Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 38

Discussione: LE ESTATI A NORMA SARANNO SEMPRE PIU' DIFFICILI....[mosche bianche..]

  1. #1
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito LE ESTATI A NORMA SARANNO SEMPRE PIU' DIFFICILI....[mosche bianche..]

    Apro questo thread per info@ all'utenza tutta che d'Estati a norma o sottomedia in questo frangente climatico diverranno sempre piu' "mosche bianche" come ho citato nel titolo. Infatti con lo scioglimento cospicuo dei ghiacci sia Artici che Groenladesi, le acque del vicino Atlantico offriranno sempre piu' occasioni speciali per determinare quella famosa FALLA IBERICA che si propone oramai da diverse stagioni, con o senza innalzamento dell'ITCZ a causa del Monsone d'Africa o altro. E' lei la protagonista e purtroppo le proiezioni per il prossimo futuro non sono delle migliori.

  2. #2
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    14,183

    Predefinito

    prova

  3. #3
    ADMIN AND WEATHER EXPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Aug 2019
    Località
    DOLZAGO - LC MT.298 S.L.M.
    Messaggi
    14,183

    Predefinito

    Sistemato problema dovuto ad attacco hacker......vedrete i miei messaggi vecchi come guest......

  4. #4
    ESPERTO L'avatar di PaoloCH
    Data Registrazione
    Jul 2018
    Località
    Godo di Russi (Ravenna) 13 mt. s.l.m.
    Messaggi
    169

    Predefinito

    Come già sottolineato da Roby, quest'anno l'odiata falla iberica ci ha portato in serbo diverse rimonte calde ma, per fortuna di durata non eccessiva (forse a parte quella di giugno). Quello che mi preoccupa è proprio il futuro, perchè la falla sarà sempre una costante e forse di maggiore entità (causa il continuo scioglimento dei ghiacciai che finiranno per raffreddare ulteriormente le acque Atlantiche), se poi avremo un ITCZ alto, le rimonte calde oltre a essere toste, potranno avere una durata maggiore!
    Ora però stavo riflettendo.... dal momento che tale riversamento di acque fredde in oceano comporta un alterazione delle correnti marine, esse potrebbero avere un influenza anche nel clima invernale? Si leggono in giro tante cose, purtroppo non sempre è facile capire dove sta la verità, ma per fortuna noi siamo a meteoland, è la verità regna sovrana!!

  5. #5
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito

    Certo, comporterebbe una semi - NAO permanente la quale sarebbe foriera di discese artiche da N ma sai, oggi comanda piu' la modulazione il piu' delle volte specie in Autunni e Inverni che altro.
    Il guaio resterebbe estivo con il maggior scioglimento dei ghiacci e una colata fredda li' vicino all'Iberia trasportata dalla corrente che poi e' proprio cosi', cioe' N-S.

  6. #6
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito


  7. #7
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito


  8. #8
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito


  9. #9
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito

    La causa principale delle Estati cosi' calde va' ricercata nella latitanza dell'alta pressione delle Azzorre e credo che fondamentalmente ve ne sarete accorti tutti e cio' accade perché le acque vicino alla west coast Euro ed in particolare dal golfo di Biscaglia alla Mauritania sono piu' fredde, questo perché sono pervase da correnti altrettanto fredde da acque provenienti da alte latitudini, cioe' dal Circolo Polare Artico, dove i ghiacci si sono massimamente sciolti e finiti appunto nell'Oceano e dove nel Mar di Norvegia s'avvistano alla deriva diversi Iceberg cosi' come in Groenlandia, in Islanda. Le correnti di discesa ocean. poi, conducono giu' queste acque ed hanno creato da un bel po' d'anni oramai, una sorta di "mini NAO" neg. che persiste anche in Estate e per legge di fisica delle celle di HADLEY e FERREL, le HP occupano a seconda della latitudine le porzioni d'Oceano dove possono avere le risorse per i loro Geopotenziali. Nel caso specifico dell'HP delle Azzorre, un tempo i GPT erano sulle omonime isole, oggi viceversa con la situaz. appena descritta questi geopotenz si sono spostati laddove le acque risultano piu' calde, cioe' piu' verso WSW.
    QUESTA E' LA CAUSA DELLA COSIDETTA "LATITANZA" DELL'ANTICICLONE AZZORRIANO E TALE CIRCOSTANZA SI POTRA' INVERTIRE QUALORA LE ACQUE DEL VICINO ATLANTICO TORNINO AD AVERE LE SST CHE POSSEDEVANO UN TEMPO, SENZA LE CORRENTI DI DISCESA FREDDE CHE LE PERVADANO.

    QUANDO. . ?' 3, 5 o 10 ANNI, CHI PUO' DIRLO…., PURTROPPO COSI' COM'E' DEVIATA LA CORRENTE DEL GOLFO PER LA STESSA CAUSA ORAMAI DA VENT'ANNI c.a. , ANCHE QUEST'ASPETTO VA' A RICERCARSI IN UN MAGGIOR RISCALDAMENTO DELLE ACQUE DEL CIRCOLO POLARE ARTICO, DOVUTE SENZA ALCUN DUBBIO AD UN MAGGIRO EFFETTO SERRA E NON ASSOLUTAMENTE A UNA QUALCHE "PSEUDO" FASE
    CICLICA.


  10. #10
    FISICO DELL'ATMOSFERA L'avatar di andrew
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    VASTO - CH - 144 MT. S.L.M.
    Messaggi
    15,695

    Predefinito


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •