PDA

Visualizza Versione Completa : Dirk e Erich...i due regali di Natale di questo strano inverno



Moebius24
25 December 2013, 21:04
Buona sera e ancora Buon Natale a tutti amicidi Meteoland.
Questo Natale, inutile dirlo, non entrerà nell'immaginario collettivo come il "Bianco Natale"che tutti sognano, ma entrerà in ogni caso nella storia della meteorologia per i due cicloni atlantici che si sono abbattuti su tutta europa. Analizziamo brevemente questi due "Titani" partendo dall'ultimo mese.

Dopo un Novembre piuttosto freddo e a tratti anche nevoso (basti pensare la prima neve in pianura di inizio Dicembre) il Generale pare essersi preso una bella pausa di riflessione, "regalando" un periodo meteoclimatico che non possiamo che definire bizzarro. Una NAM negativa e una QBO neutra hanno fatto il loro gioco bloccando il Vortice Polare a latitudini altissime. In questo modo l'anticiclone delle Azzorre ha deciso di "svernare" nella Bella Europa posizionandosi, in maniera ibrida ma per fortuna non incisiva con il collega nord africano, sul Vecchio Continente con geopotenziali da piena estate. Questa vera e propria fortezza anticiclonica si è arroccata su tutta Europa allungandosi molto verso Nord creando una struttura ad Omega anomala (da configurazione estiva appunto)ed allontanando le consuete perturbazioni autunnali relegandole in Atlantico. Nel frattempo gli indici sopraindicati collegati a questa anomala struttura anticiclonica hanno bloccato anche il VP che vorticosamente ruota ormai da un mese al solo Polo Nord:di conseguenza,nessuna disecsa fredda di rilevo sul Continente Europeo. Ma ecco la beffa: il VP non sempre èrimasto al suo posto. La stagione invernale inevitabilmente porta a riscaldamenti in sede polare e successive discese fredde. Alcune si sono verificate, ma la posizione dell'hp ne ha forzato la direzione: invece di dirigersi verso ilMediterraneo, le colate si sono dirette più a sud est portando la neve in Libano e in Medio Oriente.
Come se ciò non bastasse, dopo un mese di dominanza anticiclonica l'Hp ha ceduto improvvisamente aprendo le sue porte a due intensi cicloni atlantici che stanno provocando tempeste ed allagamenti su tutta Europa. In questo frangente ancora una volta la grande assente è stata la neve, che a causa delle mancate colate di aria fredda associate alle precipitazioni ha portato solo pioggia. E la neve non si vede a Mosca, Parigi, Londra, Berlino dove è la pioggia a prevalere. Una situazione più tropicale che temperata...Riuscirà il VP a riprendersi il suo posto in Europa? Dopo un mese di hp e due tempeste atlantiche si spera di sì...

claudio75
25 December 2013, 21:16
buon natale bius,x me fino a fine gennaio l inverno non si vedrà spero d sbagliarmi poi febbraio non basta una -1 x nevicare come in dicembre e gennaio ma come minimo una -3 ,x cuix me inverno 2013 2014 un 2 meno meno

Fulvio
25 December 2013, 22:08
Buona sera e ancora Buon Natale a tutti amicidi Meteoland.
Questo Natale, inutile dirlo, non entrerà nell'immaginario collettivo come il "Bianco Natale"che tutti sognano, ma entrerà in ogni caso nella storia della meteorologia per i due cicloni atlantici che si sono abbattuti su tutta europa. Analizziamo brevemente questi due "Titani" partendo dall'ultimo mese.

Dopo un Novembre piuttosto freddo e a tratti anche nevoso (basti pensare la prima neve in pianura di inizio Dicembre) il Generale pare essersi preso una bella pausa di riflessione, "regalando" un periodo meteoclimatico che non possiamo che definire bizzarro. Una NAM e QBO positiva hanno fatto il loro gioco bloccando il Vortice Polare a latitudini altissime. In questo modo l'anticiclone delle Azzorre ha deciso di "svernare" nella Bella Europa posizionandosi, in maniera ibrida ma per fortuna non incisiva con il collega nord africano, sul Vecchio Continente con geopotenziali da piena estate. Questa vera e propria fortezza anticiclonica si è arroccata su tutta Europa allungandosi molto verso Nord creando una struttura ad Omega anomala (da configurazione estiva appunto)ed allontanando le consuete perturbazioni autunnali relegandole in Atlantico. Nel frattempo gli indici sopraindicati collegati a questa anomala struttura anticiclonica hanno bloccato anche il VP che vorticosamente ruota ormai da un mese al solo Polo Nord:di conseguenza,nessuna disecsa fredda di rilevo sul Continente Europeo. Ma ecco la beffa: il VP non sempre èrimasto al suo posto. La stagione invernale inevitabilmente porta a riscaldamenti in sede polare e successive discese fredde. Alcune si sono verificate, ma la posizione dell'hp ne ha forzato la direzione: invece di dirigersi verso ilMediterraneo, le colate si sono dirette più a sud est portando la neve in Libano e in Medio Oriente.
Come se ciò non bastasse, dopo un mese di dominanza anticiclonica l'Hp ha ceduto improvvisamente aprendo le sue porte a due intensi cicloni atlantici che stanno provocando tempeste ed allagamenti su tutta Europa. In questo frangente ancora una volta la grande assente è stata la neve, che a causa delle mancate colate di aria fredda associate alle precipitazioni ha portato solo pioggia. E la neve non si vede a Mosca, Parigi, Londra, Berlino dove è la pioggia a prevalere. Una situazione più tropicale che temperata...Riuscirà il VP a riprendersi il suo posto in Europa? Dopo un mese di hp e due tempeste atlantiche si spera di sì...Quello che possiamo estrapolare da questo new pattern barico giustamente rimarcato e studiato da te Simo è che in presenza di un pattern appunto anomalo come quello da te descritto si arriva poi ad una risposta atmosferica improntata ad una tendenza a fenomeni quasi estremi, infatti la costante ingerenza dell'hp africano sia in estate che in inverno e la latitanza dell'anticiclone Azzoriano provoca un costante contrasto tra masse d'aria con caratteristiche termiche molto diverse e quindi potenzialmente pericolose, infatti le temperature sopra la media sono spesso realtà, ma se questo sarà il nuovo pattern climatico degli anni a venire, bisogna abituarsi e prendere le decisioni del caso.

timoteo
26 December 2013, 10:20
Buon s Stefano a tutti. Quello che mi preoccupa nn è l assenza d neve ma i 16 gradi d ieri e i 12 cghe c sono ora a modena con sole e un forte vento.....spero che sia una sporadica situazione e che davvero non c entri il temuto riscaldamento globale. E che l inverno faccia il suo dovere a gennaio.

Fulvio
26 December 2013, 11:19
Segnalate frane e smottamenti in provincia di Lecco e Como, Madesimo isolata per due meri di neve e mancanza di energia elettrica.
Migliora in serata.
http://www.lamma.rete.toscana.it/models/arw_ecm_12km/last/snow24hz2_web_2.png?1388053057384

Mauri Vallè
26 December 2013, 14:15
http://modeles.meteociel.fr/modeles/gfs/runs/2013122606/gfs-0-252.png?6
Con questa potrebbe cominciare bene gennaio. . . .

claudio75
26 December 2013, 16:43
tanto tolgono anche quella fidati

Mauri Vallè
26 December 2013, 17:44
Noo. . non dirmi così non lasciatemi solo a sognare. . . .
Per dirti oggi basso Piemonte neve in autostrada. . . allo stesso tempo Aosta +5° nuvoloso e vento

Fulvio
26 December 2013, 19:19
pioggia battente incessante da ieri, totale accumuli qua in pv di Lecco 121 mm. smottamenti e frane, lago di Como al livello di guardia, pochi cm. e sarà esondazione a Como.