Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: DIDATTICA: IL W.A.M. [WEST AFRO MONOSON] e CLIMA MEDITERR.

  1. #1
    FISICO DELL'ATMOSFERA
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    vasto
    Messaggi
    8,627

    Predefinito DIDATTICA: IL W.A.M. [WEST AFRO MONOSON] e CLIMA MEDITERR.

    Gli ultimi anni , in questo periodo hanno visto spesso l'insorgere piuttosto prematuro direi, dell'avvento della fase Monsonica, sia di quella Indiana che di quella sub sahriana, che piu' da vicino ci riguarda, vista la forte correlazione che esiste tra il centro nord Afro e il Mediterraneo.

    Ma cos' un Monsone , e perché si sviluppa; il Monsone, è un vento periodico che s'instaura allorquando la differenza di t° tra Oceani e terre emerse , diviene cosi' elevata , che per una fonte termodinamica un vento dal mare s'instaura per raffreddare proprio la parte di continente circostante e in questi due casi in esame, l'indiano e il guineano, sovrastante.
    E' uno scambio che avvien tra le celle di Hadley e Ferrel. Un Monsone che s'attiva sul golfo di Guinea, attiva anche la cella di Hadley, rafforzandone l'Hp presente sulla porzione interessata e instaurando un BLOCKING ATL, per cui, l'ingerenza dell'Hp subtropicale Libico Algerina, sospinta dal vento periodico piu' in basso, apporta ondate di calore al comparto Mediterraneo.
    Il profilo di velocita' di propagazione verticale del fattore, che è all'incirca massimo sui 15° di long., dipende per l'appunto dall'intensita' del Monsone, che a sua volta è dipesa dalla differenza di pressione nell'Atlantico equatoriale o immediatam. subequat., nel Gulf of Guinean, quella "curva" che il continente ha nella parte occidentale, proprio sotto di essa.
    Fino a qualche tempo fa', la ripresa del fenomeno, era piu' comprensiva dei mesi compresi tra Luglio ed Agosto ma ora, con una fase piu' Hot che attraversiamo e per tutta un'altra serie di fattori , spesso s'anticipa a Giugno e qualche volta anche in Maggio, dipende dalla difformita' di geopt. in quell'area.
    Ma attenzione, c'è anche un altro segnale da non sottovalutare:

    il segnale è quello dell'ingerenza che puo' aversi sul Mediterr. orientale dall'attivita' monsonica del comparto indiano.
    I massimi pressori che si possono localizzare nel sett. est del Med., possono essere l'insorgenza che si è ottemperata, nel subcontinente Indio, per effetto di forte natura Monsonica di quell'area, è possono generarsi onde calde provenienti da quel comparto, con forte innalzamento termico sull'Anatolia, Grecia e area Balcanica.
    E quindi un estate che come ci fece vedere il 2010, fu' fin sopra il continente Russo, Mar Nero ecc., molto sopramedia , apportando un avvezione calda come raramente accade. Ad oggi gia' abbiamo una fase di monsone elevato in quella zona (India)
    Quindi, resta difficile al momento sapere con esattezza, tanto per far un esempio, da "quale" direzione, semmai fosse, potrebbe con maggior probabilita' arrivare il caldo. Monitoreremo e terremo aggiornato quest'importante fattore stagionale. Saluti

  2. #2
    Meteorologo L'avatar di Fulvio
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Dolzago - LC 298 mt. s.l.m.
    Messaggi
    12,144

    Predefinito

    Il Monsone è di fondamentale importanza per le avvezioni dell'hp tropicale, vanno monitorate le SST nel comparto del golfo di Guinea, quando si raffredda quello il Monsome parte.....occhio.

  3. #3

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •