PDA

Visualizza Versione Completa : Monitoraggio oceani



ganimede78
14 May 2009, 17:25
Ciao a tutti.Vi seguo da molto tempo e finalmente trovo il tempo per scrivere sul forum.Ho deciso di iniziare con un post diciamo didattico se qualcuno avrà la pazienza di passare e spiegarmi qualcosina insomma sull'argomento previsioni stagionali e connessione con le temperature oceaniche:posto tre cartine:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images/euT2mMon.gif

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images/usT2mMon.gif

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.5.14.2009.gif

Come vedete ho postato due cartine stagionali del modello NOAA (spero di non sbagliare) e poi una cartina delle anomalie delle temperature oceaniche.Sto tentando di capire quale tipo di configurazione "prevista" sta portando a una simile previsione stagionale e se c'è una correlazione con le temperature oceaniche al momento. In questo senso mi chiedevo anche:quali informazioni si possono trarre dalla cartina delle temperature oceaniche?Insomma se qualcuno ha voglia di fare un po' di didattica meteo per me inesperto in primis ma anche per altri, io lancio l'idea....Un saluto e un ringraziamento da Alberto.

Marco
14 May 2009, 17:56
Ciao Alberto, benvenuto!
Non conosco quali siano i dati di appoggio delle eleborazioni stagionali emesse dagli istituti, ma credo che una correlazione delle temperature oceaniche con l'elaborazione di stagionali, ci sia. Per quanto mi riguarda sono dati interessanti quelli dei mari.
Al momento non ho tempo per approfondire, mi premeva però farti vedere che la tua richiesta non è passata inosservata, e nei prossimi giorni non appena ho un attimo di calma, torno qui a dirti di più.
:ciao:

ganimede78
14 May 2009, 17:59
Ciao Alberto, benvenuto!
Non conosco quali siano i dati di appoggio delle eleborazioni stagionali emesse dagli istituti, ma credo che una correlazione delle temperature oceaniche con l'elaborazione di stagionali, ci sia. Per quanto mi riguarda sono dati interessanti quelli dei mari.
Al momento non ho tempo per approfondire, mi premeva però farti vedere che la tua richiesta non è passata inosservata, e nei prossimi giorni non appena ho un attimo di calma, torno qui a dirti di più.
:ciao:

Ti ringrazio Marco sia del benvenuto che della tua risposta.certamente non c'è fretta la meteo è una passione che si coltiva quando si ha tempo.Aspetterò sicuramente e spero che magari la discussione possa essere utile einteressante per il forum.Da verona Alberto saluta

snowstorm
14 May 2009, 19:28
Ciao ganimede78 e benvenuto... credo sia davvero interessante la tua discussione ed anche a me piacerebbe conoscere quale sia la correlazione tra temperatura dell'acqua superfiale del mare e degli oceani con la possibile veridicità di previsioni meteo-stagonali quali le NCEP... credo però viste anche le recenti performance degli ultimi anni... su tutti l'autunno-inverno 2006-2007 e parzialmente se non ricordo male, anche l'inverno 2007-2008 non ci si possa basare totalmente almeno x una previsione abbastanza attendibile... piuttosto ritengo sarebbe opportuno considerare questo parametro in modo non così preponderante... ma piuttosto insieme ad altri come peraltro lo stesso Marco ha detto e credo sapientemente faccia x elaborare le sue previsioni ke finora sono state "straordinariamente" precise ed attendibili... frutto di grande studio e preparazione . Sono stati fin troppo clamorosi infatti gli sbagli delle stagionali di NCEP degli ultimi anni... da non poter rivalutare la reale attendibilità di queste previsioni... per quanto indicative di una tendenza forse più plausibile di altre... E' anche vero però ke quest'anno... quasi a voler smentire quanto detto sin qui... sembrano essere state piuttosto puntuali... specie dall'autunno inoltrato... nel proporre una linea evolutive stagionale alquanto corretta anche a distanza di mesi... Sarà certamente interessante conoscere con più calma quali siano le reali spiegazioni fisico-scientifiche ke Marco da esperto potrà portare.

Marco
16 May 2009, 11:39
Dunque quello che posso dire sull'argomento è che le temperature dei mari influenzano alcuni indici come Nino/Nina e tralasciano questi indici, almeno personalmente, posso affidarmi alle temperature marine solamente per dare probabilità all'avverarsi di determinate figure bariche. A grandi linee (è un mio parere privo di riscontro) anomalie calde marine sono più propense all'ospitalità di stabili HP, viceversa le temperature fredde. L'argomento è delicato ed io ho un'ulteriore interpretazione (priva di fondamenti scientifici) che mi consente di utilizzare ANCHE le temperature marine nella stesura delle previsioni stagionali. Ma questa interpretazione, preferisco tenerla per me per ovvi motivi. :ciao:

ganimede78
17 May 2009, 11:28
Ringrazio Marco e snowstorm.....Argomento veramente interessante e complesso quello degli oceani e clima.Quindi guardando la cartina delle anomalie mi pare i capire che al momento sia tornato un debolo fenomeno nino e che quindi la fase nina sia definitivamente esaurita.Poi sempre da inesperto mi ha sorpreso molto vedere quel lago fredo su tutta la costa pacifica americana, ma se mi sono documentato bene questo è normale e non rappresenta una anomalia o un fenomeno particolare.Acque fesche e non me lo aspettavo anche nel comparto indiano, coste indonesiane e cinesi avrei detto che lì in quella zona ci fosse un oceano più caldo, ma forse è solo una fase...devo studiacchiare un po' di correnti marine per capire un po'.... :ciao:

ganimede78
31 May 2009, 11:23
Riporto su questo post per postare l'ultima cartina sulle anomalie oceaniche:

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.5.28.2009.gif

Dall'ultima volta mi sembra che il Golfo dell'alaska si sia raffreddato, mentre permane un bel lago freddino intorno alla zona caraibica, chissà se questo avrà delle implicazioni sulla nuova stagione degli uragani...Mi sembra poi che stia prendendo piede il fenomeno del Nino anche se non mi pare con grande anomalie positive, ma che sicuramente andrà monitorato....Mi chiedevo dove posso trovare gli anni in cui ci sono stati fenomeni del nino e nina?Volevo vedere se ci sono correlazioni con il minimo solare magari nel passato....

Marco
01 June 2009, 11:36
Ciao Ganimede,
qui trovi il Nino/Nina: viewtopic.php?f=19&t=4125 (http://forum.meteoland.org/viewtopic.php?f=19&t=4125)
qui l'attività solare: viewtopic.php?f=19&t=4447 (http://forum.meteoland.org/viewtopic.php?f=19&t=4447)

ganimede78
21 June 2009, 10:31
Un saluto a tutti. Finalmente riesco a ritrovare un po' di tempo per scrivere sul forum.Come sempre mi affascina e mi piace tenere sotto controllo la situazione oceanica (per inciso forse sarebbere il caso di cambiare il titolo di questo post con uno più appropriato tipo "monitoriamo i nostri oceani" se magari vi sembra più utile, lascio magari a Marco la decisione in tal senso).
vediamo ora come sono messi i nostri oceani con la carta delle anomalie:

http://www.osdpd.noaa.gov/PSB/EPS/SST/data/anomnight.6.18.2009.gif

Sembra dalla carta che dopo vari tentennamenti il nino sia dunque partito in mpompa magna, come si dice. Ho letto un po' di opinioni in giro, in molti propendono nella sua durata almeno fino a febbraio, con una intensità tra il moderato e il forte, seguita poi da una fase analoga opposta ossia la Nina.Onestamente con questo minimo solare , ma parlo da inesperto, non mi sarei aspettato un ritorno così del nino ma allo stesso tempo la nina è perdurata per moltissimi mesi quindi forse nel ciclo naturale oceanico ci sta.
Ecco ora un grafico predittivo:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images/nino34SSTSea.gif


Sempre sulle anomalie oceaniche mi sembra permanga sempre un gran bel lago freddo nel nord atlantico, mentre è sparita completamente dal golfo dell'alaska fino al messico, quindi tutta la costa pacifica USA l'anomalia fredda delle acque, quasi che la corrente fredda californiana abbia perso intensità in questa fase dell'anno (siamo pur sempre in estate).
lascio poi a voi magari considerazioni pià precise in merito, io mi limito a tenere vivo l'argomento "temperature oceaniche" lanciando qualche spunto di discussione.Una buona domenica a tutti :ciao:

Marco
23 June 2009, 18:16
Modificato il titolo. Posso aggiungere che la tendenza ad un periodo Nino+ è praticamente scritta, la durata è ancora incognita. Io penso che influirà su di noi, in particolare sull'autunno, come accennato nelle stagionali... Secondo me però l'episodio Nino si esaurirà prima, ma è difficile azzeccarci con queste cose. Sugli oceani, mi limito a dire che al largo della penisola iberica, vada meglio rispetto a poco tempo fa, parlo dell'anomalia negativa che avevamo in prossimità del continente.

