Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Irruzioni orientali, blocking atlantico, estati roventi e inverni "rovesciati"

  1. #1
    Collaboratore esperto L'avatar di Moebius24
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Costigliole d'Asti (242 m s.l.m.); Torino
    Messaggi
    7,314

    Predefinito Irruzioni orientali, blocking atlantico, estati roventi e inverni "rovesciati"

    Buongiorno a tutti!! Una domanda agli esperti ma penso di sapere già la risposta in parte.

    Blocco dell'Atlantico (sempre meno "grosse" perturbazioni e diffuse da Ovest); Latitanza dell'hp delle Azzorre; Rafforzamento dell'HP Nordafricano; estati sempre più calde in sede mediterranea; aumento dei fenomeni strong (sia freddi che perturbati) sempre più localizzati e sempre più meridionali; inverni "new age" con il Nord o gelido e secco o mite ed umido, e il Centro Sud (Marche, Abruzzo e Molise e Puglia ma anche Calabria, Campania e Sicilia) sempre più spesso freddi e nevosi...

    Sono tutti fenomeni collegati da quale "miccia" che li ha innescati? Sono effettivamente collegati? E sono fattori ormai irreversibili? Perchè sinceramente (parlo per il Piemonte) sta diventando sempre più difficile vivere bene con inverni uggiosi e anonimi ed estati caldi fino alle montagne più alte....cosa ne pensate?

  2. #2
    FISICO DELL'ATMOSFERA
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    vasto
    Messaggi
    9,625

    Predefinito

    D'irreversibile come questa scienza insegna , non v'è nulla Moe. Pero' collegati è molto probabile. Uno squilibrio come ho citato in altri thread , c'è , ed è evidente. Basti pensare ad un El nIno anche in condizioni attuali e a tutti i fenom. estremi presenti.

  3. #3
    ADMIN AND WEATHER ESPERT L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Dolzago - LC 298 mt. s.l.m.
    Messaggi
    12,330

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Moebius24 Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti!! Una domanda agli esperti ma penso di sapere già la risposta in parte.

    Blocco dell'Atlantico (sempre meno "grosse" perturbazioni e diffuse da Ovest); Latitanza dell'hp delle Azzorre; Rafforzamento dell'HP Nordafricano; estati sempre più calde in sede mediterranea; aumento dei fenomeni strong (sia freddi che perturbati) sempre più localizzati e sempre più meridionali; inverni "new age" con il Nord o gelido e secco o mite ed umido, e il Centro Sud (Marche, Abruzzo e Molise e Puglia ma anche Calabria, Campania e Sicilia) sempre più spesso freddi e nevosi...

    Sono tutti fenomeni collegati da quale "miccia" che li ha innescati? Sono effettivamente collegati? E sono fattori ormai irreversibili? Perchè sinceramente (parlo per il Piemonte) sta diventando sempre più difficile vivere bene con inverni uggiosi e anonimi ed estati caldi fino alle montagne più alte....cosa ne pensate?
    come dice Andrew, nulla è irreversibile ma ci vorranno anni mi sa......

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •