati nei primi sette mesi del 2019, dimostrando appunto l’approvazione unanime, ossia che l’intera comunità scientifica attribuisce i cambiamenti climatici alle emissioni sempre crescenti di gas serra e ad altri fattori tutti riconducibili alle attività antropiche.
    Nel nuovo studio, Powell, lo stesso che nel 2014 aveva scoperto che il 99% degli studi confermavano la teoria del cambiamento climatico antropogenico (rasentando quindi l’unanimità da parte della comunità scientifica), si è servito del database Web of Science per cercare articoli peer-reviewed sui cambiamenti climatici o riscaldamento globale pubblicati dal primo gennaio 2019 fino all’inizio dello scorso agosto, identificando 11.602 studi nei quali veniva confermato il ruolo delle attività antropiche nel riscaldamento globale.
    I due autori, Varotsos ed Efstathiou, hanno riferito che la temperatura della troposfera misurata indirettamente dai satelliti non corrispondeva a quella prevista dalla teoria dell’Agw. Hanno evidenziato che “il sistema climatico è complicato e complesso”, riporta Powell, ma non hanno usato la discrepanza osservata come base per rifiutare l’Agw. “I negazionisti hanno ormai esaurito le scuse per non agire e l’umanità ha quasi esaurito il tempo”, ha concluso Powell.

    Quindi , la situazione è questa , accertata da parte degli ENTI e non da .. . .. "singoli" Scienziati , presi uno ad uno ..

    ma da Enti come : NASA - WMO - MIT - CAMBRIDGE IST. - GLOBAL WARM. PROJECT - UNFCCC- ONU-
    KLIMASHUTZ Deutchl. -

    lettera di un collega che trascrivo [ alla Presidenza delle Repubblica] -

    “No alle false informazioni sul clima. Il riscaldamento globale è di origine antropica” è la lettera aperta promossa da Roberto Buizza, fisico all’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e coordinatore dell’iniziativa federata sulla climatologia con Scuola Normale Superiore e Scuola IUSS Pavia. “Chiediamo - si legge all’inizio della lettera aperta - che l’Italia segua l’esempio di molti paesi Europei e decida di agire sui processi produttivi e il trasporto, trasformando l’economia in modo da raggiungere il traguardo di ‘zero emissioni nette di gas serra’ entro il 2050. Di seguito il testo completo della lettera e i nominativi di chi ha aderito.
    La lettera è supportata e firmata da varie associazioni, tra cui:

  4. #2734
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Copia della lettera è stata pubblicata sui siti:

  5. #2735
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito




    Tutti d'accordo ....tutti in un megagigantesco complotto .... ,,, naaa ...., facciamo prima. ... .,, ,, ,

    pochi terrappiattisti , e qualche strampalato che si lascia convincere. Domanda : sara' lecito opp. no ...?'

    Ma certo che lo e' .. .. ,, ,, puo' far quel che vuole ..

    certo, se lo facesse in un altro pianeta sarebbe meglio cmq.

  6. #2736
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Ah, il collega HA SCRITTO 4 COSETTE PER QUALCHE ENTE ......,, MA GIUSTO 4 .. .. , ,,, ,



  7. #2737
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Gli scienziati del mondo fanno il punto sul clima: verso AR6 -

