PDA

Visualizza Versione Completa : Sempre più probabile, dopo il ricompattamento...



Marco
06 February 2010, 10:11
...del Vortice Polare, un suo nuovo split!
Come scrissi un mesetto fa, quest'anno il Vortice Polare non ha le carte in regola per restare compattato, ecco quindi che l'ipotesi di nuove colate alle nostre latitudine, per il periodo "inizio-primaverile", è sempre in prima linea!! A prescindere dal fatto che possa o non possa nevicare in ciascuna delle nostre zone, il clima diverrà nuovamente rigido e la primavera, almeno inizialmente, sarebbe relegata a fine Febbraio.
Ed Aprile? Serve ancora qualche conferma per dare alta probabilità ad un notevole carico di pioggia, quello che si sta tracciando invece è una netta tendenza ad una estrema dinamicità, almeno fino a Maggio.

Moebius24
06 February 2010, 10:53
Primavera relegata a fine Marzo o fine Febbraio? :confuso:

Marco
06 February 2010, 13:35
Fine Febbraio uno squarcio, dai primi di Aprile una più costante (e piovosa) primavera.

NINA87
06 February 2010, 14:06
se ho capito bene... squarcio di primavera fine febbraio/inizio marzo.... poi ancora inverno( mi auguro non rigido) e nuovamente primavera da aprile ??

snowstorm
06 February 2010, 21:24
Dall'analisi degli ultimi aggiornamenti teleconnettivi appare sempre più probabile con l'inizio della II decade mensile assistere ad un graduale split del lobo siberiano del VPT in direzione dell'Europa Centro-Occidentale, fors'anche Mediterranea, con maggiori effetti attesi o da attendersi entro la fine della II decade mensile, non oltre il 20 febbraio, in bassa troposfera... vedasi ultimi aggiornamenti dei global models... con formazione di un possibile, se non probabile pattern SCAND+ associato ad un regime atmosferico di tipo BLN-EUL nella sua fase iniziale con conseguente evoluzione a SCH con affondi successivi di aria artico-marittima di estrazione polare-siberiana che gradualmente stante anche la presenza di un anticiclone Russo-Scandinavo, di lontane origini siberiane potrebbe espandersi gradualmente verso occidente con parziale congiunzione ad una figura alto-pressoria legata ad un estrema propaggine dell'anticiclone aleutinico con formazione successiva per upper warming, di anticicloni nel nord Atlantico, che andrebbero ad enfatizzare attraverso un nuovo forcing della wave 2 una specie di anticiciclone sub-polare collocato tra Groenlandia-Islanda e Penisola Scandinava, con graduale abbassamento dei massimi pressori, verso il Mediterraneo... anche se forse solo temporaneo, più propriamente indotto dall'unione tra un'anticiclone ibrido, con componente termica ed una figura di alta-pressione prettamente dinamica, prima menzionata... Tale grande anticiclone di origine semi-polare, potrebbe essere identificabile come anticiclone polare, in sede alto-troposferica, che potrebbe pertanto essere incentivata da un gradualmente sempre più intenso riscaldamento anche stratosferico, indotto però da un significativo dissastamento del VPT, con ripercussioni in strato... che poi si riprodurrebbero in troposfera, attraverso un ESEs di tipo warming davvero intenso, anche se graduale, proprio perchè prodotto da continui upper e minor warming in troposfera, con tendenza ad evolvere per l'avanzamento stagionale verso l'alto, producendo un fenomeno particolare denominato TST event con condizionamento della NAM con superamento della soglia -3° con conseguenze peraltro già avutesi entro la fine del 2009... Da tali effetti non ci si potrebbe che attendere che una fase di stampo prettamente invernale, decisamente fredda, se non localmente gelida, associata a condizioni di instabilità che potrebbero avere inizialmente effetti davvero significativi entro la fine della II decade 18-20 febbraio, dapprima soprattutto lungo il versante adriatico ed al Centro-Sud entro il 12-13 febbraio, poi dal 13-15 sino a fine periodo anche e specialmente al Nord, Centro-Nord... anche in pianura... come scritto da Marco e seuccessivamente entro la I decade di marzo, entro 5-8 marzo... in seguito fine II decade di marzo, entro il 15-20 marzo nonchè anche entro subito dopo l'inizio della primavera astronomica, che nella sua fase iniziale potrebbe quindi assumere caratteristiche più tipicamente invernali con freddo, anche intenso e nevicate forse persino in pianura o a quote decisamente basse sino a Marzo inoltrato...

NINA87
07 February 2010, 11:00
mmmm non mi piace quanto scritto da snow!!(bastra freddo gelido e neve per favoreeeeee)

snowstorm
07 February 2010, 11:32
mi dispiace Nina, ma non sono d'accordo, questa volta con le tue aspettative... in ogni caso sappi, che non avremmo di certo a marzo ondate di gelo, della stessa intensità di quelle avutasi in dicembre, piuttosto che di quella che potrebbe profilarsi entro la fine della II decade di febbraio, forse avremo altre ondate di freddo, moderatamente intense, alternate in ogni caso, e questo probabilmente già tra fine febbraio e i primissimi giorni di marzo, avere alcuni giorni dal tempo più gradevole e soleggiato, dire più una variabilità anche stabile, con valori intorno ai 15-17° mediamente, di giorno, certo per la primavera che tu auspicheresti, come peralto credo sarebbe per me giusto attendere, dovrai aspettare forse aprile-maggio, anche se in marzo non mancheranno di certo alcune giornate se non anche più di qualche giornata abbastanza gradevole... nebbie o foschie permettendo...

NINA87
08 February 2010, 08:12
appunto snow, nebbie e foschie permettendo... anche oggi ad esempio doveva esserci il sole. risultato: nebbia fitta da ieri sera e temperatura -1°. io credo che questa stagione invernale inizi un po a stancare, certo parlo della mia zona; se fossi della sicilia oppure della liguria le mie lamentele sarebbero inutili.

nel mese di marzo ha sempre fatto freddo salvo qualche episodio anomalo, però credo che sia giusto che il tempo inizi a mostrare la sua parte piu dolce....

non vorrei che la dinamicità clmatica ci accompagnerà sino a maggio per poi schizzare subito in estate, senza poterci godere la primavera..

snowstorm
08 February 2010, 12:10
al momento dovremmo attenderci e per chi non fosse amante del freddo e della neve, una fase invernale come scirtto peraltro giustamente da Marco, piuttosto dinamica e alquanto fredda, specie in prospettiva, pur comprendendo che non tutti possano pensarla allo stesso modo, dovremo accettare nel bene e nel male, quanto proposto dalle attuali dinamiche atmosferiche... certamente ribadisco non mancheranno giornate o fasi relativamente gradevoli, sempre in un contesto comunque invernale o tardo-invernale come sempre accaduto, specie in passato ed al quale forse tutti ci dovremmo abituare, specie noi residenti nel Nord Italia... per il caldo e le giornate primaverili dovremo attendere qualche settimana, ma state pur certi che non mancheranno... occorrrerà saper aspettare, per chi non amasse il freddo e godere di quanto le dinamiche atmosferiche potranno offrire i freddofili o nevofili... :ciao:

NINA87
08 February 2010, 14:08
snow diciamo che ora tocca a voi gioire...tra qualche mese invece toccherà a noi caldofili !! :D

snowstorm
08 February 2010, 18:57
e forse hai proprio ragione Nina, condivido la tua affermazione... prima o poi, almeno spererei tutti dovremmo poter essere soddisfeatti nelle nostre aspettative..