Pagina 277 di 277 PrimaPrima ... 177227267275276277
Risultati da 2,761 a 2,765 di 2765

Discussione: The climate change discussion

  1. #2761
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,346

    Predefinito

    L'interazione tra RADIAZIONE e TRASPORTO VERTICALE DI MASSE D'ARIA -- In Tab.1.1 (Finzi e Brusasca, 1991) sono presentati, per i diversi inquinanti, le principalisorgenti di origine antropica e naturale, i tempi di persistenza (notare che la maggior parte degliinquinanti permangono nell'atmosfera solo pochi giorni, ad eccezione dei composti carboniosicome CO2, CO e HC) ed i possibili meccanismi che portano alla loro rimozione naturale.Inquinante SorgenteantropicaSorgentinaturali%Emissioneantropi caTempo dipersistenzaRimozionenaturaleSO2 Combustione Vulcani 100 4 giorniossidazione in S04 erimozione da partedella pioggiaTrattamento Vulcani H2S fanghi industriali Azione biologica 3 2 giorni Ossidazione in SO2Combustione ad Azione batterica NOx alta temperatura nel suolo 0.5 5 giorni ossida in NO3-Decomposizione NH3 Trattamento rifiuti biologica 0.3 7 giorni reazione con SO2 performare (NH)4S04CO2 CombustioneDepurazione.Decomposizione.Oceani1.4 2-4 anni fotosintesi,oceaniIncendi di foreste CO Combustione Oceani 79 < 3 anni nessuna provaCombustione Processi HC Industria chimica biologici 7.6 3 anni reazione fotochimicacon NO-H2OTab. 1.1: Sorgenti, tempi di persistenza, rimozioni (da Finzi, Brusasca, 1991)
    Ultima modifica di Andrew; 01 November 2021 alle 10:43

  2. #2762
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,346

    Predefinito

    Monossido di CarbonioIl monossido di carbonio (Finzi, Brusca, 1991) è un componente inodore, incolore, insapore,gassoso a temperature superiori a -192°C, non apprezzabilmente solubile in acqua e con pesopari al 96.5% del peso dell'aria. La formazione di ossidi di carbonio può avvenire secondo treprocessi:Processo 1: combustione incompleta di Carbonio o di composti contenenti Carbonio. Lereazioni coinvolte sono essenzialmente le seguenti:2C + O2 → 2CO2CO + O2 → 2C02La prima è molto più veloce (circa l0 volte) della seconda. Si avrà quindi COpresente o come prodotto intermedio o come prodotto finale, qualora l'O2 non siasufficiente o sufficientemente miscelato con il combustibile.Processo 2: reazione a elevata temperatura tra CO2 e composti contenenti Carbonio.CO2 + CO → 2COProcesso 3: dissociazione ad elevate temperature di CO2 in CO e O. Nelle combustioni ad alte temperature l'equilibrio:C02↔CO+O.

  3. #2763
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,346

    Predefinito

    Un ghiacciaio dell'Antartide è stato ribattezzato Glasgow -

    Nove ghiacciai dell'Antartide sono stati ufficialmente ribattezzati con il nome delle città in cui dal 1979 a oggi si sono tenute alcune delle più importanti conferenze sul clima dell'Onu. Glasgow, la città scozzese che ospita la 26esima conferenza che proverà a dare una risposta al cambiamento climatico, ha dato il nome a quello più a nord della catena di ghiacciai di Getz, piattaforma glaciale di circa 30 chilometri nella Terra di Marie Byrd.
    Si tratta di ghiacciai che stanno subendo pesantemente l'impatto dell'aumento delle temperature a livello globale. Solo il ghiacciaio Glasgow, in base alle rilevazioni degli scienziati, ha perso oltre 300 miliardi di tonnellate di ghiaccio negli ultimi 25 anni.La proposta di rinominare questi ghiacciai è stata avanzata dagli scienziati dell'Università di Leeds ed è stata poi approvata dal comitato britannico per i nomi dell'Antartide. A breve quindi faranno il loro ingresso nel British Antarctic Territory Gazetteer e di conseguenza saranno segnalati nelle mappe e nelle pubblicazioni.


    I ricercatori della School of Earth and Environment di Leeds hanno calcolato che tra il 1994 e il 2018 tutti i ghiacciai di Getz hanno accelerato il loro scioglimento tra il 25 e il 40 percento aggiungendo circa 0,9 millimetri al livello globale del mare, l'equivalente di circa 126 milioni di piscine olimpioniche d'acqua.
    Gli scienziati, spiega il sito dell'Esa, elaborato i dati della missione Copernicus Sentinel-1 e della missione CryoSat dell'agenzia spaziale europea. Questi ghiacciai sono stati studiati senza avere un nome ufficiale, da qui la proposta degli scienziati di battezzarli col con quello delle città in cui l'Onu ha raggiunto i principali accordi sul clima.

    I loro nomi quindi saranno Ginevra, Rio, Berlino, Kyoto, Bali, Stoccolma, Parigi, Incheon, e infine Glasgow, nella speranza che in Scozia i 100 delegati trovino risposte concrete alla sfida climatica.

  4. #2764
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Mercato S.Severino-SA 150 m.slm
    Messaggi
    1,336

    Predefinito

    Diamo un'occhiata alla progressione del ghiaccio marino artico valutandone il volume e l'estensione
    Un quadro leggermente migliore rispetto agli anni immediatamente precedenti

  5. #2765
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    25,346

    Predefinito

    Gia' , per fortuna pare di si' e meno male .. .. .. ma resta il fatto che spessore e permafrost, ovvero rammentiamo , la parte PERMANENTE DEI GHIACCI , soffre ancora di ........RESISTENZA !

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •