PDA

Visualizza Versione Completa : cammello in posizione anomala...



Moebius24
02 September 2010, 21:41
Ciao ragazzi! L'anticiclone nordafricano pur avendo abbandonato la Russia è sempre in posizione anomale ed Est, vicino ai paesi Balcanici e sulla Turchia...tutto questo mi preoccupa perchè potrebbe influenzare l'inverno in maniera negativa e cioè ripresentando un anticiclone russo allungato fin verso la nostra penisola: ciò significherebbe gelo prolungato ma niente neve (almeno per il Nord e per il settore tirrenico), un nuovo 2001 insomma...che dite? ho fatto un analisi plausibile? spero di no...

Dany
02 September 2010, 23:53
Non temere andrà bene, lascia che gli attori barici si posizionino poi ne riparliamo.

Fulvio
03 September 2010, 00:15
ancora troppo presto per dare linee di tendenza, ad oggi l'unico dato quasi certo è:Niina da moderata forse strong, QBO negativa e MJO in fase 2 credo....quindi...

snowstorm
03 September 2010, 15:49
non si tratta della posizione anomala dell'anticiclone quanto dell'indice ITCZ che ci regalerà quest'anno un mese di settembre abbastanza stabile e soleggiato almeno sino alla III decade, con clima anche piuttosto gradevole, qui estate piena oggi... l'autunno ancora si deve palesare ma tutto lascia presagire un inizio stagionale affatto fresco e dinamico anche la prossima settimana non si tratterà di una circolazione atmosferica affatto autunnale quanto piuttosto dell'estate ormai matura in fase di lento e graduale decadimento, nulla più... temo che per assistere all'arrivo di masse d'aria piuttosto fresche se non fredde sull'Italia si dovrà attendere almeno l'inizio di ottobre se non oltre... l'autunno astronomico e non solo quello, dovrebbe cominciare piuttosto mite, specie di giorno...

Moebius24
03 September 2010, 16:01
non si tratta della posizione anomala dell'anticiclone quanto dell'indice ITCZ che ci regalerà quest'anno un mese di settembre abbastanza stabile e soleggiato almeno sino alla III decade, con clima anche piuttosto gradevole, qui estate piena oggi... l'autunno ancora si deve palesare ma tutto lascia presagire un inizio stagionale affatto fresco e dinamico anche la prossima settimana non si tratterà di una circolazione atmosferica affatto autunnale quanto piuttosto dell'estate ormai matura in fase di lento e graduale decadimento, nulla più... temo che per assistere all'arrivo di masse d'aria piuttosto fresche se non fredde sull'Italia si dovrà attendere almeno l'inizio di ottobre se non oltre... l'autunno astronomico e non solo quello, dovrebbe cominciare piuttosto mite, specie di giorno...
beh snow, non so se sia un male...cioè, sarà una mia convinzione ma tutti gli anni che ha fatto freddo troppo presto l'inverno poi è stato deludente. per cui apsettiamo l'autunno vero e proprio (che arriverà e si farà sentire ora che capisco qualcosina di più degli indici ;) ) e non siamo impazienti ;)

davidemi
03 September 2010, 18:06
non si tratta della posizione anomala dell'anticiclone quanto dell'indice ITCZ che ci regalerà quest'anno un mese di settembre abbastanza stabile e soleggiato almeno sino alla III decade, con clima anche piuttosto gradevole, qui estate piena oggi... l'autunno ancora si deve palesare ma tutto lascia presagire un inizio stagionale affatto fresco e dinamico anche la prossima settimana non si tratterà di una circolazione atmosferica affatto autunnale quanto piuttosto dell'estate ormai matura in fase di lento e graduale decadimento, nulla più... temo che per assistere all'arrivo di masse d'aria piuttosto fresche se non fredde sull'Italia si dovrà attendere almeno l'inizio di ottobre se non oltre... l'autunno astronomico e non solo quello, dovrebbe cominciare piuttosto mite, specie di giorno...

in effetti guardando gli spaghi si puo' notare come, a parte la prossima settimana, la tendenza è a una lieve e graduale, lenta diminuzione delle temperature (ma sempre nella media)...per ora non si intravedono colate fredde...vedremo...

snowstorm
03 September 2010, 20:10
ma certamente Moebius, l'autunno diverrà più freddo solo con ottobre inoltrato, mentre ancora per qualche settimane dovremmo avere condizioni meteo-climatiche abbastanza gradevoli, anche se oggi qua faceva decisamente caldo 29° anche se siamo solo ad inizio settembre sono un pò troppi... non penso che il problema per il prossimo inverno sia tanto il freddo comunque quanto piuttosto le precipitazioni... specie per noi del NW...

Luca93
03 September 2010, 21:38
Scordatevi di vedere colate fredde già questo mese...come dice snowstorm niente freddo prima di ottobre inoltrato

cristianmarche
03 September 2010, 23:50
si gfs comincio a pensare che stia diventando affidabilissimo,ma non escluderei che a settembre non ci possa essere l'acuto di una colata fredda verso di noi,non dimentichiamo ch eil vp è partito in largo anticipo quest anno

Moebius24
04 September 2010, 01:23
sì snow...sono molto preoccupato su qel fronte...temo un inverno con pochissima neve...

Dany
04 September 2010, 09:48
Dal mio punto di vista primi freddi veri e prime gelate, dalla fine di ottobre-inizi di novembre, qui ha sempre fatto così e anche stavolta rispetterà i tempi.

snowstorm
04 September 2010, 11:34
...Ti quoto in pieno Dany, penso anch'io che per il Nord Italia uno dei momenti più favorevoli per il freddo e la neve fors'anche in pianura, di questo autunno-inverno 2010-2011 dovrebbe essere compreso tra la II decade di novembre e la prima metà di dicembre, forse sin verso Natale o a ridosso dello stesso, con una seconda parte autunnale piuttosto rigida ed abbastanza dinamica anche se la NINA strong attesa per la fine di ottobre, inizio novembre con punte possibili sino a -2/-2.5° dovrebbe essere abbastanza centrale, di tipo central-east based sul comparto 3/3.4 con i primi effetti sulla circolazione atmosferica abbastanza concreti, visibili entro la fine dell'autunno, inizio inverno meteorologico e conseguente possibile dinamicità atmosferica ad intervalli regolari in un contesto di zonalità medio-alta per crescente tendenza specie con dicembre ad una negativizzazione abbastanza importante dell'AMO, che potrebbe salvarci da un inverno che altrimenti si sarebbe prospetto quasi del tutto privo di emozioni nevose specie per le regioni settentrionali comparto centro-occidentale. Non sarà sicuramente un inverno piovoso o nevoso come quello del 2008-2009 ed in parte come quello anche dello scorso anno, ma con un pò di fortuna, leggasi AMO-; PDO-; NINA strong ma non completamente in modalità east based o classical mode, associata ad una latente QBO neutro-negativa dovrebbe essere un inverno non completamente noioso, anche se ci saranno delle lunghe fasi di stabilità atmosferica, forse però non cosi miti, come nelle normali fasi di NINA strong e QBO+, la prossima stagione invernale potrebbe assomigliare più ad un 1998/1999 forse un pò più rigido per la lunga fase di Minimo Solare, con possibili sortite fredde-instabili ad inizio inverno e con l'inverno inoltrato specie se come penso perdurasse almeno sino a dicembre, periodo decisivo per le sorti invernali ed almeno per il periodo gennaio-febbraio, un pattern EA/WR neutro-negativo anche se in uscita graduale ed una QBO neutro-negativa come detto... Si parla qui, di un'evoluzione possibile, purtroppo sempre suscettibile di cambiamenti doverosi, ma con indicazioni abbastanza verosimili per quanto non scontati nella loro completa realizzazione... Se invece il VPT subisse come lo scorso anno, stante anche un'anomalia in alta stratosfera positiva, certamente particolare rispetto agli anni più recenti, in cui si sono prodotti significativi eventi di NINA moderate/strong e QBO+ o neutro/positivo e PDO+, AMO+ in entrata o già affermatisi. Possibile, ma affatto scontato, disaccoppiamento dei piani isobarici Strato-troposferici allora potrebbe essere più interessante l'evoluzione, ma qui si tratta di una sensazione personale forse soltanto riconducibile al Minimo Solare ormai insistente dal 2006/2007 e sempre più importante in prospettiva invernale per una tendenza al raffreddamento dell'emisfero settentrionale e soprattutto del comparto Euro-Asiatico... altrimenti si dovrebbe parlare di un inverno non dissimile da quelli ultimi avutosi con fenomeni di NINA in area ENSO con condizioni di partenza tipo AMO+, PDO+ vedasi 2007/2008, o peggio e soprattutto ancora 1988/1989 allora l'inverno sarebbe davvero mite e siccitoso per gran parte del Mediterraneo senza possibili stravolgimenti,ma tale ipotesi potrebbe essere parzialmente scongiurata o meglio ancora scogiurabile, al momento...

massimo
04 September 2010, 12:01
e se anche questo fosse un inverno nevoso?.gli ultimi 2 lo sono stati.chi nn ci dice che in realta" stiamo andando incontro ad una nuova tendenza?prendiamo gli inverni dal 2003-2004 fino allo scorso inverno.apparte il 2006-2007 io (in p.padana)ho visto delle nevicate notevoli e periodi di freddo.nn so come sara" il prossimo inverno.ma se vedo gli inverni quelli precedenti al 2003-2004 la tendenza era all"oposto.si aveva una annata di inverno con freddo e neve,e pause con inverni miti e siccitosi.o sbaglio?nn sono esperto in materie e ne tanto meno meteorologo ma vedendo gli ultimi inverni mi pare che sia cambiata qualcosa.idem nelle stagioni estive.domanda! il 14 agosto 2010 avete mai visto una massima di 18 gradi?e poi, si e manifestata di nuovo un estate simile al 2003?incominicamo da questi segnali x capirne qualcosa di piu....p.s. prepariamoci ha secchiate di acqua nelle prossima settimana.guarda caso come nei mesi autunnali negli anni 70 quando settembre debbutava con ingenti acquazzoni.un saluto.

Moebius24
04 September 2010, 13:48
e se anche questo fosse un inverno nevoso?.gli ultimi 2 lo sono stati.chi nn ci dice che in realta" stiamo andando incontro ad una nuova tendenza?prendiamo gli inverni dal 2003-2004 fino allo scorso inverno.apparte il 2006-2007 io (in p.padana)ho visto delle nevicate notevoli e periodi di freddo.nn so come sara" il prossimo inverno.ma se vedo gli inverni quelli precedenti al 2003-2004 la tendenza era all"oposto.si aveva una annata di inverno con freddo e neve,e pause con inverni miti e siccitosi.o sbaglio?nn sono esperto in materie e ne tanto meno meteorologo ma vedendo gli ultimi inverni mi pare che sia cambiata qualcosa.idem nelle stagioni estive.domanda! il 14 agosto 2010 avete mai visto una massima di 18 gradi?e poi, si e manifestata di nuovo un estate simile al 2003?incominicamo da questi segnali x capirne qualcosa di piu....p.s. prepariamoci ha secchiate di acqua nelle prossima settimana.guarda caso come nei mesi autunnali negli anni 70 quando settembre debbutava con ingenti acquazzoni.un saluto.
E' quello che spero e penso Massimo....mi sono autoconvinto che qualcosa è cambiato e che finalmente si tornerà ad inverni come gli ultimi due, cioè belli nevosi ma soprattutto con neve ferma al suolo per più settimane...sarebbe bellissimo, ma davvero tutti gli indici darebbero un inverno sì freddo ma scarsmente nevoso per il nw....troppo presto cmq per esserne sicuri, vedremo....

snowstorm
04 September 2010, 15:08
ma a me infatti pareva di aver scritto che non sarà forse un inverno piovosissimo come quello del 2008-2009, ma al contempo potrebbero non mancare episodi nevosi anche importanti... soprattutto attorno alla fine di novembre, inizio di dicembre e con l'inverno inoltrato, con questo se poi nevicasse a Natale o a Capodanno sarei ben felice...

dariothsnow
05 September 2010, 20:34
Dal mio punto di vista primi freddi veri e prime gelate, dalla fine di ottobre-inizi di novembre, qui ha sempre fatto così e anche stavolta rispetterà i tempi.

L'anno scorso le gelate,o meglio il periodo delle gelate e' durato 6 mesi! la prima a metà ottobre(in campagna) e l'ultima a metà aprile(sempre in campagna)..dany,mediamente da voi in bassa in che periodo iniziano le prime brinate?

dariothsnow
05 September 2010, 20:36
Comunque se ci fosse un inverno anche siccitoso non mi dispiace:alla fine i nostri inverni devono essere poco precipitatici(dovrebbe essere la maggior parte neve)pero' non di certo come il 2006-2007 che fu disastroso sotto tutti i punti di vista..quindi siccitoso,ma non mite

davidemi
05 September 2010, 21:33
io sarei contento anche se ci fossero pochissime occasioni da neve (ma comunque che siano presenti!!) e tutto l'inverno sottomedia con record di freddo (magari non tanto record di rigidita' ma di durata)

Dany
06 September 2010, 01:50
Mediamente qui dà mè iniziano per il periodo dei defunti, poi dipende, magari se fà una botta fredda a fine ottobre, l'Aria fredda si attacca al suolo e la notte si và a +1+0c con brina al mattino.

NINA87
06 September 2010, 09:55
Comunque se ci fosse un inverno anche siccitoso non mi dispiace:alla fine i nostri inverni devono essere poco precipitatici(dovrebbe essere la maggior parte neve)pero' non di certo come il 2006-2007 che fu disastroso sotto tutti i punti di vista..quindi siccitoso,ma non mite
concordo dario, credo che tutti siano partiti in quarta nel sperare in un inverno pesante, ricco di precipitazioni e freddo ...ma forse questo non corrisponde all'inverno italiano.
Poi per carità, una stagione come il 2006/07 assolutamente no perchè pareva di essere in un eterno autunno, ma in ogni modo credo sia sbagliato pretendere un inverno cosi cupo.

NINA87
06 September 2010, 09:57
Mediamente qui dà mè iniziano per il periodo dei defunti, poi dipende, magari se fà una botta fredda a fine ottobre, l'Aria fredda si attacca al suolo e la notte si và a +1+0c con brina al mattino.


giusto dany...e possibilmente inverno che non si prolunghi oltre marzo....e che sia via via sempre meno rigido.....insomma ragazzi è giusto che i mesi primaverili riprendano i connotati di una volta,e che faccia freddo anche a febbraio, e parte di marzo, però mi auguro anche che il freddo non superi certi limiti!

dariothsnow
06 September 2010, 11:50
concordo dario, credo che tutti siano partiti in quarta nel sperare in un inverno pesante, ricco di precipitazioni e freddo ...ma forse questo non corrisponde all'inverno italiano.
Poi per carità, una stagione come il 2006/07 assolutamente no perchè pareva di essere in un eterno autunno, ma in ogni modo credo sia sbagliato pretendere un inverno cosi cupo.

Si,ma intendevo un'altra cosa io :D
L'inverno italiano(per ovvi motivi devo includere solo il centro-sud) corrisponde a temperature di certo non fredde e precipitazione,al di sotto di una certa altitudine piovose.
L'inverno Padano,e' contraddistinto da poche precipitazioni(che dovrebbero essere almeno in meta nevose) e temperature fredde,dovrebbe esserci una presenza forte della nebbia(che nella media-alta e' sparita praticamente)..insomma un'inverno che non c'entra nulla con il resto dell'italia,a parità di altitudine.
Quindi per 2/3 d'italia l'inverno corrisponde a grosse precipitazioni e mite,per l'altro quarto l'inverno e piu europeo. :)

NINA87
06 September 2010, 13:54
Si,ma intendevo un'altra cosa io :D
L'inverno italiano(per ovvi motivi devo includere solo il centro-sud) corrisponde a temperature di certo non fredde e precipitazione,al di sotto di una certa altitudine piovose.
L'inverno Padano,e' contraddistinto da poche precipitazioni(che dovrebbero essere almeno in meta nevose) e temperature fredde,dovrebbe esserci una presenza forte della nebbia(che nella media-alta e' sparita praticamente)..insomma un'inverno che non c'entra nulla con il resto dell'italia,a parità di altitudine.
Quindi per 2/3 d'italia l'inverno corrisponde a grosse precipitazioni e mite,per l'altro quarto l'inverno e piu europeo. :)


su questo devo darti ragione....i miei mi dicvano che sul finir degli anni 80, la visibilità a causa della nebbia era nulla!!!quindi devo dire che la situazione è cambiata parecchio....se posso dirlo pero meglio una nevicata in piu che avere la nebbia......è senza senso!

christian
07 September 2010, 15:18
ma già si pensa all'inverno??.....mi sembra un pò prematuro.......e poi settembre da quanto mi pare riuscirà ancora a regalare giornate miti e cn sole......

NINA87
07 September 2010, 15:32
ma già si pensa all'inverno??.....mi sembra un pò prematuro.......e poi settembre da quanto mi pare riuscirà ancora a regalare giornate miti e cn sole......

eh cris ormai l'estate è andata e cosi si pensa a quello che verrà:prr:

Moebius24
07 September 2010, 18:11
mi permetto di accodarmi a questa discussione ;)
l'inverno italiano è esattamente come lo descrive darioth, almeno nella media. spaccato in 3 direi e con mille varianti derivanti dai cosiddetti "microclimi". Il territrio italiano è una grossa gatta da pelare per i meteorologi. Cmq a grandi linee c'è un nord più "continentale", un centro più temperato ed un sud più mite. Eco perchè mi arrabbio quando non nevica oppure, non me ne vogliano i nevofili marchigiani, quando su marche e abruzzo ci sono palate di neve e invece al nord nada ;)