Pagina 210 di 211 PrimaPrima ... 110160200208209210211 UltimaUltima
Risultati da 2,091 a 2,100 di 2102

Discussione: The climate change discussion

  1. #2091
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito

    Grandi e piccoli record

    L’ultimo decennio è stato il più caldo mai registrato: un segnale di allarme per chiunque fosse attento. In media le temperature annuali col passare degli anni stazionano intorno al grado centigrado in più rispetto a quanto accadeva dal 1950 al 1980. Solo negli ultimi cinque anni si è verificata la striscia più calda mai registrata. Fino ad ora il 2019 si prepara a essere il secondo anno più caldo della storia: circa 0,94 gradi centigradi in più rispetto alla media di lungo termine.È un numero che potrebbe sembrare piccolo, ma i suoi effetti sono ben visibili. Ogni piccolo scostamento della media, infatti, aumenta la probabilità di eventi caldi estremi e ogni piccolo cambiamento nella quantità totale di calore accumulato da oceani, aria e acqua può avere effetti giganteschi sul pianeta.Ad esempio, gli scienziati ritengono che durante l’ultima glaciazione, avvenuta circa 20.000 anni fa, il pianeta fosse più freddo di soli 6 gradi in media. In quel tempo, però, il Nord America era coperto da un’immensa lastra di ghiaccio che si estendeva da sud a Long Island. Il mondo era completamente diverso e si trattava solo di un piccolo cambiamento della temperatura media.

  2. #2092
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito

    La forza alla base di questi cambiamenti è indiscutibile. La concentrazione di gas serra in costante aumento nell’atmosfera, causata principalmente dalla combustione di carburanti fossili a opera dell’uomo, sta intrappolando più calore sulla superficie della Terra. Il risultato è allo stesso tempo semplice - un pianeta più caldo - e complesso: trasformazioni a cascata su oceani, atmosfera, suolo, rocce, alberi e ogni altra cosa vivente sul pianeta.“È stato un decennio terribile” dichiara Leah Stokes, esperta di politiche climatiche all’università della California, Santa Barbara. “Cerchiamo di fare in modo che il prossimo sia migliore”.

  3. #2093
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito

    Il cambiamento climatico è in corso: ecco come rendersene conto

    Gli ultimi dieci anni hanno dimostrato che il cambiamento climatico è già qui e che la situazione potrebbe peggiorare


  4. #2094
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    14,867

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Andrew Visualizza Messaggio
    Il cambiamento climatico è in corso: ecco come rendersene conto

    Gli ultimi dieci anni hanno dimostrato che il cambiamento climatico è già qui e che la situazione potrebbe peggiorare
    attendiamo l'inversione dell'AMO.....che pare sia posticipata...e il ciclo solare 25 che dovrebbe essere a sua volta molto low...

  5. #2095
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito

    Posticipate perché doveva esser nel 2021/22' ed invece sara' molto probabilmente, nel 2025. Rammentiamoci sempre che la sigla AMO sta' per "Multidecennale" , quindi molto irregolare anche…...

  6. #2096
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito

    La grande migrazione: i pesci (ma anche insetti, mammiferi, persino le piante) fuggono verso i Poli in cerca di un habitat meno caldo
    Sono i risultati di uno studio delle università di Bristol and Exeter che ha analizzato
    gli spostamenti negli ultimi cento anni di oltre 304 specie marine
    utilizzando il database Bioshifts, che raccoglie dati storici di oltre 12 mila specie. Il fenomeno, secondo gli scienziati, è rilevante e ampiamente diffuso. Riguarda infatti non solo i grandi mammiferi, che sono viaggiatori, ma
    anche i pesci e gli uccelli, i rettili, il plancton, le alghe, gli invertebrati.

  7. #2097
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito

    Gli oceani sono enormi bacini di assorbimento degli eccessi di temperatura. Fin dagli anni Settanta hanno assorbito più del 90 per cento provocato dall’effetto serra. Siccome sono enormi, e l’acqua ha bisogno di più energia rispetto all’aria per scaldarsi, la temperatura non è aumentata drasticamente.Ma quel poco è già troppo. Rispetto all’era pre industriale, dal 1850, l’incremento è stato di un grado. Secondo uno studio pubblicato su Advances in Atmospheric sciences il calore degli oceani ha toccato un record nel 2019 quando l’innalzamento è stato di 0,075 gradi sopra la media del trentennio 1981-2010. E anche se sembra poco, questo significa che hanno accumulato 228 triliardi di joules, paragonabili a 3,6 miliardi di bombe atomiche della stessa potenza di quella caduta su Hiroshima. C’è in problema in più. Gli animali marini non sono adattabili come quelli terrestri e sono sensibili anche a piccole variazioni. Quindi l’apparentemente piccolo rialzo per loro significa molto. Quelli che vivono sulla terra sono più resistenti, hanno più possibilità di ripararsi, per esempio andando nelle caverne o sotto terra, e hanno un controllo più efficiente della temperatura corporea. Le balene, quando il flusso sanguigno rallenta, in funzione della temperatura dell’acqua e dell’attività, vanno in surriscaldamento. In compenso posso resistere meglio al freddo.Tutti, sia di mare che di terra, comunque stanno andando a nord. E’ uno dei segnali del cambiamento climatico. Ma lo fanno a velocità molto diverse. Già in uno studio pubblicato nel 2011 su Science, si era scoperto che oltre 2 mila specie, comprese le piante, si stavano muovendo ad altitudini più elevate per scappare al caldo, alla velocità di 12 metri per decennio e si muovevano verso nord a 17 chilometri per decade. Gli anfibi procedono di 12 metri per anno, i rettili 6, 5 metri per anno. Quelle marine progrediscono 6 chilometri all’anno. Quelli che battono ogni record sono gli insetti: 18,5 chilometri per anno.

  8. #2098
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito


  9. #2099
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito


  10. #2100
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    18,184

    Predefinito


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •