PDA

Visualizza Versione Completa : Prime indicazioni autunno 2010 e prospettive invernali...



snowstorm
28 September 2010, 19:07
Dall'analisi degli ultimi aggiornamenti dei principali fattori ed indici meteo-climatici a scala globale ed emisferica e da un primo confronto con le SSTA del comparto centrale Atlantico... di nostro interesse, è possibile osservare come la NINA che nelle ultime settimane di fine estate astronomica ha raggiunto livelli significativi di anomalia, in settembre non sia stata quasi minimamente capace di incidere sulla circolazione atmosferica europea, se non che parzialmente e localmente con particolare riferimento alle sole latitidini più meridionali ed il comparto più occidentale dell'Atlantico... Fenomeno ENSO- che ancora peraltro si starebbe sviluppando e consolidandosi e che probabilmente potrebbe cominciare ad influenzare realmente la circolazione atmosferica Euro-Atlantica, solo dalla fine di ottobre, inizio di novembre prossimi se non addirittura poco oltre... disponendo forse le SSTA in un semi tripolo positivo forse più neutro che positivo, con pattern EA neutro-negativo iniziale ad influenzare gran parte dell'autunno, fors'anche l'inizio dell' inverno meteorologico... per cui... Io penserei ad un inizio ottobre sin verso al 10-12 del mese, abbastanza mite e parzialmente dinamico/instabile forse persino a tratti perturbato segnatamente su comparto mediterraneo centro-occidentale, qui con precipitazioni forse superiori alla norma specie con riferimento a NO ed Alpi Centro-Occidentali Alto-medio Tirreno e clima invece più caldo e gradualmente sempre più stabile-anticiclonico, sul resto di Italia, per espansione di figure stabilizzanti di origine sub-tropicale a componente sempre più euro-mediterranea ed evoluzione continentale dell'altapressione che si strutturerebbe gradualmente dall'Egeo sin verso il Mar Nero e la Russia Caucasica con propensione ancora più settentrionale; al Centro-Sud e regioni del Medio-Basso Adriatico e Ioniche invece la vera ottobrata tra il 5-7 ed il 10-12 potrebbe apparire decisamente più convinta cosi che su parte dell'Alto Adriatico... ma già dalla fine della II decade, al più tardi entro il 23 del mese prossimo, le prime offensive invernali... inizialmente però non saprei quanto concretamente efficaci ma abbastanza diffusamente, dovrebbero cominciare a giungere sul Mediterraneo Centro-Occidentale con possibile se non probabile significativo calo termico entro la fine di ottobre... prima invernata, fors'anche associata alle prime nevicate a quote piuttosto basse....anche se, forse già attorno al 10-15 del mese, infiltrazioni di aria sempre più fresca e localmente instabile da NNE potrebbero interessare segnatamente il NordEst, Alto Adriatico ed il Centro-Nord, forse con qualche complicazione depressionaria attorno alla fine della II decade, inizio della III... al più tardi con l'inizio di novembre prima parte del mese?!... Si tratterebbe in ogni caso, almeno cosi a sensazione, di fasi transitorie tipiche di una dinamicità atmosferica tardo-autunnale o da autunno comunque maturo, ma probabilmente non perduranti. In seguito con il mese di novembre e fors'anche per dicembre un pattern SCAND+ debole alle medie-alte latitudini potrebbe strutturarsi su Europa Centro-Settentrionale lambendo le Alpi producendo un parziale effetto tunnelling ma a quel punto,tale circolazione forse potrebbe concretizzarsi attorno al 15-20 del mese se non oltre... per cui il pattern prevalente per i prossimi mesi potrebbe essere assimilabile ad una fase EA neutro-negativa per AO/NAO neutro-negative in parziale e temporanea fase di positivizzazione con novembre inoltrato, specie con riferimento al NAO index e come già riportato soprattutto dalla metà di ottobre per uno schema circolatorio di transizione tra NINO e NINA con SSTA in comparto NorthATLantic ancora positiva su area Canado-Groenlandese e leggermente più negative tra Isole Britanniche, Manica ed Atlantico Orientale zone prossime alle coste Europee e neutro-positive sul resto dell'Atlantico Centro-Settentrionale specie discostandosi dalle coste europee, almeno nella fase iniziale... con la tendenza quindi a crescente raffreddamento del comparto Russo-Siberiano... e addirittura tra novembre e dicembre prodromo per il possibile ritorno del caro vecchio orso... ora mi sono lanciato forse in una evoluzione piuttosto ardita... che nelle prossime settimane approfondirò e cercherò di arricchire... ma qualche indicazione più precisa comincerebbe a potersi leggere e cosi qualche conferma in più potrebbe esserci anche a breve pertanto ho voluto condividere con voi queste sensazioni penserei abbastanza verosimili ... ed inoltre entro la metà-fine di ottobre, si potrebbe sapere anche come potrebbe iniziare persino l'inverno meteorologico... periodo fine dicembre,inizio gennaio...:ciao:

nivofilo83
28 September 2010, 19:58
Mi sembra di capire che sarà un entrata lenta verso l'autunno, con un piccolo intermezzo e poi discesa sempre più veloce nella stagione bianca... poi mi viene difficile capire cosa succederà da novembre in poi, a parte un orso in forma smagliante

snowstorm
28 September 2010, 20:05
si per l'orso si dovrà attendere forse la fine di novembre, inizio dicembre se non poco oltre... per novembre penserei ad un pattern SCAND+ debole/moderato semi Rex-Blocking con possibile effetto tunnelling da est/nord-est verso ovest/sud-ovest ma poi ci torneremo... Grazie a Moebius per la modifica-evidenziazione fatta, ma non si tratta proprio di stagionali quanto piuttosto di indicazioni riguardanti la più verosimile evoluzione stagionale, poi per le stagionali scriverò qualcosa di più preciso... attorno ai primi giorni di ottobre...

Moebius24
28 September 2010, 22:37
ciao snow! volevo scriverti del mio "evidenziamento" ma mi è partito internet...li ho evidenziati solo perchè mi sembravano i tratti salienti, ho fatto bene? ;) CMQ come al solito analisi interessante snow!!

NINA87
29 September 2010, 08:06
hai fatto benissimo, è risultata più chiara la spiegazione!

snow quello che ho capito è che di vero autunno potrebbe esserci ben poco, in quanto saremmo caratterizzati da una fase piuttosto mite fino alla prima decade di ottobre, per poi passare ad una fase piuttosto fredda, quasi tardo autunnale(metà-fine ottobre).
Non ho capito tanto bene il mese di novembre, ma sicuramente entro la fine del mes/inizio dicembre, potrebbe cadere la prima neve(no so ditemi voi se ho compreso!)

comunque aspettiamo con ansia le tue stagionali verso fine settimana!

ragazzi cosa significa SCAND+ con effetto tunnelling??

Moebius24
29 September 2010, 11:15
hai fatto benissimo, è risultata più chiara la spiegazione!

snow quello che ho capito è che di vero autunno potrebbe esserci ben poco, in quanto saremmo caratterizzati da una fase piuttosto mite fino alla prima decade di ottobre, per poi passare ad una fase piuttosto fredda, quasi tardo autunnale(metà-fine ottobre).
Non ho capito tanto bene il mese di novembre, ma sicuramente entro la fine del mes/inizio dicembre, potrebbe cadere la prima neve(no so ditemi voi se ho compreso!)

comunque aspettiamo con ansia le tue stagionali verso fine settimana!

ragazzi cosa significa SCAND+ con effetto tunnelling??
suppongo ( ma vado per supposizione perchè non ho idea di cosa significhi tunneling ;) ) che significhi fase dell'indice SCANDINAVIAN Oscillation positiva : questo in genere porta un cambiamento delle correnti in comparto Europeo che gradualmente si dispongono segnatamente dai quadranti orientali ; in inverno questo significa possibili apporti considerervoli di aria fredda da Oriente e quindi ondate di freddo. suppongo che l'effetto tunneling sia l'affondo di aria fredda fin nella nostra penisola, si crea cioè un "tunnel " di aria gelioda che da Est scende sin verso a noi. Ma ripeto, non sono sicuro di quest'ultimo elemento ;)

snowstorm
29 September 2010, 11:44
-ottobre sarà un mese tipicamente autunnale più mite ed uggioso con maggiore variabilità a tratti anche soleggiata nella sua parte iniziale, successivamente sempre più fresco, moderatamente freddo attorno alla fine del mese inizio di novembre tra il 20 ed il 25, indicativamente e piuttosto dinamico anche piovoso, quindi con posssibili nevicate anche a quote basse entro la fine di ottobre, inizio di dicembre al Centro-Nord segnatamente su Alpi e Prealpi ed Appennino Centro-Settentrionale...
-novembre potrebbe mostrarsi invece più freddo e dinamico, anche se inizialmente non poi cosi dissimile da ottobre, con una fase variabile se non più spesso soleggiata, ma sempre più fresca... mentre solo attorno alla metà-fine del mese e sin verso la metà di dicembre, potremmo aspettarci una fase più tipicamente invernale o tardo-autunnale forse non continuativa, ma ripetuta nel tempo, con brevi intervalli ed associata a precipitazioni nella norma o legermente inferiori specie al Centro-Sud versante medio-basso tirreno... per maggiore blocco anticiclonico alle correnti umide atlantiche mentre sul resto di Italia precipitazioni nella norma forse non sarà un mese piovosissimo ma nel complesso come detto gli accumuli precipitativi dovrebbero essere quelli tipici di novembre... il seguito potrebbe vedere il ritorno del grande freddo invernale già dalla fine di novembre-dicembre forse sino a ridosso del S.Natale con possibili sorprese... specie tra il 20 novembre ed il 15 dicembre...

Dicesi tunnelling quell'effetto di doppio ingresso instabile-perturbato che si viene a creare quando una figura altopressoria si situa isolandosi gradualmente sul Centro-Nord Europa con afflussi di masse d'aria instabile fresca o fredda da NNE e NNO dirette verso il Mediterraneo ed ini ingresso tanto dalla Valle del Rodano quanto dalla Porta della Bora, con clima instabile se non più spesso perturbato a carattere freddo, forse questa fase potremmo averla attorno alla fine di ottobre,inizio novembre...e dopo una iniziale fase debole di SCAND pattern + che potrebbe poi riproporsi successivamente in versione Rex Blocking attorno alla fine di novembre, dicembre...

Dany
29 September 2010, 13:35
Nina, un tunneling è quando durante un afflusso gelido si crea un corridoio più mite da ovest, praticamente da una parte continua l'Aflusso gelido, ma più sopra si ha lo scorrimento di masse d'Aria più tiepide. Un classico tunneling è quando una figura di hp scand+ posizionato in modo strategico convoglia masse fredde da oriente ma nello stesso tempo consente infiltrazioni atlantiche da ovest su strato freddo. In inverno ,si hanno forti nevicate con questo sistema.

NINA87
29 September 2010, 13:53
-ottobre sarà un mese tipicamente autunnale più mite ed uggioso con maggiore variabilità a tratti anche soleggiata nella sua parte iniziale, successivamente sempre più fresco, moderatamente freddo attorno alla fine del mese inizio di novembre tra il 20 ed il 25, indicativamente e piuttosto dinamico anche piovoso, quindi con posssibili nevicate anche a quote basse entro la fine di ottobre, inizio di dicembre al Centro-Nord segnatamente su Alpi e Prealpi ed Appennino Centro-Settentrionale...
-novembre potrebbe mostrarsi invece più freddo e dinamico, anche se inizialmente non poi cosi dissimile da ottobre, con una fase variabile se non più spesso soleggiata, ma sempre più fresca... mentre solo attorno alla metà-fine del mese e sin verso la metà di dicembre, potremmo aspettarci una fase più tipicamente invernale o tardo-autunnale forse non continuativa, ma ripetuta nel tempo, con brevi intervalli ed associata a precipitazioni nella norma o legermente inferiori specie al Centro-Sud versante medio-basso tirreno... per maggiore blocco anticiclonico alle correnti umide atlantiche mentre sul resto di Italia precipitazioni nella norma forse non sarà un mese piovosissimo ma nel complesso come detto gli accumuli precipitativi dovrebbero essere quelli tipici di novembre... il seguito potrebbe vedere il ritorno del grande freddo invernale già dalla fine di novembre-dicembre forse sino a ridosso del S.Natale con possibili sorprese... specie tra il 20 novembre ed il 15 dicembre...

