PDA

Visualizza Versione Completa : Un pò di storia meteo-climatica di Genova e di Italia, il 1970-1971...



snowstorm
12 October 2010, 16:06
A 40 anni dalla terribile alluvione che fece 35 morti e produsse ingentissimi danni in Liguria... ecco la storia meteo-climatica di quei mesi e dell'autunno-inverno 1970-1971...

Ottobre
Inizialmente piovosissimo, con la terribile alluvione del 7-8 ottobre, quando tra le 19.00 del 7 e le 16.00 dell'8 caddero su Genova, sino a 950 mm. su Bolzaneto, in Val Polcevera ed accumuli di oltre i 350-400 mm. medi, su tutta la città... nelle zone della Val Bisagno ove si trova il campo Lugi Ferraris, 500 mm. di pioggia in poco meno di 24 ore... con l'esondazione del torrente Bisagno, del Polcevera, del Leira e del Chiaravagna e moltissimi danni, nonchè feriti e morti più di 30, secondo le cronache dell'epoche, con danni all'industria genovese situata in porto... Un aneddoto, di quelle terribili ore... un amico-conoscente di mia zia, causa l'esondazione del torrente cittadino del Bisagno, che fece moltissimi danni, come detto, nella zona attorno al centro, stazione Brignole, si trova in strada, in una delle vie che si trovano sopra, meglio nelle vicinanze della copertura del Bisagno, che fino agli inizi del secolo scorso, era scoperto sino alla zona della Foce... fu costretto a rimanere aggrappato in cima ad un albero in Via Casaregis, per la strada completamente allagata, per quasi 2 giorni prima che fosse savato subendo un gravissimo schock mentale... i poliziotti sul tetto della loro auto-volante per sfuggire, alla piena del fiume che in Piazza della Vittoria raggiunse i 2mt. di altezza, su gran parte dell'estensione della piazza, la più grande di Genova... Via XX settembre si allagò in tutto il suo tratto terminale, tra Via Cadorna, Via Fiume e non solo... Via Galata e Via San Vincenzo, inghiottiti dall'acqua che in alcuni punti arrivò sino a 3.5 mt di altezza dal piano stradale... nei pressi della stazione furono una trappola per topi i cittadini, che camminavano con gli ombrelli in quei momenti, di quel terribile giorno, 8 ottobre 1970, tra la mattina ed il primo pomeriggio... le scale-mobili della stazione ferroviaria di Brignole completamente divelte dall'acqua,che quasi arrivava a lambire i binari... dal basso... massi che dalle strade cittadine, più alte dei quartieri collinari, zona Castelletto, Circonvallazione a Monte... volavano, in strada come se piovessero pietre... se volete un altro anedotto, più familiare...mia cugina che era nata il 1 ottobre con suo padre stava tornando a casa, verso Via D. Chiodo, e sul tetto della macchina uuna BMW dell'epoca caddero pietre-sassi trascinati dalla furia delle cascate d'acqua che scendevano, per la pioggia iincessante... Sarebbero potuti morire, se mio zio, non si fosse convinto a lasciare la sua auto un FIAT 1100 decapottabile e non avesse preso l'auto di suo cognato...
Poi il clima persisterà uggioso, come in quei giorni e piuttosto mite, per valori generalmente compresi tra i 15-19° ed i 19-21° di giorno, sin quasi la fine del mese... seguirà quindi una fase più soleggiata e sempre piuttosto gradevole per temperature tra i 9-11° ed i 17-19°, la parte conclusiva del mese si mostrerà invece abbastanza fresca e soleggiata, con temperature tra i 9-11° ed i 17-19°...

Novembre
Il novembre del 1970, dopo l'incubo dell'alluvione dell'inizio del mese precedente, si mostrerà inizialmente mite ed abbastanza siccitoso, anche se già dalla II decade una fase più fresca e piovosa, non potè non risvegliare nei cittadini di Genova la recente paura... con temperature comprese tra i 7 ed i 13°, non si ebbero in ogni caso, più quelle abbondanti precipitazioni di ottobre e nella III decade un pò di freddo, portò il clima genovese verso condizioni più tipiacamente tardo-autunnale, anche se ancora abbastanza gradevoli, specie di giorno, in presenza di soleggiamento... anche se a tratti ancora discretamente piovoso, con un pò di disagio, ai Genovesi... per temperature tra i 9-11° di notte, della costa, 5-7° delle zone più interne e collinari specie al mattino e i 13-15-17° di giorno...

Dicembre
Inizia piuttosto fresco, quasi fredddo ed asciuto con temperature sotto la norma per temperature tra i 3-5-7° ed i 8-10-12°, continuerà ancora più freddo ma comunque sempre piuttosto secco, per valori compresi tra i 3-5° ed i 7-10° di giorno... attorno alla Vigilia di Natale però, un'intensa e persistente ondata di gelo di lontana origine russo-siberiana da NNE in ingresso anche dalla Valle del Rodano, intensificò il disagio, di quel periodo... e soprattutto dopo un autunno particolare, prima piovosissimo e poi sempre più rigido... tanto che a Genova il giorno di Natale la temperatura minima scenderà sensibilmente al di sotto dello 0°, con punte di -5° e massime di 1/2°, ondata di freddo che porterà nevicate nel giorno di Santo Stefano, con accumuli sino a 25-30 cm. e con i primi fenomeni già dal pomeriggio-sera di Natale, che proseguiranno sino a Capodanno o poco oltre, anche se solo a tratti, con temperature spesso prossime allo 0° anche di giorno, il grande freddo di fatto, almeno in quota persisterà infatti sino al 5-7 gennaio su gran parte del Nord...

1971

Gennaio
L'inverno è molto rigido e spesso nevoso, specie nella Valle del Rodano, con frequenti gelate diffuse e nevicate, un pò su tutto il Nord le quali interessaranno anche la città, tanto che a Capodanno ed il giorno seguente nevicherà moderatamente e nel solo gennaio, nevicherà per 3 volte, ancora... con alcune precipitazioni anche piuttosto copiose, specie nelle zone più fredde e collinari della città, con temperature spesso comprese tra i -3 ed i-5°...

Febbraio
E' meno rigido, nonostante sia piuttosto perturbato... anche se intorno alla fine del mese, dopo un breve anticipo primaverile, un'ondata di gelo siberiana... portò nuovo freddo su tutta la città e la costa ligure, prodromi di un serio peggioramento ad inizio del mese successivo, che riportò freddo anche intenso e neve su Genova e gran parte di Italia... tanto che in 24 ore tra il 27 ed il 28 febbraio dopo un gradevole assaggio primaverile, il 28 del mese aria gelida di estrazione polare farà ripiombare le temperature cittadine verso gli 0°...

Marzo
Il primo mese della primavera meteo-climatica, avrà un avvio decisamente gelido e nevoso su gran parte di Italia, il 3 marzo infatti dopo alcuni giorni molto freddi, a Genova nevicherà moderatamente, il giorno successivo dopo alcune schiarite una mattina la temperatura scenderà a -4/-6° poi ancora più giù sino a -6/-8° tanto che il giorno 5 nevicherà su tutta Roma, poi però il mese proseguirà più tranquillo e decisamente meno rigido/invernale, anche se ancora piuttosto rigido sino al 13-15 del mese...

Moebius24
12 October 2010, 16:18
Bell'analisi davvero. Bravo snow, i tuoi interventi sono come al solito interessabti e piu che competenti. Vedi delle possibili analogie con quell'anno? Mi sembra che ottobre per ora coincida ;)

snowstorm
12 October 2010, 16:24
si e no... qualche analogia, ci sarebbe... ma credo che al momento sia un pò prematuro parlare di analogie, magari andasse, cosi... vedremo... purtroppo il mio voleva essere anche un ricordo di quei terriibili giorni dell'ottobre del 1970, che forse non tutti conoscono...

Moebius24
12 October 2010, 18:49
ho letto dell'alluvione del 1970 quando c'è stata la notizia degli allagamenti della scorsa settimana...davvero impressionante

NINA87
13 October 2010, 07:59
ciao snow bella analisi!
sicuramente l'evento fu al quanto terribile e indimenticabile....
riguardo alla previsione meteo, io più che analogie, trovo che sia una situazione facilmente ripetibile, magari quest'anno o magari nei prossimi anni.
di certo non ho constatato tante differenze rispetto al clima degli ultimi anni, ottobre e novembre autunnali, dicembre freddo per poi proseguire gelido.
Forse solo febbraio ebbe gli stessi connotati dell'ultimo febbraio : piccolo assaggio primaverile per poi ripiombare nell'inverno.

sai dirci anche come proseguì marzo e anche il resto della primavera?