PDA

Visualizza Versione Completa : Quest'anno il cuscino freddo delude un pò...



Moebius24
09 January 2010, 09:59
Ammettiamolo, spesso quest'anno il cuscino freddo non riesce a vincere le correnti meridionali più calde. Siete daccordo? A Dicembre il freddo ed una perturbazione hanno regalato una splendida nevicata (in PianurA Lombarda) con temperatuire estremeamente negative. poi si è formata una orribile bolla d'aria calda in quota con conseguente gelicidio seguito da periodo mite che ha sciolto tutta la neve. Questa volta molte zone avrebberop dovuto vedere la neve mentre non c'è stata (anchese per poco) e ion altre zone pur avendo nevicato ( vedi da me...) la pioggia seguente sta lentamente sciogliendo il manto nevoso. Da me piove a dirotto e 20 cm di neve se ne sono andati sotto la pioggia battente.... :cry: :cry: :cry: :cry: spero in altre future nevicate più "durature" :cry:

nikjuventino
09 January 2010, 10:36
non ci sono piu' le nevicate di una volta!quando nevicava era neve e basta.Da qualche anno,dopo una bella nevicata,arriva sto maledetto scirocco a rovinare tutto :angry:

Moebius24
09 January 2010, 10:41
Lo Scirocco è sempre stato la causa di neviacte abbondanti.Quindi meno male che c'è!! La cosa che ci differenzia dagli inverni "old style" è che non fa più freddo come una volta e il cuscino freddo resiste di meno portando l'odiata pioggia. Poi non mi spiego la amncata nevicata diDicembre, con punte di -6 gradi in pianura pioveva ghiacciato...il clima sta cambiando....

nikjuventino
09 January 2010, 10:49
a dicemdre,secondo me,era troppo calda l'aria in quota e l'acqua non faceva in tempo a cristallizzare!da me erano -2,5 e non credevo hai miei occhi!maledizione!!!!!!!!!!!!

Moebius24
09 January 2010, 11:01
sì la causa è quella! ma il mistero resta sul "perchè"...cioè...non è normale una cosa del genere secondo me. vorrei l'inverno dell'anno scorso. non so cosa sia scattato ma nevicava, poi gelava poi magari ci pioveva sopra ma poi subito neve!! perfino a Torino la neve è rimasta un bel pò... :cry: :cry:

snowstorm
09 January 2010, 12:23
quest'anno credo che il cuscino padano, deluda un pò... soprattutto perchè non ci sono state delle vere irruzioni salvo quella del 13-17 dicembre di aria artica continentale e soprattutto per la mancanza di nottate serene e prive di umidità nei bassi strati...

Marco
09 January 2010, 12:29
Scusate ma se ci riferiamo all'ultimo evento nevoso (quello di ieri, scarso in alcune zone e del tutto mancato in altre), non si trattava di cuscino freddo, ma di nevicata altimetrica.
Una nevicata con cuscino deve partire in neve e poi può trasformarsi in acqua a seguito dell'azione delle correnti più calde (come scirocco).
Una nevicata come quella di ieri, altimetrica, era neve solamente a seguito di precipitazioni che per omeotermia avrebbero portato giù un po' di freddo presente in quota.

Moebius24
09 January 2010, 12:32
capit. cmq ripeto, quest'anno non mi convince molto. inverno dinamico ma fin'ora troppi sbalzi di temperatura, troppi cambiamenti da caldo e freddo. L'inverno ideale secpndo me è quello dell'anno scorso: nevica bene poi gela poi anche se ci piove sopra la manda via poco e appena arriva l'aria fredda rinevica di nuovo. :compiaciuto:

Simbor
10 January 2010, 14:44
Aggiungo: attenzione che le nevicate da "cuscino freddo stazionario" sono pericolose...
Non tanto per la nevicata in se stessa, ma per la possibilità che in alcune zone nevichi, mentre in altre cominci il gelicidio...

Molto meglio le nevicate "altimetriche"

Moebius24
10 January 2010, 15:31
Allora ti pongo una domanda Simbor: cos'è che rende differenti i nevosissimi inverni dei nostri nonni da quelli odierni? E' il fatto che ci sono più nevicate da cuscino freddo e quindi meno nevicate altimetriche oppure è dovuto ad un semplice aumento della temperatura negli ultimi decenni?

Simbor
10 January 2010, 19:23
Tu stai ponendo una domanda che viene posta da qualche anno a molti "addetti ai lavori".....

La cosa è tutt'altro che semplice e le teoria sui cambiamenti climatici hanno modi e pensieri di valutazione a volte anche contrastanti.....

Io, personalmente, ho come l'impressione che le fasce climatiche terrestri si siano leggermente spostate più a nord:
il nord Italia, climaticamente parlando, è andato più a sud.....il nostro sud è ancora più a sud di prima....
Questo cambiamento, di certo non fa bene al sistema....
Solo per citare un esempio: piogge meno frequenti, ma più intense = maggiore erosione, dissesto idrogeologico, alluvioni, frane, danni ingenti ai territori, alle coltivazioni, ai boschi, etc etc...

Da qui, il mio discorso che dico sempre: i modelli sono fatti con statistiche matematiche di anni ed anni....
Solo negli ultimi 20 anni, le cose cose sono cambiate radicalmente....
Come potranno mai i modelli essere precisi ??? :dho:

ReSole
10 January 2010, 19:39
Tu stai ponendo una domanda che viene posta da qualche anno a molti "addetti ai lavori".....

La cosa è tutt'altro che semplice e le teoria sui cambiamenti climatici hanno modi e pensieri di valutazione a volte anche contrastanti.....

Io, personalmente, ho come l'impressione che le fasce climatiche terrestri si siano leggermente spostate più a nord:
il nord Italia, climaticamente parlando, è andato più a sud.....il nostro sud è ancora più a sud di prima....
Questo cambiamento, di certo non fa bene al sistema....
Solo per citare un esempio: piogge meno frequenti, ma più intense = maggiore erosione, dissesto idrogeologico, alluvioni, frane, danni ingenti ai territori, alle coltivazioni, ai boschi, etc etc...

Da qui, il mio discorso che dico sempre: i modelli sono fatti con statistiche matematiche di anni ed anni....
Solo negli ultimi 20 anni, le cose cose sono cambiate radicalmente....
Come potranno mai i modelli essere precisi ??? :dho:

i modelli inquadrano possibili evoluzioni, non fenomeni certi. è facile da capire

Moebius24
11 January 2010, 00:50
Grazie Simbor...lo penso anche io comunque, pure io che non sono un esperto ma solo un appassionato. Negli ultmi decenni le fasce climatiche si sono spostate verso Nord. Però ho notato anche un'altra cosa, questa volta positiva: diciamo che io mi appassiono seriamente di meteo da circa il 2001, dopo il blizzard. Prima di allora, parlo degli inverni anni 90 (ad eccezione del 96) e fino al 2005 circa gli inverni erano diventati molto meno "invernali" grosso modo tutti gli anni si verificava questa configurazione:Dicembre e Gennaio "anonimi", spesso miti e senza precipitazioni mentre fine Febbraio, Marzo freddi con nevone; la stagione avanzata faceva sì che nonostante si verificassero nevicate abbondanti, la neve si sciogiesse dopo pochi giorni. Invece in questi ultimi anni c'è un'inversione di tendenza: le prime nevicate ( anche se poipiove) vengono a Dicembre, Gennaio è mediamente molto nevoso e Febbraio non è da meno (almeno dalle mie parti). Che ne dici Simbor?

berthoh
11 January 2010, 11:22
anch'io osservavo l'inversione di tendenza delgi ultimi anni, negli anni novanta 20 cm erano una nevicata, da qualche anno capita che con cadenza irregolare ci siano fenomeni eccezzionali, ricordo inoltre che un parente mi diceva che sinceramente la neve dello scorso anno in 70 anni non l'aveva mai vista, solo nel 1951 ma era piccolo e forse ha ricordi confusi