Dicesi tunnelling quell'effetto di doppio ingresso instabile-perturbato che si viene a creare quando una figura altopressoria si situa isolandosi gradualmente sul Centro-Nord Europa con afflussi di masse d'aria instabile fresca o fredda da NNE e NNO dirette verso il Mediterraneo ed ini ingresso tanto dalla Valle del Rodano quanto dalla Porta della Bora, con clima instabile se non più spesso perturbato a carattere freddo, forse questa fase potremmo averla attorno tra la fine di ottobre e novembre... dopo una fase debole di SCAND pattern + che potrebbe poi riproporsi in versione Rex Blocking attorno alla fine di novembre, dicembre...

snow in poche parole il vero freddo, quello invernale, potrebbe partire non pirma della fine di novembre; prima avremo un autunno piuttosto freddo, in cui non mancheranno fasi più stabili e magari anche soleggiate come nella prima decade di ottobre. confermi?
così dicendo ho paura che avremo a che fare con un inverno pesante, da dicembre fino a....... per molto tempo insomma! ecco mi auguro solo che non ci sia un prolungamento della stagione oltre marzo, con incursioni gelide fuori periodo......... ma per questo è ancora presto per dirlo.


riguardo la vostra spiegazione del tunneling, vi ringrazio! dovrò leggere più accuratamente però, per memorizzarlo!

NINA87
29 September 2010, 13:55
Nina, un tunneling è quando durante un afflusso gelido si crea un corridoio più mite da ovest, praticamente da una parte continua l'Aflusso gelido, ma più sopra si ha lo scorrimento di masse d'Aria più tiepide. Un classico tunneling è quando una figura di hp scand+ posizionato in modo strategico convoglia masse fredde da oriente ma nello stesso tempo consente infiltrazioni atlantiche da ovest su strato freddo. In inverno ,si hanno forti nevicate con questo sistema.


quindi è una sorta di connubio tra masse fredde da est e masse più tiepide da ovest,che non fanno altro che dare maggior penetrazione alle masse gelide.......?

Moebius24
29 September 2010, 14:25
sììì!! condizioni ottime per le nevicate! cmq nina aspettiamo per l'inverno e per dire come sarà...soprattutto verso la fine ,9 IO RITORNO A RIBADIRE CHE CI SARà spazio per fasi miti, l'altalena continuerà credo...

NINA87
29 September 2010, 14:49
certo bius, ma più che altalena(magari ci sta anche, per evitare che l'inverno sia un po troppo monotono), interessa sapere la possibile fase finale della stagione invernale che, se dovesse seguire l'andamento dell'anno scorso, ne avremo per moooolto tempo!

Moebius24
29 September 2010, 14:52
beh credo che per compensazione quest'anno farà un inverno più corto...ma è veramente presto per dirlo

snowstorm
29 September 2010, 14:57
esatto Dany, ancora più chiara la spiegazione che hai fatto del tunnelling... grazie per il tuo contributo...

snowstorm
29 September 2010, 15:04
per essere più precisi ottobre non lo vedrei poi cosi freddo,almeno sino alla metà del mese se non poco oltre, direi più gradualmente sempre più fresco, moderatamente freddo soprattutto dalla fine della II decade in poi... anche se potrebbe esserci una prima vera avvezione fredda associata a nevicate forse anche a quote basse attorno alla fine del mese, dal 15-20 in poi sin verso il 25-30, le date sono indicative... novembre invece lo vedrei già molto più rigido e simil invernale soprattutto dalla I decade del mese, con possibili ripetute avvezioni fredde e conseguente maggiori probabilità di neve anche a quote decisamente basse se non pianeggianti... ribadisco non si tratta di una previsione ma di una mia sensazione evolutiva, prime indicazioni, basata sull'analisi dei principali indici teleconnettivi e del più verosimile schema circolatorio che potrebbe derivarne...