    Forse l’estate 2021 sarà monitorata come l’estate più calda che noi e i nostri progenitori abbiamo mai conosciuto, presto lo sapremo. Intanto il mese di luglio è stato con certezza il mese mediamente più caldo mai registrato al mondo, secondo il rapporto (pubblicato il 13 agosto) dal NOAA (Centro Nazionale Informazione Ambientale del Dipartimento del Commercio americano). Le temperature della superficie terrestre e degli oceani sono state di 0,93 gradi centigradi superiori a quelle registrate nel XX secolo, rendendo luglio 2021 il mese più caldo da 142 anni, superiore a quelli del 2016 e del 2019 che avevano segnato il precedente record. Nel nostro emisfero nord terrestre, la temperatura è stata superiore addirittura di 1,54 gradi (record precedente nel 2012).
    Luglio è sempre il più caldo dei mesi, ma la tendenza al riscaldamento del pianeta non comporta una crescita lineare: capiterà in futuro un luglio un poco più fresco di quello del 2021; prima o poi, abbastanza presto, ve ne saranno altri ancor più caldi. Meglio per alcuni sapiens, peggio per altri; meglio per alcune attività umane, peggio per altre; meglio per alcune zone del pianeta, peggio per altre. Peggio per tutti e tutte, dal punto di vista dell’accelerazione di fenomeni sconvolgenti per la vita sul pianeta, effetto dei cambiamenti climatici antropici globali, alteranti vari equilibri biologici degli ecosistemi globale e locali. Fenomeni sia lenti, come l’innalzamento del mare o la desertificazione, sia più rapidi come l’aumento di frequenza e intensità degli eventi meteorologici estremi o l’acidificazione degli oceani; fenomeni che provocano anche flussi migratori di specie vegetali e animali, compresa la nostra, poco liberi e gestibili.
    Tra gli autori e curatori di questo rapporto sul cambiamento climatico solo quattro ricercatori italiani, tra cui Maria Cristina Facchini, Sandro Fuzzi e Susanna Corti dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna.
    “Il nuovo rapporto conferma le tendenze sui cambiamenti climatici in atto”, spiega Maria Cristina Facchini. “In particolare l’aumento della temperatura dell’atmosfera e degli oceani, l’incremento del livello del mare e la diminuzione dell’estensione e del volume del ghiaccio terrestre riscontrati sin dal 1950. Molti di questi fenomeni non hanno precedenti su una scala temporale che va dalle decine di anni ai millenni. Per quanto riguarda le temperature atmosferiche, ciascuno degli ultimi tre decenni è stato più caldo dei precedenti e il primo decennio del 21° secolo è stato il più caldo dal 1850. Dall’inizio del 20° secolo la temperatura media del pianeta è cresciuta di 0.89 °C, mentre il livello del mare è cresciuto in media di 19 cm. Inoltre, i ghiacciai dell’intero pianeta stanno perdendo massa e la copertura di ghiaccio dell’Artide sta diminuendo”.

    Elemento chiave del rapporto è l’anidride carbonica (CO2), principale responsabile del cambiamento in atto tra i gas serra. “La concentrazione di biossido di carbonio nell’atmosfera è cresciuta di più del 20% rispetto al 1958 e di circa il 40% dal 1750”, precisa Sandro Fuzzi. “È probabile al 95-100% che le attività antropiche, uso dei combustibili fossili e deforestazione, abbiano causato più della metà dell’aumento di temperatura osservato, che a sua volta ha causato il riscaldamento degli oceani, lo scioglimento dei ghiacci, l’acidificazione degli oceani, l’innalzamento dei mari e l’intensificarsi di alcuni fenomeni estremi nella seconda metà del 20° secolo”.
    Le proiezioni per il futuro, basate su modelli matematici, indicano secondo l’Ippc un’ulteriore crescita della temperatura. “Le emissioni di gas serra stanno causando cambiamenti climatici in tutte le aree del pianeta, anche se non in misura uniforme, molti dei quali persisteranno per secoli. Per arginare questo circolo vizioso occorrono urgenti e importanti riduzioni delle emissioni di CO2 e degli altri gas serra”, conclude Fuzzi.

  8. #2738
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Avvertimento degli scienziati mondiali di un'emergenza climatica (versione ridotta) William J. Ripple, Christopher Wolf, Thomas M. Newsome, Phoebe Barnard, William R. Moomaw, 13.334 scienziati firmatari da 30 paesi -
    Noi scienziati abbiamo l'obbligo morale di avvertire chiaramente l'umanità di qualsiasi minaccia catastrofica. In questo articolo, presentiamo una serie di segni grafici vitali del cambiamento climatico negli ultimi 40 anni. I risultati mostrano che le emissioni di gas serra sono ancora in aumento, con effetti sempre più dannosi. Con poche eccezioni, non riusciamo in gran parte ad affrontare questa situazione. La crisi climatica è arrivata e sta accelerando più velocemente di quanto molti scienziati si aspettassero. È più grave del previsto e minaccia gli ecosistemi naturali e il destino dell'umanità. Suggeriamo sei passaggi critici e interconnessi che i governi e il resto dell'umanità possono intraprendere per ridurre i peggiori effetti del cambiamento climatico, coprendo 1) Energia, 2) Inquinanti di breve durata, 3) Natura, 4) Cibo, 5) Economia e 6) Popolazione. Mitigare e adattarci ai cambiamenti climatici comporta trasformazioni nei modi in cui governiamo, gestiamo, alimentiamo e soddisfiamo i requisiti di materiali ed energia. Siamo incoraggiati da una recente ondata di preoccupazione globale. Gli organi governativi stanno rilasciando dichiarazioni di emergenza climatica. Il Papa ha pubblicato un'enciclica sui cambiamenti climatici. Gli scolari colpiscono. Le cause per ecocidio sono in corso nei tribunali. I movimenti cittadini di base chiedono un cambiamento. Come scienziati, esortiamo a un uso diffuso dei nostri segni vitali e anticipiamo che gli indicatori grafici consentiranno ai responsabili politici e al pubblico di comprendere meglio l'entità di questa crisi, monitorare i progressi e riallineare le priorità per alleviare il cambiamento climatico. La buona notizia è che tale cambiamento trasformativo, con giustizia sociale ed ecologica, promette un maggiore benessere umano a lungo termine rispetto al normale business.
    L'Alleanza degli scienziati mondiali (AWS)
    L'AWS è una nuova assemblea internazionale di scienziati, indipendente da organizzazioni e società sia governative che non governative. Sosteniamo che, per prevenire la miseria diffusa causata da danni catastrofici alla biosfera, l'umanità deve praticare un'alternativa più sostenibile dal punto di vista ambientale rispetto al solito. La nostra importanza vitale e il nostro ruolo derivano dalla responsabilità unica degli scienziati come amministratori della conoscenza umana e campioni del processo decisionale basato sull'evidenza. L'obiettivo principale dell'AWS è quello di essere una voce internazionale collettiva di molti scienziati per quanto riguarda le tendenze climatiche e ambientali globali e come trasformare la conoscenza accumulata in azione. Altre organizzazioni svolgono un lavoro lodevole verso questo obiettivo, ma per quanto ne sappiamo, AWS è l'unico indipendente, organizzazione di base composta da scienziati di tutto il mondo impegnati per il benessere dell'umanità e del pianeta. Il Dr. Bill Ripple e il Dr. Chris Wolf servono rispettivamente come Direttore e Direttore Associato di AWS.
    Quando approvi l'articolo di avviso degli scienziati, avrai la possibilità di includere il tuo indirizzo e-mail per comunicazioni occasionali o ulteriori collaborazioni come parte di AWS.


    L'etica della scienza
    Il fine che la scienza cerca è la verità.
    Ci sono regole da seguire nella ricerca della verità
    che richiedono fiducia, indipendenza nell'osservazione e nel pensiero.
    Libertà, rispetto e tolleranza sono ancelle della scienza.
    Gli scienziati acquisiscono la conoscenza a piccoli passi, nessuno dei quali è definitivo
    e gli errori di una generazione di scienziati sono gradini nella scala verso la verità. L'unico scopo della ricerca della verità è accumulare conoscenza che diventa proprietà del mondo senza rispetto per razza, religione, nazionalità, orientamento politico e sessuale o convinzioni culturali. La scienza è unificante perché cerca risposte che la società in definitiva ritiene importanti.
    -di William Stone, firmatario del secondo avvertimento all'umanità -

  9. #2739
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    SITUAZIONE OZONO SOUTHERN EMISPHERE -

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •