Pagina 203 di 207 PrimaPrima ... 103153193201202203204205 ... UltimaUltima
Risultati da 2,021 a 2,030 di 2063

Discussione: The climate change discussion

  1. #2021
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito

    Gli ultimi sviluppi dagli studi climatologici su cambiamenti climatici confermano e concordano : GLI EVENTI METEO EXTREME SARANNO SEMPRE PIU' FREQUENTI ED INTENSI - A CURA DEL PROF. L.FRIEDMAN

    l'UNICO LIVELLO CERTO CHE CONOSCIAMO DI CO2 IN CUI POSSIAMO VIVERE , E' QUELLO DEGLI ULTIMI 10.000 ANNI : = 280ppm.

    ORA SIAMO A c.a. 402ppm. - A 550ppm. è molto difficile che si sopravviva in maniera ottimale.

    LA T° MEDIA GLOBALE, ACCRESCIUTA DI 0.9° NELL'ULTIMO SECOLO, CON 550ppm. CRESCEREBBE DI 3° C.

    CE LA SENTIAMO D'ANDARE AVANTI DI QUESTO PASSO E' LA DOMANDA CHE EGLI PONE. .


  2. #2022
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    14,587

    Predefinito

    Dall'amico Franco Battaglia:
    https://www.ilgiornale.it/redirect/n...e-1827053.html

    Estratto:
    Un caro amico ingegnere col quale di tanto in tanto scambiamo quattro chiacchiere al bar, m’ha così lucidamente espresso alcune sue riflessioni sulla questione del clima che, almeno all’osso, val la pena qui riportarle. La scienza, osserva Giuliano (il nome dell’amico ingegnere, un fuoriclasse dal Politecnico di Milano), è fatta di errori che sono ammessi, ma la scienza punisce chi mente.
    La strada degli scienziati, anche dei più grandi, è lastricata di sbagli e cantonate. In effetti chi per mestiere fa lo scienziato sa bene quanto una clamorosa cantonata possa assomigliare a un’intuizione geniale. Ma il cuore del metodo galileiano è la verifica sperimentale, che dà agli scienziati la straordinaria libertà di concedersi a ipotesi quanto mai azzardate, ma con la consapevolezza di poterle sottoporre a controllo. Nel caso del riscaldamento globale, della sua origine antropica non esiste alcuna verifica sperimentale, né prova alcuna che possa avvalersi della qualifica “scientifico”. Anzi esistono prove fattuali incontestabili che la contraddicono.......continua
    Ultima modifica di Fulvio; 15 February 2020 alle 12:06

  3. #2023
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito

    Bah, si potrebbe dire allora che la "strada" dei completi negazionisti non faccia una piega rispetto a quella dei sostenitori dell'AGW ma che poi non è cosi'.
    Perché essi, i negazionisti incalliti, è noto che hanno "piegato" i grafici sino al risultato che volevano ottenere ossia quello d'una completa assenza d'attivita' antropica. Ci sono ricercatori che hanno lavorato solo coi dati coerenti il loro pensiero di negazionismo, una scelta selettiva come si fa quando si va a raccoglier ciliegie.
    Il loro lavoro denominato da parte delle Scienza che invece sostiene, ed è in larga parte il forcing antropico, prende nome di "curve-fitting",
    si "piegano" cioe' i dati finche' non s'ottiene quello che si vuol ottenere.
    Siccome i principi della fisica non si possono violare [o piegare..] allora si censura quanto dicono la maggior parte degli studi sull'AGW e si modellano numeri ed analisi a proprio piacimento.
    Inoltre codesti si contraddicono l'un , l'altro ; chi dice che sia l'attivita' solare [bassa da dieci anni ma con gli anni piu' caldi…] chi sostiene viceversa che sia condizioni orbitali [ ma sono pluri millenarie queste ] chi da' colpe al surplus degli oceani, chi ancora a derive orbitali d'altri pianeti o a strane congiunzioni.
    Come giustamente sostiene piu' d'un "S"cienziato, se oggi vi fosse un moderno G.Galilei, tirato in ballo spesso a vuoto da codesti, apporterebbe uno studio supportato da cosi' alte evidenze scientifiche sulla questione , che il consenso come nel 1642, alla sua morte sul fatto che la Terra ruotasse su se stessa ed il Sole fosse fermo , sarebbe unanime.