NINA87
29 September 2010, 16:01
per essere più precisi ottobre non lo vedrei poi cosi freddo,almeno sino alla metà del mese se non poco oltre, direi più gradualmente sempre più fresco, moderatamente freddo soprattutto dalla fine della II decade in poi... anche se potrebbe esserci una prima vera avvezione fredda associata a nevicate forse anche a quote basse attorno alla fine del mese, dal 15-20 in poi sin verso il 25-30, le date sono indicative... novembre invece lo vedrei già molto più rigido e simil invernale soprattutto dalla I decade del mese, con possibili ripetute avvezioni fredde e conseguente maggiori probabilità di neve anche a quote decisamente basse se non pianeggianti... ribadisco non si tratta di una previsione ma di una mia sensazione evolutiva, prime indicazioni, basata sull'analisi dei principali indici teleconnettivi e del più verosimile schema circolatorio che potrebbe derivarne...


certo snow sei stato molto chiaro...... ho capito molto bene!

la prima neve dunque potrebbe esserci già da novembre, ma commetto che non sarà così importante come quella che potrebbe cadere da dicembre!

NINA87
29 September 2010, 16:02
beh credo che per compensazione quest'anno farà un inverno più corto...ma è veramente presto per dirlo


eheheheheeeh sperom!!! o meglio, che stia nei suoi tempi!!!

cristianmarche
30 September 2010, 23:46
concordo con snowstorm in quanto poi l orso si svilupperebbe prima del previsto ed il raffreddamento gia in atto in siberia è di oggi la notizia che nevica ad est di mosca in pianura...potrebbe essere significativo......io intorno alla meta del mese 15 18 ottobre mi aspetto addirittura la prima invernata anticipata x via di blocking poderoso nel vicino atlantico e prima retrogressione fredda di stampo artico marittomo.........spero di non sbagliare

NINA87
01 October 2010, 07:53
concordo con snowstorm in quanto poi l orso si svilupperebbe prima del previsto ed il raffreddamento gia in atto in siberia è di oggi la notizia che nevica ad est di mosca in pianura...potrebbe essere significativo......io intorno alla meta del mese 15 18 ottobre mi aspetto addirittura la prima invernata anticipata x via di blocking poderoso nel vicino atlantico e prima retrogressione fredda di stampo artico marittomo.........spero di non sbagliare

un pò come l'anno scorso...(seconda e terza decade di ottobre!)

Dany
01 October 2010, 15:53
Per il primo vero freddo 3a decade di ottobre e poi per i primi di novembre, per i defunti. Possibili deboli gelate in pp se questa tendenza a lunghissima scadenza si avverano.

dariothsnow
01 October 2010, 18:50
Dall'analisi degli ultimi aggiornamenti dei principali fattori ed indici meteo-climatici a scala globale ed emisferica e da un primo confronto con le SSTA del comparto centrale Atlantico... di nostro interesse, è possibile osservare come la NINA che nelle ultime settimane di fine estate astronomica ha raggiunto livelli significativi di anomalia, in settembre non sia stata quasi minimamente capace di incidere sulla circolazione atmosferica europea, se non che parzialmente e localmente con particolare riferimento alle sole latitidini più meridionali ed il comparto più occidentale dell'Atlantico... Fenomeno ENSO- che ancora peraltro si starebbe sviluppando e consolidandosi e che probabilmente potrebbe cominciare ad influenzare realmente la circolazione atmosferica Euro-Atlantica, solo dalla fine di ottobre, inizio di novembre prossimi se non addirittura poco oltre... disponendo forse le SSTA in un semi tripolo positivo forse più neutro che positivo, con pattern EA neutro-negativo iniziale ad influenzare gran parte dell'autunno, fors'anche l'inizio dell' inverno meteorologico... per cui... Io penserei ad un inizio ottobre sin verso al 10-12 del mese, abbastanza mite e parzialmente dinamico/instabile forse persino a tratti perturbato segnatamente su comparto mediterraneo centro-occidentale, qui con precipitazioni forse superiori alla norma specie con riferimento a NO ed Alpi Centro-Occidentali Alto-medio Tirreno e clima invece più caldo e gradualmente sempre più stabile-anticiclonico, sul resto di Italia, per espansione di figure stabilizzanti di origine sub-tropicale a componente sempre più euro-mediterranea ed evoluzione continentale dell'altapressione che si strutturerebbe gradualmente dall'Egeo sin verso il Mar Nero e la Russia Caucasica con propensione ancora più settentrionale; al Centro-Sud e regioni del Medio-Basso Adriatico e Ioniche invece la vera ottobrata tra il 5-7 ed il 10-12 potrebbe apparire decisamente più convinta cosi che su parte dell'Alto Adriatico... ma già dalla fine della II decade, al più tardi entro il 23 del mese prossimo, le prime offensive invernali... inizialmente però non saprei quanto concretamente efficaci ma abbastanza diffusamente, dovrebbero cominciare a giungere sul Mediterraneo Centro-Occidentale con possibile se non probabile significativo calo termico entro la fine di ottobre... prima invernata, fors'anche associata alle prime nevicate a quote piuttosto basse....anche se, forse già attorno al 10-15 del mese, infiltrazioni di aria sempre più fresca e localmente instabile da NNE potrebbero interessare segnatamente il NordEst, Alto Adriatico ed il Centro-Nord, forse con qualche complicazione depressionaria attorno alla fine della II decade, inizio della III... al più tardi con l'inizio di novembre prima parte del mese?!... Si tratterebbe in ogni caso, almeno cosi a sensazione, di fasi transitorie tipiche di una dinamicità atmosferica tardo-autunnale o da autunno comunque maturo, ma probabilmente non perduranti. In seguito con il mese di novembre e fors'anche per dicembre un pattern SCAND+ debole alle medie-alte latitudini potrebbe strutturarsi su Europa Centro-Settentrionale lambendo le Alpi producendo un parziale effetto tunnelling ma a quel punto,tale circolazione forse potrebbe concretizzarsi attorno al 15-20 del mese se non oltre... per cui il pattern prevalente per i prossimi mesi potrebbe essere assimilabile ad una fase EA neutro-negativa per AO/NAO neutro-negative in parziale e temporanea fase di positivizzazione con novembre inoltrato, specie con riferimento al NAO index e come già riportato soprattutto dalla metà di ottobre per uno schema circolatorio di transizione tra NINO e NINA con SSTA in comparto NorthATLantic ancora positiva su area Canado-Groenlandese e leggermente più negative tra Isole Britanniche, Manica ed Atlantico Orientale zone prossime alle coste Europee e neutro-positive sul resto dell'Atlantico Centro-Settentrionale specie discostandosi dalle coste europee, almeno nella fase iniziale... con la tendenza quindi a crescente raffreddamento del comparto Russo-Siberiano... e addirittura tra novembre e dicembre prodromo per il possibile ritorno del caro vecchio orso... ora mi sono lanciato forse in una evoluzione piuttosto ardita... che nelle prossime settimane approfondirò e cercherò di arricchire... ma qualche indicazione più precisa comincerebbe a potersi leggere e cosi qualche conferma in più potrebbe esserci anche a breve pertanto ho voluto condividere con voi queste sensazioni penserei abbastanza verosimili ... ed inoltre entro la metà-fine di ottobre, si potrebbe sapere anche come potrebbe iniziare persino l'inverno meteorologico... periodo fine dicembre,inizio gennaio...:ciao:

complimenti!! spiegazione e scrittura ottime!.
praticamente al nord ovest sembra gia allontanata l'ottobrata,e se ci sarà sara di brevissima,brevissima durata

cristianmarche
01 October 2010, 23:18
speriamo bene.....comuqnue snow molto competente in materia

snowstorm
02 October 2010, 15:06
Ottobre
I decade mensile instabile se non a tratti perturbata al NW, Alto-Medio Tirreno e più in generale al Centro-Nord, con precipitazioni localmente abbondanti e copiose specie tra il 3 ed il 5-7 del mese, in successiva graduale estensione al resto di Italia, con temperature in calo temporaneo sin verso la metà della prima settimana di ottobre, successivamente attorno all'8-12 del mese clima sempre più gradevole, se non proprio temporaneamente mite, con tempo variabile spesso soleggiato e solo a tratti più instabile su regioni del Medio- Alto Adriatico pr locali passaggi nuvolosi da NNE o NNO anche se piuttosto sfrangiati, a fine periodo, possibile nuvolosità più insistente su NordOvest e clima abbastanza umido ed uggioso su parte del Nord, anche di giorno, almeno tra il 7-9...
II decade con l'inizio della II decade di ottobre un crescente afflusso di correnti sempre più fresche, se non moderatamente fredde ed instabili provenienti da ENE potrebbero apportare condizioni di instabilità atmosferica crescenti con possibili successive complicazioni depressionarie attorno alla metà-fine della II decade del mese da ovest/nord-ovest con possibile formazione ciclogenetica tra Mediterraneo Centro-Occidentale e Golfo del Leone per temporanea fase SCAND+ debole-orientale, la quale potrebbe essere anche però perforata a tratti, almeno in seguito da NNO per maggiore incidenza dell'azione vorticosa Polare-Groenlandese collegata all'azione del VPT nascente... anche se poco compatto,attorno alla fine della II decade, inizio III decade con clima sempre più fresco se non più propriamente freddo e spesso instabile su gran parte di Italia e dell'Europa Centro-Meridionale, possibile miglioramento graduale attorno alla fine del mese...
III decade tempo inizialmente instabile a tratti anche perturbato e prevalentemente a carattere fresco/moderatamente freddo per correnti da NNO in ingresso dalla valle del Rodano con possibili nevicate sui rilievi a quote relativamente basse e forse anche localmente sino a quote di mezza montagna, alto collinari, successivo graduale rialzo termico, anche se temporaneo e tempo in miglioramento in corrispondenza del finale mensile, con temperature più prossime ai valori tipici di fine ottobre, ma con condizoni di variabilità abbastanza spiccata, non si escludono temporanee condizioni di instaiblità...
Novembre
I decade clima gradualmente sempre più fresco, moderatamente freddo anche se umido e nebbioso al Centro-Nord, Pianura Padana e Valli del Centro in particolare... poi maggiore dinamicità atmosferica inizialmente più attiva su Medio-Basso Adriatico specie con la fine della I decade ed a tratti anche al Centro-Nord, con temperature in calo sempre più deciso verso valori più tipici della fine dell'autunno, inizio inverno...
II possibile riprisitino del pattern SCAND+ debole/moderato, anche se più strutturato e compatto sul comparto Russo-Scandinavo, tra Paesi Baltici, Polonia e Germania Centro-Orientale con clima sempre più freddo su tali zone e successiva per quanto graduale termicizzazione dell'altapressione continentale attorno alla metà-fine del mese... inizialmente maggiore variabiltà-soleggiata al Centro-Nord per prevalenti correnti da ENE e su Medio-Alto Tirreno, mentre al Centro-Sud possibile instabilità a carattere sparso più attiva in corrispondenza dello spartiacque appenninico centro-meridionale con nevicate anche a quote piutosto basse, specie verso fine periodo, inizio III decade, ma sempre almeno generalmene a quote di mezza montagna o alta collina attorno ai 500-700 mt. o poco oltre, almeno in una fase iniziale...
III decade possibile se non probabile prima severa ondata di freddo invernale, se non forse anche marcatamente invernale con clima molto rigido e nevicate che potrebbero spingersi sin verso le aree pianeggianti del Centro-Nord segnatamente su Alto-Medio Adriatico Pianure Venete,Emiliano-Romagnale ed est Lombardia con possibili nevicata da stau su rilievi piemontesi, liguri e tosco-emiliani e locale sconfinamento su aree esposte a tramontana o grecale/bora scura... anche se più efficaci, forse ed almeno inizialmente, nonchè maggiormente sulle zone più direttamente esposte alle correnti da ENE... In tale fase non si potrebbe però nemmeno escludere la formazione, almeno temporanea di una circolazione depressionaria attiva sul Tirreno Centro-Settentrionale con minimo tra Corsica, Mar Ligure ed Alto Tirreno in graduale spostamento verso est/sud-est con nevicate che potrebbero cosi spingersi a quote decisamente basse, attorno alla fine della II decade ed il 25-30 di novembre o al più tardi con l'inizio, primissimi giorni di dicembre ed estensione dei fenomeni sin verso le restanti regioni Centro-Settentrionali anche a quote pianeggianti o sino a livello del mare, tale evoluzione... dovrà però essere confermata attorno alla fine di ottobre, inizio di novembre, se non addirittura poco oltre... quando si potrà meglio comprendere l'entità e la strutturazione-disposizione delle anomalie SSTA, in troposfera, mentre della NAM in stratosfera...
Dicembre
I decade decisamente dinamica-instabile se non persino perturbata, almeno a tratti nonchè spesso molto fredda-gelida, quasi marcatamente invernale per possibili retrogressioni davvero fredde da ENE sul Mediterraneo Centro-Occidentale, con affatto escludibile complicazioni depressioni mediterranee e maltempo di chiaro stampo invernale, abbastanza diffuso; solo al Centro-Sud forse una circolazione relativamente più mite ed umida potrebbe mantenere il limite delle nevicate a quote alto collinari specie tra Basso Tirreno e Sicilia e Sardegna con clima più mite anche se spesso instabile se non propriamente perturbato, maggiore e crescente invadenza dell'Anticiclone Russo-Scandinavo di origine termo-dinamica che però potrebbe termicizzarsi ulteriormente in seguito...
II decade possibile graduale stemperamento della fase instabile-perturbata a carattere freddo-invernale con tempo in lento miglioramento in prossimità delle Festività Natalizie, attorno al 18-20 del mese o poco oltre... e clima meno rigido anche se in un contesto di generale variabilità a tratti ancora instabile, possibili nevicate a quote medio-basse specie al Centro-Nord, a tratti e segnatamente nelle zone più fredde sino in prossimità delle aree pianeggianti, per scorrimento di aria più mite ed umida da SSO su area fredde preesistente presente al suolo, con precipitazioni comunque in graduale esaurimento e sparse...
III decade primissime indicazioni molto generali ma poco predicibili nella loro potenzialità di concretizzazione... il tempo potrebbe mostrarsi spesso umido a tratti uggioso, con clima tardo-autunnale, forse solo leggermente più mite delle settimane precedenti, specie in quota... con possibili nevicate sparse anche se in montagna o sui rilievi specie al Centro-Nord, per un possibile ritorno temporaneo di zonalita bassa con qualche ondulazione anche interessante... ma l'inverno probabilmente non sarebbe finito, qui... anzi...

frankie
02 October 2010, 19:23
Buonasera mi sono appena iscritto a questo forum.
Complimenti a snowstorm per le sue tendenze...

snowstorm
02 October 2010, 20:03
benvenuto tra noi Frankie e grazie ma non sono un esperto quanto piuttosto un meteo-appassionato proprio come te e gli altri forumisti...

frankie
02 October 2010, 20:20
speriamo bene.....comuqnue snow molto competente in materia

Chi si rivede!
Anche tu qui Cristian?!

cristianmarche
02 October 2010, 23:04
si sto dappertutto frankie.....comunque stagionali ottime e rincarano la dose speriamo bene davvero

frankie
03 October 2010, 05:53
Speriamo che sia la rivincita degli adriatici, è dal 2005 2006 che non si vede un Inverno decente...

Luca93
03 October 2010, 12:05
www.meteoland.org

Marco
03 October 2010, 12:45
www.meteoland.org (http://www.meteoland.org)
Caspita l'hai beccata!!!
Ci ho lavorato fino a ieri sera, stamattina il colpo di scena: mi è saltata la linea ADSL. Anche la stazione meteo di Nova Milanese - CML è andata offline.
Adesso scrivo da fuori casa e vedo quanto riesco ad approfittarne per continuare sul sito... :vago:

cristianmarche
03 October 2010, 16:55
eh si frankie speriamo bene.......rivoglio un inverno freddo nevoso e gelido e sarebbe pure ora

frankie
03 October 2010, 17:24
eh si frankie speriamo bene.......rivoglio un inverno freddo nevoso e gelido e sarebbe pure ora

Ad ora le premesse ci sono tutte cristian, ma come dice Tifone ancora non possiamo scartare l'ipotesi di sorprese stratosferiche (cooling).