PDA

Visualizza Versione Completa : Il 70% dei comuni italiani è a rischio idrogeologico



fabio67
26 October 2010, 20:09
Rischio idrogeologico nel 70% dei comuni italiani. A essere colpiti 5.553 centri sul totale degli 8.000 comuni italiani. Questo l'allarme dissesto lanciato in un rapporto del ministero dell'ambiente e della tutela del territorio sulla pianificazione territoriale provinciale e rischio idrogeologico. Valle d'Aosta, Campania, Emilia Romagna, Molise, Toscana e Piemonte le Regioni con più aree a rischio potenziale mentre Lucca guida la classifica delle province. Il 7,1% della superficie nazionale risulta a “potenziale rischio idrogeologico più alto” (21.504 kmq, di cui 13.760 per frane e 7.744 per alluvioni). Ciò significa 9.886 milioni di euro di fabbisogno stimato per completare e realizzare i 4.454 interventi urgenti già definiti, e 33.428 milioni di euro invece per gli 11.402 interventi di messa in sicurezza già individuati. In particolare, nella classifica regionale, la Valle d'Aosta è prima per la presenza di aree a rischio potenziale in rapporto alla superficie totale con 660kmq pari al 20,2% del territorio regionale. Seguono Campania (2.253,1 kmq, 16,5% del territorio regionale), Emilia Romagna (3.217,2 kmq, 14,5%), Molise (615,7 kmq, 13,8%), Toscana (2.709 kmq, 11,8%) e Piemonte (2.980,7, 11,7%). Per le province, Lucca precede tutte le altre con il 31% di aree a rischio potenziale in rapporto alla superficie seguita da Parma (26,6%), Piacenza (25,9%), Caserta (24%) e Aosta (20%). Sul fronte frane, è sempre Lucca la provincia in testa per presenza di aree a più alto rischio potenziale, con il 23%, mentre Livorno, con il 19,3%, è la provincia che guida le altre per il capitolo alluvioni.

Fulvio
26 October 2010, 22:15
Figlia della politica miope e votata all'urbanizzazione selvaggia foriera di guadagni facili