  4. #2024
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito

    Ecco ieri sera per chi s'è curato di vederlo è andata la trasmissione dell'amico Mario Tozzi, 1° ricercatore del C.N.R., geologo e Dott. in Scienze della Terra, non proprio semplicemente un divulgatore scientifico vi pare, che ha deciso sulla questione "CLIMA" di scendere in campo proprio per dire ed @info l'utenza tutta e conoscendolo non sbaglio se vi dico che egli ha sentito particolarmente il momento per le varie diatribe che si sono alzate negli ultimi tempi, infatti ha sottolineato come vi sia la "frangia-negazionista" , quale posizione occupi ma soprattutto ha reso evidente come i piu' grandi ghiacciai d'Europa stiano in condizioni disastrose, tra l'altro fugando i dubbi palesati da molti scettici a riguardo dei ritiri ed avanzamenti degli stessi con la dimostrazione di senso pratico ed inoppugnabile del lento ritiro nei periodi interglaciali e di quello da XIX sec. allo stato attuale , coie' con la velocita' che di naturale causa non ha nulla.

  5. #2025
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito

    I VARI GHIACCIAI JOSTEDALBREEN , IL PIU' GRANDE DEL CONTINENTE EUROPEO COI SUOI 487 Kmq. ED UNO SPESSORE DI 600mt., L'AUSTFONNA, nelle ISOLE SVALBARD, L'OLAV "V" , IL FOLGEFONNA E LO SVARTISEN, TUTTI IN GRANDE RITIRO E SOFFERENZA ORAMAI DA ANNI E CON UNA VELOCITA' IMPRESSIONANTE, SI PENSI CHE SOLO IL PRIMO PERDE OGNI SETTIMANA UNA QUANTITA' DISCIOLTA IN ACQUE COME QUELLA DI DUE PISCINE OLIMPIONICHE.
    IL PROBLEMA POI PIU' GRANDE NON CONSTA NELLA RIPRESA INVERNALE CHE DA TRE ANNI c.a. SAREBBE ANCHE BUONA, SPECIE NELL'ARTICO MA NELLA CONSERVAZIONE ESTIVA O ANCHE PIU' PRECOCE VIST CHE I "CALDI" LO DIVENGONO SEMPRE CON MAGGIOR ANTICIPO, ECCO :

  6. #2026
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito


  7. #2027
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito


  8. #2028
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito


  9. #2029
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    17,213

    Predefinito

    Lasciamo quindi perdere , questo è il mio monito per persone giudiziose, le varie diatribe e scontri create ad hoc e l'utenza non l'immagina neppure, dalle lobby dei produttori di carbon fossile e petrolieri, che creano ad arte una disinformazione sullo stato attuale REALE DEI FATTI, per continuare nelle loro speculazioni che tanto gli hanno fruttato a scapito delle emissioni. L'ho gia' detto precedentemente per chi vuole seguire con attenzione ch
    , l'AGW non sara' certo l'unica causa del Riscaldamento maggiore della Terra, forse una comprimaria insieme all'attivita' Solare ed ai feedback interni o esterni. Ma oggi con la Low Activity from TEN YEARS, inizia a prevaricare quel posto da "comprimaria" e puo divenire senza interventi, LA PRIMARIA.
    E non crediate alle manipolazioni di dati che inficierebbero e farebbero interagire milioni di persone, in un "complotto " megagalattico soltanto di pura fantasia, perche' l'uomo è spesso abituato a credere nei complottismi e a diffidare.
    Non si bruciano alberi in eterno, neppure per scaldarsi, perche' poi gli alberi finiscono. E' cosi' la vita dell'uomo.

  10. #2030
    ESPERTO L'avatar di PaoloCH
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Godo di Russi (Ravenna) 13 mt. s.l.m.
    Messaggi
    197

    Predefinito

    Si.... interessantissimo programma! Ci sarebbe da piangere per come il clima sta cambiando e (parere del tutto personale se mi è consentito), sentire persone, ma anche pseudo scienziati, dire che è "tutto normale" o che "i dati sono taroccati" mi fa accapponare la pelle.....Finché il problema non lo si affronta a viso aperto ma si continua stupidamente a far finta di non vedere o a nascondere la testa sotto la sabbia, non è che il problema si risolve, ma quest'ultimo non farà altro che aggravarsi!!!! Chiudo esprimendo ammirazione per Mario Tozzi il quale a mio avviso, è molto bravo nel spiegare gli argomenti trattandoli con semplicità! P.s. ci saranno ancora 7 puntate nei prossimi sabati.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •