Pagina 212 di 213 PrimaPrima ... 112162202210211212213 UltimaUltima
Risultati da 2,111 a 2,120 di 2123

Discussione: The climate change discussion

  1. #2111
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,425

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fulvio Visualizza Messaggio
    è aperta anche per Moval, se avete problemi scrivetemi.
    Ok, grazie Fulvio.

  2. #2112
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Udine
    Messaggi
    168

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Andrew Visualizza Messaggio
    Ok, grazie Fulvio.
    per il Prof
    ho provato a scriverti. Ricevuto email?
    grazie
    m

    ps che ne dite dell’aumento termico riportato?

  3. #2113
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,425

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Moval Visualizza Messaggio
    per il Prof
    ho provato a scriverti. Ricevuto email?
    grazie
    m

    ps che ne dite dell’aumento termico riportato?
    No , Moval dove l'hai fatto se posso ?'

  4. #2114
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Udine
    Messaggi
    168

    Predefinito

    Cliccando sul tuo nome è apparso il messaggio via mail.
    se puoi scrivimi tu.
    grazie infinite
    m

  5. #2115
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,425

    Predefinito

    CALDO EPOCA ROMANA , CALDO MEDIEVALE , PIU' FORTE DELL'ATTUALE e o SIMILE ?'' SI... ... .. ,,, MA CON UN PAIO DI DIFFERENZE ​SOSTANZIALI ! CHE TRATTEREMO A BREVE , PER INDICARNE LE DIFFERENZE NON SOLO CON L'ATTUALE FASE MA PER CARATTERISTICHE DA FEEDBACK NATURALI E NON.

  6. #2116
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,425

    Predefinito

    La differenza tra i cambiamenti climatici di ieri e di oggi. Le registrazioni indirette delle temperature storiche indicano che cambiamenti climatici del passato come il Periodo caldo medievale o la Piccola era glaciale non riguardavano l'intero pianeta, come invece sta accadendo in questi anni. Dal Periodo caldo medievale alla Piccola era glaciale, il pianeta ha subito diversi cambiamenti climatici negli ultimi 2000 anni. Ma nessuno di essi si avvicina per intensità ed estensione geografica al riscaldamento climatico iniziato alla fine del ventesimo secolo. È quanto emerso da uno studio condotto da Raphael Neukom e colleghi dell’Università di Berna, in Svizzera, e colleghi di una collaborazione internazionale, illustrato in due articoli su “Nature” e “Nature Geoscience”, i cui risultati s’inseriscono nel dibattito scientifico sui cambiamenti climatici naturali avvenuti storicamente.

    [COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)]I più studiati e conosciuti sono il Periodo caldo medievale, un periodo secco compreso tra il 950 e il 1250 circa, e la Piccola era glaciale, che si estende dal XVI secolo a tutto il XIX secolo. Molti esperti ritengono che questi fenomeni abbiano coinvolto l'intero pianeta, ma non è quello che emerge dall’analisi del database PAGES 2k, che raccoglie i dati climatici degli ultimi due millenni, derivati dal tasso di crescita degli anelli degli alberi, degli endoscheletri dei coralli, o della composizione di conchiglie e sedimenti marini e lacustri (la raccolta dei dati termometrici non risale oltre il 1850 circa). [/COLOR][COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)]Nel primo articolo, [/COLOR]pubblicato su “Nature”[COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)], gli autori riferiscono che la Piccola era glaciale è stata effettivamente l’epoca più fredda dell’ultimo millennio, ma gli anni con le temperature più basse variano da luogo a luogo: il 40 per cento del pianeta ha patito il clima più rigido nella metà dell’Ottocento, ma in altre regioni il record di freddo è stato alcuni secoli prima. Allo stesso modo, nel Periodo caldo medievale, solo il 40 per cento della superficie del globo ha raggiunto contemporaneamente la temperatura di picco. Niente a che vedere quindi con il riscaldamento climatico degli ultimi decenni, in cui il 98 per cento della superficie del pianeta ha sperimentato le temperature massime degli ultimi 2000 anni.[/COLOR]

    [COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)]Nel secondo articolo [/COLOR]apparso su “Nature Geoscience”[COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)], a prima firma Stefan Broennimann, gli autori hanno analizzato l’influenza sull’ultima fase della Piccola era glaciale delle grandi eruzioni tropicali che si sono succedute nei primi decenni dell’Ottocento, la cui unica localizzazione certa riguarda quella del Tambora, nell’arcipelago indonesiano, del 1815. [/COLOR][COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)]A tutte le eruzioni sono seguiti sostanziali cali delle temperature estive nell’emisfero nord, con un effetto a breve termine, di 2-3 anni, dovuto alla riflessione dei raggi solari da parte degli aerosol emessi in atmosfera, seguito da una prolungata alterazione degli scambi termici tra oceani e atmosfera. Il recupero da questo raffreddamento planetario è avvenuto dopo il 1850, tanto che è difficile separare l’influenza delle eruzioni da quella dell’inizio dell’industrializzazione.[/COLOR]

    [COLOR=rgba(0, 0, 0, 0.84)]“Il luogo comune secondo cui il clima è sempre cambiato nella storia è certamente vero”, sottolinea Scott George, dell’Università del Minnesota, concludendo il suo articolo di commento su “Nature”. “Ma anche se si estende la prospettiva fino ai primi giorni dell’impero romano, non si può scorgere alcun evento che sia lontanamente equivalente, per intensità o estensione, al riscaldamento degli ultimi decenni: l’attuale cambiamento climatico è a sé stante per la sua torrida sincronia globale”. [/COLOR]

  7. #2117
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,425

    Predefinito

    Tutto quello che sostengono da qualunque parte gli "scetticini" del ca..so , sono pure FANDONIE & PINZILLACCHERE , come diceva il gran Toto'.
    Oramai siamo e staremo, purtroppo ancora per del tempo, in uno stato di SURPLUS non certo da cause NATURALI, come costoro hanno per anni tentato di NEGARE, MA BENSI' PER EFFETTI DI FORTI EMISSIONI.

    Qui NESSUN sbilanciamento verso l'ANTROPICITA' e/o altro ma solo la ricerca della VERITA' STORICA CLIMATICA, ovvero quello che fa' qualunque buon scienziato o studioso in un campo prettamente SCIENTIFICO dove ,

    lo spazio per "VERITA' PERSONALIZZATE ad HOC" non puo' esistere.
    ​A. T. FIS. dell'ATMOSFERA -

  8. #2118
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    14,959

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Moval Visualizza Messaggio
    Cliccando sul tuo nome è apparso il messaggio via mail.
    se puoi scrivimi tu.
    grazie infinite
    m
    non funziona, devo mandare mail normale col tuo client

  9. #2119
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Udine
    Messaggi
    168

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fulvio Visualizza Messaggio
    non funziona, devo mandare mail normale col tuo client
    non trovo mezzo per comunicare direttamente....
    abbraccio
    m

  10. #2120
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,425

    Predefinito

    Ma credo basti un messaggio privato qui sul Forum nella sez. apposita

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •