Cari amici di MTL, oggi vorrei parlarvi del Clima che sotto taluni aspetti sovente c'appare con della fenomenolgia violenta ma soprattutto , in aree e zone in cui questa era molto piu' disconosciuta che allo stato odierno. Posti sul pianeta in cui , Cicloni, Tifoni, Tornado e Trombe d'aria e marine , ve ne sono da sempre, pero' ora questi fenomeni si sono maggiormente distribuiti e vanno ad interessare aree in cui non si manifestavano o erano proprio sconosciuti , anche se, seppur molto raramente qualche tromba d'aria l'ha fatta pure nei posti piu' tranquilli meteo-parlando. Ieri, ad esem., abbiamo visto su Mosa e dintorni, una vera TEMPESTA abbattersi con violenza tale da causare piu' d'una decina di vittime, alberi sradicati e ingenti danni, un vero Tornado class 3, con venti ad oltre 120Km/h. ! Come mai, in un luogo esente da questo type di fenoemeni, cosi alto di latidudine, quando ben sappiamo con nozioni elementari che questo type di fenom. sono di pertinenza quasi esclusiva delle zone inter & tropicali o al max, delle medie latitudini?
Questo accade a maggior ragione per un fattore primario: la cella di Hadley. Rinfrescando un po' la memoria, ricordiamo che l'Atmosfera terrestre è omposta in senso latitudinale al globo stesso da tre celle di rilievo, che hanno la pecularieta' di RIEQUILIBRARE l'irradiazione avuta dal SOLE, e sono . .
LA CELLA POLARE,in alto verso i Poli, la cella di FERREL o delle medie latitudini, e LA CELLA DI HADLEY,
che racchiude le arre tropicali ed Equatoriali, quindi quella della fascia centrale del PIANETA.
Ora, da poco tempo sapppaimo che una di queste, quella di HADLEY, che rappresenta la zone piu' calda perche' maggiormente irradiata data la sfericita' come qualsiasi globo universale, ebbene tale cella SI STA' INNALZANDO verso Nord. Come mai, è un interrogativo che trova risposte nell'eccentricita' dei moti del pianeta stesso, nella sua rivoluzione, rotazione ma soprattutto NUTAZIONE, CHE VI RAPPRESENTO, per meglio aiutarvi a comprendere, come questo fenomeno naturale fisico, sia alla base di quanto v'espongo.

Fig.
1 - Ecco la nutazione terrestre

Un fenomeno ciclico dovuto al fatto che il corpo celeste [Terra] non gira sempre sullo stesso pianoma varia

Fig. 2 - L'orbita terrestre e il suo piano

Oltre a questo abbiamo anche la precessione degli Equinozi e la rotazione giornaliera ma questi ultimi due , in base a cio' che stiamo trattando, son fenomeni meno in risalto.

La cella quindicome accennato in precedenza, subisce i change della ciclicita' temporale della NUTAZIONE, che MUTANDO, avvia per SPOSTAMENTO DELL'ECCENTRICITA' dell'asse, E QUINDI VARIA L'ESPOSIZIONE DELLA SFERA TERRESTRE ALLA SUA STELLA GOVERNANTE.
Variando quest'esposizione , anche l'azione RADIANTE DA IRRAGGIAM. va' a modificarsi e quindi, quelle FACE CLIMATICHE LATITUDINALI prima illustrate, VARIANO ANCH'ESSE D'AMPIEZZA in senso LATITITUDINALE, cioè in altezza, non potendolo fare in larghezza, perche'' la superfice è unica ed è soprat. , UNIFORMEMENTE ESPOSTA.
La cella di HADLEY, muovendosi verso Latitudini maggiori, porta con se' piu' aria calda, quegli Heat Flux che sovente mi trovo a discutere con Voi, nell'illustrarvi una determinata situaz. configurativa e/o patternistica d'una determinata stagione. E tutta quest'aria piu' calda, va' a scontrarsio con l'altra cella , LA POLARE, rigonfia d'aria strettamente piu' secca e fredda.
Tale contrasto va' a formere tutta la fenomenologia cui assistiamo, PER SCONTRO DI MASSE in arre non deputate fino a qualche decennio fa' e questo purtroppo per questi fenomeni , dannosi il piu' delle volte, è pero' un fattore cui dovremo per gioco forza, abituarci, perche' non è possibile arrestare questa ciclicita' che è sempre avvenuta ma con tempi e modi , a noi non consoni e chiari, per la ns breve durata fisica vitale.
Mentre tutte queste variabili, hanno dei tempi che raffrontati ai ns, sono estremamente lunghi. Pensate che un ciclo di NUTAZIONE TERRESTRE, avviene in c.a. 18,6anni, quello secondario ma ve ne è uno PRIAMRIO COMPLETO che ha durata di c.a. 26.000anni.