Pagina 147 di 149 PrimaPrima ... 4797137145146147148149 UltimaUltima
Risultati da 1,461 a 1,470 di 1482

Discussione: Didattica ad alto valore scientifico

  1. #1461
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Come si sa' ogni figura barica si muove legata in sintonia con le altre.Tieni presente che sono gli oceani ad influenzare il clima del pianeta. Detto questo entro nel merito:ci sono vari fattori che innescano l'hp delle azzorre verso nord.
    1)la debolezza delle westerlies e di conseguenza del canadese che non avrebbero la forza di tener basso l'hp.L?indice NAO e PNA sono indici che descrivono questo.
    2) le ssta.Le SSTA rappresentano invece l'andamento ciclico delle temperature delle acque superficiali dell'Atlantico; vanno però osservati soprattutto alcuni comparti che rivestono ai fini dell'analisi previsionale un maggiore significato ovvero il comparto della Penisola del Labrador: se infatti le SSTA sono calde in quella area spesso possono comportare la formazione o l'insorgenza specie tra la fine dell'autunno e l'inizio dell'inverno di HP Russo-Scandinavi o Siberiani sul NE europeo; al contrario SSTA fredde in quelle stesse zone causano la possibilità di formazioni ciclogenetiche sul Medio-Nord Atlantico area americana e conseguenti blocchi alto-pressori tra Islanda e Scandinavia o su Europa Occidentale in base alla diversa dislocazione delle anomalie nel comparto atlantico.
    SSTA fredde ad est di Terranova e nel Nord Atlantico sub-tropicale unitamente a SSTA calde su gran parte del Nord Atlantico comparto centro-orientale causano inverni e primavere generalmente siccitose nel Mediterraneo e possono determinare specie durante la stagione estiva lunghi periodi di siccità associati ad intense e frequenti ondate di calore (con AO- o AO-- e NAO neutra o negativa e con EA++).
    3)La MJO (o Madden Julian Oscillation) si tratta appunto di un'oscillazione, in grado di causare variazioni climatiche e meteorologiche di diversi settori tropicali. L'Oceano Indiano e il Pacifico Occidentale sono i più "interessati" da queste oscillazioni. Le oscillazioni partono infatti proprio dall'Oceano Indiano e si direzionano verso Est lentamente, fino a raggiungere, appunto, il Pacifico Centro-Occidentale.
    E' suddivisa in 8 fasi, ciascuna delle quali influenza il tempo meteorologico anche in Europa, ma solo se abbinato a diversi fattori, poichè non è un indice a noi determinante specie d'estate. Ciascuna di queste 8 fasi raffigura un'anomalia di GPT, che vado a spiegare ora sempre in termini molto semplici e brevi...

  2. #1462
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Ecco perche' poco tempo fa' citai l'INDEX P.N.A. [ chi lo rammenta.. . ?' ]

  3. #1463
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Didattica -

    Dove si sviluppano maggiormente gli HEAT FLUX e-o flussi caldi che disturbano poi il VPT/S E vicev. VPST ed a quale causa

    e come raggiungono quelle quote d'altitudine
    SENZA SMALTIRE GRAN QUANT. DI ARIA CALDA .. .. .. PER STRADA ??''



  4. #1464
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito


  5. #1465
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito


  6. #1466
    ESPERTO
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Località
    Mercato S.Severino-SA 150 m.slm
    Messaggi
    1,295

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Andrew Visualizza Messaggio
    Didattica -

    Dove si sviluppano maggiormente gli HEAT FLUX e-o flussi caldi che disturbano poi il VPT/S E vicev. VPST ed a quale causa

    e come raggiungono quelle quote d'altitudine
    SENZA SMALTIRE GRAN QUANT. DI ARIA CALDA .. .. .. PER STRADA ??''


    Gli heat flux sono flussi di calore che si sviluppano dalla fascia equatoriale verso i poli. Nella loro genesi c'entra il bilancio energetico di superficie. Gli heat flux interferiscono con le onde di rossby andando a deviare il jet stream favorendo situazioni di blocco e scambi meridiani.
    Ultima modifica di Fabio93; 19 September 2021 alle 23:18

  7. #1467
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio93 Visualizza Messaggio
    Gli heat flux sono flussi di calore che si sviluppano dalla fascia equatoriale verso i poli. Nella loro genesi c'entra il bilancio energetico di superficie. Gli heat flux interferiscono con le onde di rossby andando a deviare il jet stream favorendo situazioni di blocco e scambi meridiani.
    bRAVO fABIO, sempre piu' progressi . . .. .,,, solo che interferiscono piu' col vortice Polare .. .. , per questo ci interessano maggiormente nella stagione invernale i loro movimenti

  8. #1468
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito


  9. #1469
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    16 OCTOBER - 2018 ---I FLUSSI DI CALORE (Heat Flux) LATENTI SUGLI OCEANI UTILI PER I WARMING DEL VP

    Le migliori stime correlate a dei possibili H.F. o flussi di calore, sensibili o latenti, sulla superfice degli Oceani vengono calcolate attraverso l'uso satellitare di dati denom. NWP e sono ottenuti tramite un'attenta analisi obbiettiva, cosi' da avere una stima dell'OA FLUX, che puo' essere termico latente o sensibile e questo s'ottiene con un data-set forniti per completare le stime di possibilita' di flussi.

    L'analisi oggettiva denota il processo di sintetizzazione di misure/preventivi da varie fonti. La metodologia che disciplina l'analisi oggettiva E' IL GAUSS-MARKOV TEOREM, una teoria di stima statistica standard, che informa , quando si combinano dati in modo LINEARE , l'estimatore di minimi di quadrato lineare ,che è lo stimatore piu' efficiente.

    Tale processo riduce l'errore di ciascuna origine di dati input e produce una stima CHE HA LA MINIMA VARIANZA.
    Cio' significa che l'analisi di OA FLUX prende gli errori dei dati in considerazione quando si costruiscono migliorandone la stima finale relativa all t° di superfice oceanica e delle variabili meteorologiche.

    FLUSSO DI CALORE NETTO [ Qnet flux] calcolo :

    Qnet = SW-LW-LH-SH dove SW denota una radiazione netta di calore verso il basso

    LW invece un netto rialzo della radiazione della LONG WAVE

    LH un flusso di calore latente ed SH un FLUSSO DI CALORE sensibile. L'unita' e W/m2

    Attualmente Qnet è una combinazione di LH OA FLUX e SH con SW ed LW.

    Il Data Set risultante dal Qnet [griglia di 1° quotidiano e mensile] SONO VALIDI A RAPPRESENTARE LA VARIABILITA' DI FLUSSO SUL SINOTTICO-STAGIONALE-SCALA CRONOLOGICA INTERANNUALE,

    TUTTAVIA Qnet non è preciso al 100%, c'è una variabilita' di c.a. 30W/m2 sulla media degli Oceani globale

    Si sta' lavorando pe riequilibrare questa media di radiazione di OAFLUX, per ottenere un prodotto di FLUSSO DI CALORE NETTO GLOBALE EQULIBRATO.

    So che questo è per i piu' esperti ma lo studio, ed oggi v'ho dato alcune info, SUGLI HEAT FLUX in questo frangente E' MOLTO IMPORTANTE PER I DISTURBI AL VP/VPS, e questa è una piccola introduzione al merito del lavoro che si sta' facendo.

  10. #1470
    FISICO DELL' ATMOSFERA - RESPONSABILE SCIENTIFICO METEOLAND L'avatar di Andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    24,445

    Predefinito

    21 OCT. 2018 -- DIDATTICA : LE ONDE PLANETARIE [ ROSSBY] I LORO "MEANDRI" E IL "MOMENTO ANGOLARE" 2 FATTORI CHE SONO CAMBIATI IN RELAZIONE AL DISEQUILIBRIO DEL GRADIENTE TERMICO VARIATO TRA LE REGIONI POLARI E QUELLE TROPICALI.

    NELLO STUDIO IN FISICA DELL'ATMOSFERA S'OSSERVA CON FREQUENZA IL COMPORTAMENTO DELLE ONDE ROSSBY, OSSIA DELLE ONDE PLANETARIE, UTILISSIME ED INDISPENSABILI PER IL TRASPORTO DI MASSE D'ARIA A SECONDA DELLE STAGIONI IN CORSO.
    ESSE CARATTERIZZANO I MOTI DEI FLUIDI SU SCALA SINOTTICA E PLANETARIA.

    LE ONDE PLANET. LE POSSIAMO OSSERVARE SIA IN ATMOSFERA MA ANCHE SUI LIBERI OCEANI ED E' INTERESSANTE VEDERE E SCOPRIRE COME SIANO CAMBIATI I MEANDRI CHE QUESTE ONDE COMPIONO, TERMINE CHE DERIVA DAI CORSI FLUVIALI, RAMMENTERETE CHE SONO PROPRIO I FIUMI AD AVERE DEI MEANDRI , OSSIA QUELLE CURVE O ANSE CHE POI NE DESCRIVONO IL PERCORSO. COSI' VALE PER LE ONDE PLANET., CHE COMPIONO E LO SI PUO' DENOTARE DAL JET STREAM POLARE AD ESE., QUESTE CURVATURE + o - ACCENTUANTE A SECONDA COME DICEVAMO DEL GRADIENTE TERMICO TRA LE DUE FASCE CITATE PRIMA, QUELLA TROPICALE E QUELLA POLARE.

    ORA E' STATO OSSERVATO CHE DUE IMPORTANTI PARAMETRI SONO DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE: QUELLO DEL MOMENTO ANGOLARE, UTILIZZATO IN FIS. DELL'ATMOSF. PER VIA
    DELLA FZ DI CORIOLIS E QUELLO APPUNTO DI QUESTI MEANDRI.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •