PDA

Visualizza Versione Completa : Riguardo il prossimo inverno



NINA87
23 September 2010, 08:06
Le previsioni di giuliacci dicono che non sarà freddo e ricco di precipitazioni come l'anno scorso!...e l'autunno sarà nella norma...:boh:

NINA87
23 September 2010, 11:02
scusate, l'autunno sarà piuttosto freddo con precipitazioni abbondanti concentrate solo nel mese di ottobre......

timoteo
23 September 2010, 11:34
tranquilla nina non nevica!! :)

davidemi
23 September 2010, 13:20
Le previsioni di giuliacci dicono che non sarà freddo e ricco di precipitazioni come l'anno scorso!...e l'autunno sarà nella norma...:boh:

tanto ormai non si capisce piu' niente...ora a me non interessa sapere come sara' l'inverno...anche perchè uno dice una cosa, uno dice un'altra ecc...c'è chi dice che con la nina fa freddo e chi caldo, c'è chi dice che certi indici portano a una cosa e chi dice tutt'altro...insomma, mi godo l'autunno e poi come sara' l'inverno lo vedro' con i miei occhi... ;)

leogol
23 September 2010, 13:27
Ecco una linea di tendenza per il prossimo inverno davvero interessante: "Come sarà il prossimo inverno in Italia? La domanda, forse un po' audace per fine agosto, ce la poniamo sia perchè abbiamo bisogno di un po' di fresco (benchè virtuale), sia perchè siamo un po' matti. La proiezione climatica che andremo a descrivere, nonostante abbia un'attendibilità prossima allo zero, si basa su alcuni elementi macro-climatici oggettivi quali NINA, QBO, PDO e AMO. Facciamo finta che gli acronimi siano gli ingredienti base di un piatto molto complesso da cucinare. La NINA rappresenta il soffritto, la QBO il sugo, la PDO in sale e la AMO il pepe. Il ruolo della 'spaghetti' lo giocheranno, ovviamente, l'anticiclone termico russo e il getto polare. Ma andiamo a vedere cosa POTREBBE aspettarci durante il prossimo inverno, consapevoli di rientrare a pieno diritto nello psichedelico mondo della 'Fantameteorologia'.



La presenza della NINA e la fase negativa della QBO dovrebbero favorire scambi meridiani facendo leva su blocchi oceanici più frequenti ed un flusso zonale molto vulnerabile. Non solo, la NINA dovrebbe consentire un significativo raffreddamento dell'Asia centro settentrionale favorendo lo sviluppo dell'alta pressione termica (meglio conosciuta in Italia come 'Orso Russo'). L'AMO positiva contribuirebbe a 'gonfiare' l'anticiclone atlantico, mentre la PDO negativa a scavare un'onda in corrispondenza delle Isole Aleutine.



In parole povere: L'INVERNO 2010/2011 in Italia potrebbe essere caraterizzato da frequenti affondi artici destinati a coinvolgere principalmente Balcani, regioni adriatiche e Sud, dove ci attendiamo la formazione di nevose ciclogenesi. Clima freddo e secco al Nord e sul medio-alto versante tirrenico, salvo rare incursioni polari-marittime dalla cosiddetta 'Porta del Rodano'.



Le prime offensive del Generale Inverno portrebbero iniziare già a fine Novembre..."

NINA87
23 September 2010, 13:57
tanto ormai non si capisce piu' niente...ora a me non interessa sapere come sara' l'inverno...anche perchè uno dice una cosa, uno dice un'altra ecc...c'è chi dice che con la nina fa freddo e chi caldo, c'è chi dice che certi indici portano a una cosa e chi dice tutt'altro...insomma, mi godo l'autunno e poi come sara' l'inverno lo vedro' con i miei occhi... ;)

:quoto::quoto:

dariothsnow
23 September 2010, 18:14
tanto ormai non si capisce piu' niente...ora a me non interessa sapere come sara' l'inverno...anche perchè uno dice una cosa, uno dice un'altra ecc...c'è chi dice che con la nina fa freddo e chi caldo, c'è chi dice che certi indici portano a una cosa e chi dice tutt'altro...insomma, mi godo l'autunno e poi come sara' l'inverno lo vedro' con i miei occhi... ;)

quoto,ma in parte
Secondo me,ad esclusione di chi spara a zero,se ci sono diverse opinioni per quanto riguarda la nina e' proprio perche mi e' sembrato di capire che quest'anno e' una delle piu forti,percui e' normale che vengono fuori diverse,molte opinioni e analisi(molto molto interessanti) a riguardo!
:)

Moebius24
23 September 2010, 21:02
Ecco una linea di tendenza per il prossimo inverno davvero interessante: "Come sarà il prossimo inverno in Italia? La domanda, forse un po' audace per fine agosto, ce la poniamo sia perchè abbiamo bisogno di un po' di fresco (benchè virtuale), sia perchè siamo un po' matti. La proiezione climatica che andremo a descrivere, nonostante abbia un'attendibilità prossima allo zero, si basa su alcuni elementi macro-climatici oggettivi quali NINA, QBO, PDO e AMO. Facciamo finta che gli acronimi siano gli ingredienti base di un piatto molto complesso da cucinare. La NINA rappresenta il soffritto, la QBO il sugo, la PDO in sale e la AMO il pepe. Il ruolo della 'spaghetti' lo giocheranno, ovviamente, l'anticiclone termico russo e il getto polare. Ma andiamo a vedere cosa POTREBBE aspettarci durante il prossimo inverno, consapevoli di rientrare a pieno diritto nello psichedelico mondo della 'Fantameteorologia'.



La presenza della NINA e la fase negativa della QBO dovrebbero favorire scambi meridiani facendo leva su blocchi oceanici più frequenti ed un flusso zonale molto vulnerabile. Non solo, la NINA dovrebbe consentire un significativo raffreddamento dell'Asia centro settentrionale favorendo lo sviluppo dell'alta pressione termica (meglio conosciuta in Italia come 'Orso Russo'). L'AMO positiva contribuirebbe a 'gonfiare' l'anticiclone atlantico, mentre la PDO negativa a scavare un'onda in corrispondenza delle Isole Aleutine.



In parole povere: L'INVERNO 2010/2011 in Italia potrebbe essere caraterizzato da frequenti affondi artici destinati a coinvolgere principalmente Balcani, regioni adriatiche e Sud, dove ci attendiamo la formazione di nevose ciclogenesi. Clima freddo e secco al Nord e sul medio-alto versante tirrenico, salvo rare incursioni polari-marittime dalla cosiddetta 'Porta del Rodano'.



Le prime offensive del Generale Inverno portrebbero iniziare già a fine Novembre..."

Leogol non dire cosìììììì sob sob :nono::nono::cry::cry:

leogol
23 September 2010, 21:52
susu non facciamo così, vedrete che alla fine tutti avranno la propria dose di neve e freddo, anche se l'anno scorso il centro-sud è stato molte volte risparmiato e dovrebbe rifarsi alla grande quest'anno per giusta regola! :D

Moebius24
23 September 2010, 21:55
sono molto "cattivo" al riguardo...lo so..ma per me la normalità climatica è che nevichi al nrd e che al sud nevichi solo in quota; l'unico posto dove è normale che nevichi è l'abruzzo e il molise, e marche se viene a far freddo. anche la puglia vah ;)

dariothsnow
23 September 2010, 21:59
sono molto "cattivo" al riguardo...lo so..ma per me la normalità climatica è che nevichi al nrd e che al sud nevichi solo in quota; l'unico posto dove è normale che nevichi è l'abruzzo e il molise, e marche se viene a far freddo. anche la puglia vah ;)

L'Adriatico insomma.. :)

dariothsnow
23 September 2010, 21:59
sono molto "cattivo" al riguardo...lo so..ma per me la normalità climatica è che nevichi al nrd e che al sud nevichi solo in quota; l'unico posto dove è normale che nevichi è l'abruzzo e il molise, e marche se viene a far freddo. anche la puglia vah ;)

L'Adriatico insomma.. :)

Moebius24
23 September 2010, 22:24
sì ma già le marche sono "borderline" ;)

NINA87
24 September 2010, 07:53
ahaha giusto bius!!!! concordo con te.
leo allora per giusta egola, quest'anno teoricamente dovrebbe essee risparmiato il nord est(emilia in particolare), e invece nno mi sembra che andrà così!

Moebius24
24 September 2010, 10:33
infatti...qui c'sè solo sfortuna per il Piemonte e per il Nord Ovest...se continua così l vedo molto male per quest'inverno, i modelli non ci sono certo favorevoli...

NINA87
24 September 2010, 11:28
ma perchè anche sta volta sarà favorito il n-e?? io mi auguro davvero che la mia zona non venga colpita insistentemente!...l'anno scorso le nevicate furono 4 o 5!!

Moebius24
24 September 2010, 11:54
approssimando al massimo per spiegare ci sono diverse configurazioni positive per la neve: la migliore per il nord ovest è aria fredda con preturbazione dalla porta del rodano; oppure aria fredda da est e poi scirocco che per cuscinetto provoca abbondanti nevicate. se l'aria fredda e perturbata viene dalla Russia e dai Balcani è ovvio che il favorito è il Nord est e l'Adriatico. ti ricordi il 2001? ecco a quanto apre sembra sia quello il nostro destino quest'anno...sigh...

snowstorm
24 September 2010, 11:54
beh se volessimo parlare di "normalità meteo-climatica" stagionale invernale... credo che in estrema sintesi le nevicate al Nord dovrebbero essere non più di 5 a stagione, alternate a fasi stabili e fredde spesso nebbiose, specie su setore centro-orientale della Padania ed inversione termica, con gelo anche di giorno, specie tra la metà di dicembre e la metà di febbraio, le nevicate maggiori dovrebbero invece aversi tra dicembre ed inizio gennaio ed attorno alla fine di febbraio, inizio di marzo... parliamo di inverni degli anni '60/'70/'80, verso cui dovremmo avviarci sempre più nei prossimi anni... al Centro-Sud credo che come detto anche da Moebius le nevicate dovrebbero interessare maggiormente il versante del Medio-Basso Adriatico dalla Romagna all'Abruzzo-Molise, Puglia Garganica, sin verso le zone pianeggianti, per il resto di Italia, versante Tirrenico e Centro-Sud peninsulare ed Isole le nevicate in pianure e lungo le coste, non dovrebbero essere poi cosi frequenti, per non dire abbastanza rare... quanto piuttosto relegate alle zone collinari o vallive, sino ai 200-300 mt. mentre i fenomeni prevalentemente piovosi, con nevicate solo a quote medio-alte dai 500-700 su Toscana, Umbria e Lazio mentre dai 900-1000 mt. dovrebbero interessare le zone a sud di Napoli, per prevalenti correnti da sud/sud-ovest, se non spesso specie ad inizio stagione da sud/sud-est ed infiltrazioni solo temporaneee di masse d'aria fredda balcanica o di provenienza est-europea specie con l'inverno inoltrato, specie dalla fine di gennaio sino a metà febbraio, ma solo a tratti... con clima davvero rigido invernale solo al Centro-Nord, specie su zone a clima semi-contenentale o temperato fresco... ma con incursioni/avvezioni fredde per quanto localizzate nel tempo e nello spazio anche su Medio-Basso Adriatico e zone interne Campano, Calabro-Lucane... più mite lungo le coste e le pianure costiere nonchè su Sicilia e Sardegna, qui con nevicate solo sui rilievi... Un tempo infatti, le aree più nevose del Nord Italia erano il Nord Ovest sino al Cremonese, Bresciano-Veronese, Valle dell'Adige, mentre pioveva spesso muovendosi verso est da Bologna verso la Riviera Romagnola, causa l'insistenza dello scirocco, a prevalere sul libeccio ed in parte anche sull'ostro... questo sino agli inizi degli anni '90... poi con il nuovo ciclo AMO+, Maximum Solar Flux e frequenti fenomeni NINO le anomalie precipitative crebbero su tali zone, con graduale ma sempre più significativa riduzione delle precipitazioni su tali zone e con gli apporti precipitativi maggiori relegati a Medio-Basso Adriatico e Centro-Sud settori collinari...Vorrei poter auspicare però in tal senso un graduale cambio di tendenza fors'anche già in atto, che dovrebbe mostrarsi sempre più convinto dal 2012-2013 in poi... per inversione del ciclo AMO, ciclo solare medio-basso in prospettiva e possibile maggiore tendenza al realizzarsi di NINA event, forse pià slow-moderate che strong come quest'anno, in tendenza un mini-ciclo di qualche anno come avvenne tra gli anni '60/'70...ma trattandosi di tendenze... è bene attendere ulteriori conferme, ad un nuovo trend ancora in fase di consolidamento...anche se i segnali già sussisterebbero...

davidemi
24 September 2010, 16:27
ma perchè anche sta volta sarà favorito il n-e?? io mi auguro davvero che la mia zona non venga colpita insistentemente!...l'anno scorso le nevicate furono 4 o 5!!

a milano 10 :)

dariothsnow
24 September 2010, 17:28
ma perchè anche sta volta sarà favorito il n-e?? io mi auguro davvero che la mia zona non venga colpita insistentemente!...l'anno scorso le nevicate furono 4 o 5!!

perche se arriva dell'aria fredda arriva da est,percui il nord est si trova a porte spalancate per questo tipo di irruzione ;)

mic
25 September 2010, 02:15
beh se volessimo parlare di "normalità meteo-climatica" stagionale invernale... credo che in estrema sintesi le nevicate al Nord dovrebbero essere non più di 5 a stagione, alternate a fasi stabili e fredde spesso nebbiose, specie su setore centro-orientale della Padania ed inversione termica, con gelo anche di giorno, specie tra la metà di dicembre e la metà di febbraio, le nevicate maggiori dovrebbero invece aversi tra dicembre ed inizio gennaio ed attorno alla fine di febbraio, inizio di marzo... parliamo di inverni degli anni '60/'70/'80, verso cui dovremmo avviarci sempre più nei prossimi anni... al Centro-Sud credo che come detto anche da Moebius le nevicate dovrebbero interessare maggiormente il versante del Medio-Basso Adriatico dalla Romagna all'Abruzzo-Molise, Puglia Garganica, sin verso le zone pianeggianti, per il resto di Italia, versante Tirrenico e Centro-Sud peninsulare ed Isole le nevicate in pianure e lungo le coste, non dovrebbero essere poi cosi frequenti, per non dire abbastanza rare... quanto piuttosto relegate alle zone collinari o vallive, sino ai 200-300 mt. mentre i fenomeni prevalentemente piovosi, con nevicate solo a quote medio-alte dai 500-700 su Toscana, Umbria e Lazio mentre dai 900-1000 mt. dovrebbero interessare le zone a sud di Napoli, per prevalenti correnti da sud/sud-ovest, se non spesso specie ad inizio stagione da sud/sud-est ed infiltrazioni solo temporaneee di masse d'aria fredda balcanica o di provenienza est-europea specie con l'inverno inoltrato, specie dalla fine di gennaio sino a metà febbraio, ma solo a tratti... con clima davvero rigido invernale solo al Centro-Nord, specie su zone a clima semi-contenentale o temperato fresco... ma con incursioni/avvezioni fredde per quanto localizzate nel tempo e nello spazio anche su Medio-Basso Adriatico e zone interne Campano, Calabro-Lucane... più mite lungo le coste e le pianure costiere nonchè su Sicilia e Sardegna, qui con nevicate solo sui rilievi... Un tempo infatti, le aree più nevose del Nord Italia erano il Nord Ovest sino al Cremonese, Bresciano-Veronese, Valle dell'Adige, mentre pioveva spesso muovendosi verso est da Bologna verso la Riviera Romagnola, causa l'insistenza dello scirocco, a prevalere sul libeccio ed in parte anche sull'ostro... questo sino agli inizi degli anni '90... poi con il nuovo ciclo AMO+, Maximum Solar Flux e frequenti fenomeni NINO le anomalie precipitative crebbero su tali zone, con graduale ma sempre più significativa riduzione delle precipitazioni su tali zone e con gli apporti precipitativi maggiori relegati a Medio-Basso Adriatico e Centro-Sud settori collinari...Vorrei poter auspicare però in tal senso un graduale cambio di tendenza fors'anche già in atto, che dovrebbe mostrarsi sempre più convinto dal 2012-2013 in poi... per inversione del ciclo AMO, ciclo solare medio-basso in prospettiva e possibile maggiore tendenza al realizzarsi di NINA event, forse pià slow-moderate che strong come quest'anno, in tendenza un mini-ciclo di qualche anno come avvenne tra gli anni '60/'70...ma trattandosi di tendenze... è bene attendere ulteriori conferme, ad un nuovo trend ancora in fase di consolidamento...anche se i segnali già sussisterebbero...
Neve forever!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:yahoo:

cristianmarche
25 September 2010, 15:11
forever proprio...........odio il caldo io

leogol
26 September 2010, 01:00
Dai che le premesse ci sono tutte per avere una stagione invernale degna di tal nome! ;)

cristianmarche
26 September 2010, 03:11
si anche secondo me.......intanto vediamo che succedera x ottobre

dariothsnow
26 September 2010, 10:33
beh se volessimo parlare di "normalità meteo-climatica" stagionale invernale... credo che in estrema sintesi le nevicate al Nord dovrebbero essere non più di 5 a stagione, alternate a fasi stabili e fredde spesso nebbiose, specie su setore centro-orientale della Padania ed inversione termica, con gelo anche di giorno, specie tra la metà di dicembre e la metà di febbraio, le nevicate maggiori dovrebbero invece aversi tra dicembre ed inizio gennaio ed attorno alla fine di febbraio, inizio di marzo... parliamo di inverni degli anni '60/'70/'80, verso cui dovremmo avviarci sempre più nei prossimi anni... al Centro-Sud credo che come detto anche da Moebius le nevicate dovrebbero interessare maggiormente il versante del Medio-Basso Adriatico dalla Romagna all'Abruzzo-Molise, Puglia Garganica, sin verso le zone pianeggianti, per il resto di Italia, versante Tirrenico e Centro-Sud peninsulare ed Isole le nevicate in pianure e lungo le coste, non dovrebbero essere poi cosi frequenti, per non dire abbastanza rare... quanto piuttosto relegate alle zone collinari o vallive, sino ai 200-300 mt. mentre i fenomeni prevalentemente piovosi, con nevicate solo a quote medio-alte dai 500-700 su Toscana, Umbria e Lazio mentre dai 900-1000 mt. dovrebbero interessare le zone a sud di Napoli, per prevalenti correnti da sud/sud-ovest, se non spesso specie ad inizio stagione da sud/sud-est ed infiltrazioni solo temporaneee di masse d'aria fredda balcanica o di provenienza est-europea specie con l'inverno inoltrato, specie dalla fine di gennaio sino a metà febbraio, ma solo a tratti... con clima davvero rigido invernale solo al Centro-Nord, specie su zone a clima semi-contenentale o temperato fresco... ma con incursioni/avvezioni fredde per quanto localizzate nel tempo e nello spazio anche su Medio-Basso Adriatico e zone interne Campano, Calabro-Lucane... più mite lungo le coste e le pianure costiere nonchè su Sicilia e Sardegna, qui con nevicate solo sui rilievi... Un tempo infatti, le aree più nevose del Nord Italia erano il Nord Ovest sino al Cremonese, Bresciano-Veronese, Valle dell'Adige, mentre pioveva spesso muovendosi verso est da Bologna verso la Riviera Romagnola, causa l'insistenza dello scirocco, a prevalere sul libeccio ed in parte anche sull'ostro... questo sino agli inizi degli anni '90... poi con il nuovo ciclo AMO+, Maximum Solar Flux e frequenti fenomeni NINO le anomalie precipitative crebbero su tali zone, con graduale ma sempre più significativa riduzione delle precipitazioni su tali zone e con gli apporti precipitativi maggiori relegati a Medio-Basso Adriatico e Centro-Sud settori collinari...Vorrei poter auspicare però in tal senso un graduale cambio di tendenza fors'anche già in atto, che dovrebbe mostrarsi sempre più convinto dal 2012-2013 in poi... per inversione del ciclo AMO, ciclo solare medio-basso in prospettiva e possibile maggiore tendenza al realizzarsi di NINA event, forse pià slow-moderate che strong come quest'anno, in tendenza un mini-ciclo di qualche anno come avvenne tra gli anni '60/'70...ma trattandosi di tendenze... è bene attendere ulteriori conferme, ad un nuovo trend ancora in fase di consolidamento...anche se i segnali già sussisterebbero...

E' la Pianura Padana centro-occidentale ad avere piu nebbia e inversione termica ed ovviamente tutti i fenomeni associati,specialmente la bassa Pianura,ma anche fino alle porte di Sud di Milano...per il resto hai spiegato benissimo!

NINA87
27 September 2010, 08:01
Neve forever!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!:yahoo:

non direi forever.......... w anche il caldo!

NINA87
27 September 2010, 08:02
Dai che le premesse ci sono tutte per avere una stagione invernale degna di tal nome! ;)


si, ma sbaglio o già ottobre potrebbe rivelarsi piuttosto piovoso ma non necessariamente freddo? io credo che per un inverno old style , bisognerà aspettare la seconda parte della stagione...

Moebius24
27 September 2010, 11:19
non direi forever.......... w anche il caldo!
ciao a tutti!! spero che quanto dice snow w cioè che la tendenza invernale sia verso un cambiamento sia tutto vero. Come già ricordato da lui a causa di diversi cambiamenti a partire dagli anni 90 la neve ci è stata un pochettino "rubata" dal centro-sud....(eccezion fatta per gli ultimi due anni). pra spero che le cose siano tornate come erano prima del ventennio 1990-2010.

PS: Nina mi sembri una persona talmente amante del caldo e della bella stagione che mi pare strano che tu viva in Emilia ;) mai pensato di trasferirti al Sud?:P eheheh non è per mandarti via eh, dico solo che saresi meglio con un clima mediterraneo al 100%

NINA87
27 September 2010, 11:27
ciao a tutti!! spero che quanto dice snow w cioè che la tendenza invernale sia verso un cambiamento sia tutto vero. Come già ricordato da lui a causa di diversi cambiamenti a partire dagli anni 90 la neve ci è stata un pochettino "rubata" dal centro-sud....(eccezion fatta per gli ultimi due anni). pra spero che le cose siano tornate come erano prima del ventennio 1990-2010.

PS: Nina mi sembri una persona talmente amante del caldo e della bella stagione che mi pare strano che tu viva in Emilia ;) mai pensato di trasferirti al Sud?:P eheheh non è per mandarti via eh, dico solo che saresi meglio con un clima mediterraneo al 100%
caro bius, non credo che la gente viva o si trasferisca in base alle sue preferenze climatiche. Se penso poi, che la mia famiglia emigrò circa 20 anni fa per ovvie ragioni, sarebbe paradossale che io tornassi a vivere al sud....purtroppo ci sono ragioni più importanti di una semplice preferenza stagionale.....

NINA87
27 September 2010, 11:29
..poi non faccio altro che esprimere i miei gusti così come fanno gli altri.......... quanta gente sul forum, direi in maggioranza, vorrebbe freddo e neve tutto l'anno! diciamo che non lo confessano per non risultare banali come qualcuno ha già fatto!:ciao:

Moebius24
27 September 2010, 11:44
certo nina ci sono ovviamente delle motivazioni più importanti delle preferenze climatiche, lo dicevo solo in tono scherzoso. Se sono stato poco delicato chiedo scusa, non era mia intenzione...Anche io in qualche intervento esprimo le mie preferenze e magari ti viene da dire "ma perchè non ti trasferisci in Siberia?" ehehehe :asd:

NINA87
27 September 2010, 14:00
tranquillo capisco il tono scherzoso!!
io credo che non mi piacerebbe avere per tutto l'anno caldo.....anche a livello fisiologico, credo sia importante la pioggia, il freddo e via dicendo. non so voi, ma in ogni stagione mi capita di avere sensazioni diverse, captare odori diversi.....e questo è molto bello!!(anche in inverno)

poi rimane il fatto che fosse per me,farei durare il freddo 3/4 mesi l'anno, e i restanti mesi mi piacerebbe fossero primaverili ed estivi....ma per fortuna decide la natura!:asd:

mic
27 September 2010, 21:23
forever proprio...........odio il caldo io
Christian, complimenti per le tendenze previsionali su METEOFLASH!!!!!!! Bye!!!! P.S. il mio nome completo è Michele Intrevado.:ciao:

christian
30 September 2010, 17:30
si, ma sbaglio o già ottobre potrebbe rivelarsi piuttosto piovoso ma non necessariamente freddo? io credo che per un inverno old style , bisognerà aspettare la seconda parte della stagione...
quoto in pieno nina......secondo me,dire ke ci son le premesse x un inverno old style,mi sembra molto ma molto avventato......

cristianmarche
30 September 2010, 23:58
Comunque anche se si tratta di un solo rum ECMWF CI Va carico ed è pazzesca la goccia fredda che piazza x il centro nord con la 0 sui balcani......la +2 in adriatico....la +4 al sud e la 0 perfino al nord qui cn neve davvero a quote interessanti.....manca ancora troppo e cambiera ma sembra che i modelli pizzicano qualcosa x il futuro.........ieri gfs oggi ECMWF.....chi la spunta??????