ganimede78
14 August 2009, 12:15
Mentre siamo ancora in piena estate nel mediterraneo, con l'onda calda che sembra non volere finire mai, per inciso io sarei un po' stufino :dho: vediamo come stanno i nostri oceani, visto che è passato un po' di tempo dalle ultime conside5razioni. Vediamo come stiamo ad anomalie a livello globale:

http://www.osdpd.noaa.gov/data/sst/anomaly/2009/anomnight.8.13.2009.gif

Di certo guardandola forse salta più all'occhio quel lago freddo atlantico che è veramente gigantesco, più che il tanto decantato El Nino. Su quest'ultimo fenomeno la NASA ha visto un ribasso nei suoi outlook di -0.5°C rispetto alle precedenti emissioni, mentre la NOAA continua a vedere un nino tra il moderato e il forte. Sempre guardando la cartina mi sembra che siano rilevanti le anomalie positive in tutta la fascia a ridosso del polo, siberia e canada alaska.
Di certoè ancora presto per parlare di futuro e quindi di inverno ma di certo in giro si comincia a delineare un certo pessimismo. Vedremo cosa accadrà in virtù di una QBO- e di un ciclo solare sempre al minimo, fattori che al momento gli enti previsionali stagionali non sembrano tenere molto in considerazione, mentre molto peso viene dato al fenomeno Nino, che porterebbe ad un non inverno in molte zone della nostra europa e in gran parte del continente nord americano. In tal senso e per quello che possono valere ecco le cartine previsionali:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images/usT2mMon.gif

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/people/wwang/cfs_fcst/images/euT2mMon.gif

Ora io non conosco la loro affidabilità per l'america certo è che prevedono un canada infuocato durante questo inverno e onestamente mi sembra una visione molto ma molto estrema tuttavia ammetto di non sapere nulla sulle dinamiche del clima usa e sulle sue correlazioni con questo nino. Per la nostra zona, direi che queste previoni hanno cannato alla grande tutto il trimestre estivo prevedendo sempre temperature sottomedia e invece sappiamo benissimo come è andata. Onestamente non capisco , visto che queste carte vengono costantemente aggiornate come si possa insistere su una italia più fredda alla luce di quanto sta accadendo e visto che è prevista l'ennesima offensiva africana tra pochi giorni. Io credo che il modello in tal senso perda un po' di credibilità. Più lineare invece la linea seguita da met office, anche se anche loro hanno toppato alla grande la "loro estate". Vedremo dunque cosa accadrà, di certo a mio avviso quel lago freddo atlantico non depone a favore del nostro immediato futuro. chissà con che tempistatica potrà venire riassorbito e come si incastrerannoi vari indici teleconvettivi e ciclo solare, che in qualche modo dovrà influire: azzardo una cosa: in usa c'è stata la non estate della costa est e di altre zone, che sia il rpimo segnale di questo minimo solare oppure sarà pura coincidenza?
Ovviamente lascio ai più esperti le considerazioni del caso. Un saluto a tutti :ciao:

Marco
14 August 2009, 13:05
Ad una prima visione superficiale resto così :eek: nel vedere che per l'Italia continuano ad insistere, in corsa, per Agosto sottomedia. E' la stessa visione che avevano quando scrissi le mie stagionali, affermando che avrei lasciato stare queste mappe perchè vedevano tutta l'estate trascorrere sottomedia e questo mi sembrava parecchio difficile...
Detto questo, ribadisco ad oggi l'attendibilità pari al 5% di quelle mappe, sarei più generoso se sbagliassero da Settembre in poi, ma visto che sbagliano sul "quasi realtime" mi sembra proprio che non meritino di essere considerate.
Parlando di autunno o inverno, tutto resta possibile, attenzione a non dare tendenze sulla base dei colori di quella carta!! L'unica cosa plausibile potrebbe essere l'anomalia positiva sul Canada, ecco perchè un 5% di generosità l'ho lasciato. Un anomalia potrebbe esserci, queste mappe l'hanno localizzata, ma secondo me è molto grossolana come localizzazione, difficile vada così.
Sulle temperature marine, mi lascia un po' perplesso quell'Atlantico freddo, specie verso la sede Europea. Qui ci sarebbe da approfondire e fare confronti con mappe delle annate precedenti, che però sono difficili da reperire.

berthoh
14 August 2009, 13:06
sono metodi sperimentali, in fase di sviluppo, per lo scorso anno tutti questi predicevano un inverno stile 2007, e invece è stato un inverno da record