MeteoLand consiglia:

Black Angus e Carne Argentina

Altezza zero termico

 

CLICCA

Temperature mari

CLICCA

El Nino Status

SATELLITE

SATELLITE CLICCA

TEMPERATURE ATTUALI

Temperature attuali

TEMPERATURE PERCEPITE

RAFFREDDAMENTO DA VENTO CLICCA

RADAR NORD OVEST

RUN ECMWF

Run ECMWF

SITUAZIONE CENTROSUD, TEMPERATURA E PRECIPITAZIONI PREVISTE

 

CLICCA

PRECIPITAZIONI ATTESE CLICCA

ANALISI EUROPA

CLICCA

ANOMALIE TEMPERATURE MARI E ATLANTICO

ANOMALIE SST CLICCA

 

ANOMALIE SST CLICCA

AO INDEX

AO Index

NAO INDEX

NAO Index

TEMPERATURE GLOBALI

Collaboriamo con

SIMON'S  WEBSITE METEO E NON

Collaboriamo con meteorologie.ro

 29 visitatori online

Come sarà giugno? Più stabile o ancora dinamico?

Mercoledì 25 Maggio 2016 11:06

Dunque eccoci giunti al primo mese estivo meteorologico, quello d'inizio astro sappiamo che sara' il 21 del mese, che ci accingiamo a prendere in esame. Un esame non facile, per chi mi legge da un po', sa che gli azzardi non sono puramente il mio pane e credo non lo siano per nessun bravo uomo di questa scienza, che diviene seppur molto ausiliata debbo ricordare, da mezzi tecnici moderni, diventa difficile per il periodo particolarmente dinamico che stiamo vivendo, fatto d'una certa estremizzazione per scambi forti quanto repentini. Ma veniamo al mese prossimo; vi sara' quindi una maggiore stabilita'? Una certa quale, si' ma non attendersi 25 giorni di Sole pieno e stabile, sarebbe un errore. Anche perché il mese casisticamente ha espresso nel tempo , i volti piu' disparati sul piano meteo: a volte fresco e sottomedia oppure caldo o molto caldo. Questo del 2016, come potra' mai essere; direi subito con non un solo volto. E lo dico su base proprio di quel "dinamismo" prima citato. Avra' un inizio altalenante, con maggior stabilita' conservativa per il Sud e le isole (meno la Sardegna) ma talvolta potra' essere investito ancora dal Flux Atlantico, che non è salito a sufficienza ancora di latitudine e lascia entrare da ovest nordovest, fronti sulla middle Eurozone e parte del Mediterraneo compresa. Queste entrate , subalternate a fasi calde, perché spesso i promontori invaderanno la sede Med da SW, causa saccature in area Iberica, apporteranno fasi temporalesche , che visti i repentini CHANGE o scambi, potranno assumere carattere di forti temporali anche sovente , grandinigeni per aree come le Alpine e sub. Ma buona parte del nord Italia ne potra' vedere le sorti. Maggior stabilita' al Sud e isole, prima ho detto meno la Sardegna in certe fasi, quelle delle entrate del flux ATL, che potranno raggiungeral, vista la sua posiz. molto ad occidente nel Med. Fasi calde per rimonte da promontorio subtrop, si avranno nel corso mensile ma sono poco propenso ad immaginarle molto durature. E la fase climatica come detto in precedenza a suggerire quest'eventualita'. Quindi amici di Meteoland, avremo in sostanza ancora una certa dinamicita' atmosferica , certamente sulla strada di t° medie che s'attesteranno mano a mano, su valori piu' alti, che in qualche fiammata potranno essere anche valori elevati, specie come gia' detto al C.S. Per concludere, come detto nell'analisi generale estiva, la consolidazione verso un caldo piu' stabile e un tot piu' elevato s'avra' solo dalla fine 3a decade del mese , in proiez. di Lug.-Agosto. Ma di questo parleremo piu' avanti. Saluti .

Andrew

 

Leggi tutto e commenta: Come sarà giugno? Più stabile o ancora dinamico?

 

Aggiornamento stagionali estate 2016

Domenica 22 Maggio 2016 19:52

Update 20/ 05/16'-

dal mod. cost. 733plot Euro - si va' confermando il delineamento sul trimestre estivo 2016, delineato in precedenza su base del riscontro delle anomalie di geopotenziali in sede ATL e MED nonché delle Reanalysis a 500hpa la proiezione convalida l'espressione trimestrale cosi' suddivisa:

GIUGNO-irregolarita' di phase con alternanze piu' soventi di modulazione  Rossby ancora accentuata che inducono a onde mobili e flux instabile ancora incisivo da ovest. [ phase di rif. 4]

LUGLIO-AGOSTO - Stabilita' piu' consolidata in phase 8 type, con struttura dell'Hp Africano piu' insediata al cuore MED. Fase con caldo sopramedia di c.a. 1.5° C. , possibile anche 2° al centro sud. Poche e sporadiche le infiltrazioni ATL per struttura di Blocking Hp ATL est [ponte a Omega rovesciato]

Conclusioni:

fattibili d'ulteriori update : tempo più incerto nel 1° mese estivo meteo- alternanza di tempo buono e caldo moderato a temporali da ovest. Piu' caldo e stabile da 3a decade di Giugno con caldo via, via in aumento fino ad un up norma sopracitato. Onde calde con stabilita' proiezionione medio lunga: (%) 40- lunga 30- corte 20. Giorni di caldo sopranorma previsti: da 35 a 55. Seguiranno Update dal 1° Giugno.

Andrew

 

Ultimo aggiornamento su base ENSEMBLE della NASA, sopra media intorno ai 2 gradi per il trimestre estivo come ben espresso dal nostro professore di fisica dell'Atmosfera. Riteniamo possibile un pattern con onde mobili intervallate da fasi instabili, proiezione suscettibile di aggiornamenti data l'elevata distanza temporale. Ulteriori update nei prossimi giorni. Un saluto a tutti.

 

Leggi tutto e commenta: Aggiornamento stagionali estate 2016

 

Previsioni stagionali Estate 2016- 1° Step Maggio, Giugno, Luglio.

Mercoledì 13 Aprile 2016 21:07

Index in esame- AMO QBO NAO ENSO MJO - nessun rilievo di particolar conto tutti gli index presentano valori espressamente di poco positivi. (+) o neutri, salvo l'index ENSO entrato in calo Anomaly presenti _ EA negat. (-) Mediterranean Sea West , negat. (-) Solar flux medio - Solar Activity medium/Low (58-60 Sunspot for day). In base a questi dati analizzati, possiamo constatare che il leggero-medio sopramedia potrebbe aversi per il periodo considerato. Tuttavia, l'attivita' del Monsone Africano del golfo di Guinea, in proiezione analitica futura (prossimi mesi), viene previsto in intensificazione, per cui GIUGNO, nel final decadal, e soprattutto LUGLIO, vedranno a questa causa un incisivita' dell'HP Subtropic. , ++ invasivo. Va' anche precisato che in questo 1° scorcio estivo, ovvero in Maggio Giugno, poiché s'è osservato sovente, che vi sono [trend ultimi 10anni..] degli anticipi d'Estate che sfociano o invadono il perido estivo, quest'anno v'è da annotare la presenza forte d'anomalia di Type EA - (neg.) Questo lascia presumere che anche in Maggio-Giugno , possano esservi delle avvezioni calde di tale matrice subtrop., benche' intervallate da frangenti perturbati per l'asse del FLUX ATL, ancora basso e spesso presente , specie per il settore piu' settentrionale del nostro paese e dell'area Mediterranea. PREVISIONE./ PROIEZIONE. di possibilita' (%) DI ONDE CALDE NEL 1° PERIODO CONSIDERATO: DA 2 a 3 ONDE MOBILI O SEMIPERMANENTI DI MEDIA DURATA [7-10gg.] Final Warming in conclusione - passaggio tra JS Polar a JSST (JET SubTrop) in c.a. 25 30 gg. Prox Update il 1 Maggio-

Saluti Andrew & Franco.

 

 

 

Leggi tutto e commenta: Previsioni stagionali Estate 2016- 1° Step Maggio, Giugno, Luglio.

 

Come sarà l'estate 2016?

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDF | Stampa | E-mail

Lunedì 28 Marzo 2016 21:13

Ovviamente non è una previsione e neanche una tendenza, per quella vi rimandiamo a tempo debito visto che all'estate mancano ancora circa tre mesi. Tuttavia si può fare un ragionamento puramente statistico per quello che vale andando a scrutare gli indici teleconnettivi che potranno influenzare la prossima estate e visionare i primi outlook dei modelli stagionali. In testa ormai lo sappiamo c'è il Nino strong che per l'inizio della prossima estate sembra essere totalmente esaurito ma i suoi effetti saranno duri a morire e potranno influire in maniera determinante  sulla prossima estate, ma non è dato sapere come e dove essi si esplicheranno in maniera importante, il tutto è appeso a un filo, cosa succederà  lo scopriremo insieme. La QBO è prevista in negativo anche nella prossima estate, ciò comporta facilità di risalita delle rimonte africane. Le SSTA giocheranno un ruolo fondamentale in sincronia con il Nino e altri fattori al momento imperscrutabili. Andiamo a vedere il responso  attuale dei modelli matematici ricordandovi che non hanno affidabilità sufficiente in questo periodo, lo facciamo per puro scopo informativo. Il modello americano dell'IRI insiste con un forte sopra media per il trimestre estivo, nessuna anomalia per quanto riguarda le precipitazioni. Le previsioni sui Monsoni non sono ancora disponibili anche se sembra che gli effetti del Nino dovrebbero amplificarli, aspettiamo i vari outlook.

CFSv2 :

non vede nessun sopra media per il trimestre in questione, per quanto riguarda le precipitazioni nessuna segnalazione. Sarebbe un'estate old style con clima gradevole e temporali nella norma.

 

La NASA è l'ente che nell'estate scorsa ha individuato la tendenza riportando effettivamente il forte sopra media che ha caratterizzato l'estate 2015. Per la prossima estate continua a indicare un sopra media ma ridotto rispetto all'anno scorso, quantificato in circa 0,5- 1,0 grado. Purtroppo stiamo facendo i conti senza l'oste ovvero il Nino, i suoi effetti sono al momento imprevedibili, come e dove si esaurirà il surplus termico è al momento impossibile da sapere, lo scopriremo insieme nei prossimi mesi.  Nessuna anomalia per quanto riguarda le precipitazioni.

LEGGI LE CONCLUSIONI CLICCA SUL LEGGI TUTTO:

 

Leggi tutto e commenta: Come sarà l'estate 2016?

 

Tieni d'occhio, temperatura, precipitazioni e vento nelle prossime ore.

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Aprile 2016 21:45

 

 

 

 

Cartine in modalità autoaggiornante, seguitela controllando gli orari di validità, avrete sempre sotto controllo la previsione per la vostra zona.

PRECIPITAZIONI PREVISTE CLICCA

Previsioni elaborate da amatori a titolo personale e non utilizzabili per programmare attività, si declina ogni responsabilità.

VENTO A 10 MT. CLICCA

Leggi tutto e commenta: Tieni d'occhio, temperatura, precipitazioni e vento nelle prossime ore.

   

Temporali: squall line e supercelle

Domenica 30 Gennaio 2011 11:49

La Squall line, anche detta linea di groppo, è un sistema temporalesco, talvolta anche di estensione notevole, che si verifica solitamente in presenza di un fronte freddo, dove l'aria fredda in afflusso fa sollevare violentemente l'aria più calda pre-esistente favorendo i moti verticali e la convezione temporalesca. La Squall line è effettivamente un muro di cumulonembi che seguono naturalmente la direzione che ha il fronte freddo a cui la squall line stessa è associata e una sua caratteristica è la tipica disposizione allungata spesso lineiforme, proprio perchè il fenomeno della squall line si verifica dove si ha il contatto tra l'aria fredda del fronte freddo e l'aria calda pre-esistente che viene sollevata.

 

Squall line vista dal radar

Nell'immagine soprastante, una Squall line nelle vaste pianure statunitensi vista da un radar meteo: si noti la tipica forma allungata e disposta a linea dell'intero sistema temporalesco (fonte: http:/kelvin.onu.edu)

Dal vivo la Squall line si presenterà quindi come un muro di cumulonembi avanzanti ravvicinati tra loro, come in un sistema a multicella con la differenza però che la Squall Line è spesso molto più estesa territorialmente di una comune multicella. Inoltre la Squall line si ha nella maggior parte dei casi solo quando si hanno afflussi di aria fredda piuttosto marcati, al contrario delle singole multicelle che non necessitano di quest'ultima particolarità.

 

Leggi tutto e commenta: Temporali: squall line e supercelle

 

Come si formano grandine e graupel?

Domenica 03 Ottobre 2010 13:26

Per poter comprendere come si formano la grandine ed il graupel (o snow pellets), è necessario conoscere alcuni aspetti della dinamica dei temporali e del comportamento fisico dell’acqua. In particolare è necessario sapere che i temporali sono formati da una corrente ascendente che porta l’aria dagli strati prossimi al suolo verso l’alto. In questo moto, l’aria sollevata verso l’alto si espande (infatti la pressione dell’ambiente esterno diminuisce con l’altezza) e quindi si raffredda,  facendo condensare il vapore acqueo in goccioline.

Processo di formazione della grandine

Nei temporali, la corrente ascendente continua a portare le goccioline d’acqua fino a temperature molto basse (-10/-20°C). Ora, queste goccioline pur raggiungendo queste temperature non congelano, ma restano in uno stato liquido instabile, dove una minima sollecitazione esterna può farle congelare. Questo stato della materia viene chiamato dai fisici "sovrafusione". Quando l’acqua sovraffusa incoccia contro un ostacolo (un fiocco di neve, un’ala d'aereo, etc.) ghiaccia quasi istantaneamente rilasciando una piccola quantità di calore. Se il fiocco di neve impatta con tante gocce sovraffuse. Allora una volta giunto al suolo avrà un aspetto simile a questo:

Fiocco di grandine gelato

Se impatta con moltissime gocce sovraffuse, allora la sua forma sarà grossomodo conica (il verso di caduta di questo agglomerato di ghiaccio va dalla punta alla base del cono) e prenderà il nome di graupel o snow pellets.

Leggi tutto e commenta: Come si formano grandine e graupel?

   

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cookie Information